2007-09-26

Prima che le pesche non si trovino più mi pare il caso di lasciarvi la ricetta della Torta diplomatica alle pesche, preparata non a caso per la festa di diploma di mia cugina Tina (diplomatica-diploma) e per l'occasione agghindata di verde. Premetto che a fare tutto tutto, questo dolce presenta un procedimento lunghino considerando che io son partita dalla pasta sfoglia, passando per il pan di spagna e giungendo alla crema pasticcera ed alle pesche sciroppate in casa, però - e questo lo diciamo a bassa voce - se qualcuno vuole provare con le scorciatoie faccia pure, almeno la pasta sfoglia si può comprare già pronta in rotoli, non così forse per il pan di spagna (che non ne ho mai trovato uno decente pronto) oppure la crema e le pesche che fatte in casa sono tutta un'altra cosa.

Ingredienti:
500 g di pasta sfoglia in due rotoli
1 Pan di Spagna preparato con 4 uova, 150 g di zucchero, 150 g di farina, 1/2 bustina di vanillina
crema pasticcera per cui utilizzeremo 500 ml di latte, 4 tuorli, 8 cucchiai di zucchero, 4 di farina, 1/2 baccello di vaniglia
pesche sciroppate da preparare con 1Kg di pesche, 300 g di zucchero, 300 ml di acqua, 3 rametti di menta, 1 limone non trattato
zucchero a velo q.b.

Stendiamo ciascun rotolo di sfoglia in una teglia intagliamo qua e là con la punta di un coltello, pennelliamo le sfoglie di acqua e cospargiamo di zucchero a velo, inforniamo fino a doratura.
Intanto prepariamo il pan di spagna montando per 15/20 minuti le uova con lo zucchero ed aggiungendo, solo quando il composto risulterà gonfio e spumoso la farina e la vanillina. Mettiamo in teglia rettangolare e cuociamo in forno già caldo per evitare che smonti.
Passiamo poi alle pesche che prepareremo secondo le indicazioni della zuppa inglese alle pesche. mentre le basi e le pesche si raffreddano possiamo preparare la nostra crema secondo il metodo consueto, montiamo tuorli con zucchero, aggiungiamo farina e poi a filo il latte nel quale avremo fatto bollire la vaniglia, poniamo sul fuoco finchè non si addensa.
Quando è tutto pronto passiamo a comporre il dolce: prima di tutto occorre pareggiare le sfoglie ed il pan di spagna che devono risultare della medesima dimensione.
Posizioniamo su un vassoio una sfoglia copriamo con metà della crema e delle pesche sciroppare a fettine, disponiamo sopra il pan di spagna, bagnamolo per bene con lo sciroppo di cottura delle pesche filtrato, facciamo ancora uno strato di crema e pesche e chiudiamo con l'altra sfoglia. Quando il dolce sarà freddo cospargiamo di abbondante zucchero a velo.
Le pesche danno quel gusto in più è naturale però che il diplomatico è eccezionale anche senza avendo cura in tal caso di bagnare il pan di spagna con Alkermes o altro liquore a piacere.
Reazioni:
Categories:

Torta diplomatica alle pesche

Cocò 2007-09-26 Media Voti 5,0 su: 1

15 commenti:

Stefano Buso ha detto...

I miei livelli glicemi salgono quando capito sul blog di CoCo...mmmm

Anonimo ha detto...

Bravissima!!

http://dolcienonsolo.spaces.live.com/

lenny ha detto...

Brava come sempre, per la genunità pura di questo dolce ed in particolare per la preparazione casalinga della pasta sfoglia (nonostante le tue considerazioni incoraggianti, io la vedo come una gran faticaccia!!!).

CoCo ha detto...

Stefano: qualche post fa ho avvisato i lettori della piega ad alto contenuto glicemico che ha preso il mio blog, uomo avvisato mezzo salvato
anonimo: grazie e comunque do un'occhiata al tuo spazio
Lenny: ti chiedo di provare a fare la sfoglia almeno una volta e poi mi dici se non è facile e pure diovertente, però prova con la mia ricetta

elisa ha detto...

Coco..quanto mi piace questa diplomatica..e poi è proprio una torta a tema per un diploma!!Sono pienamente d'accordo per quanto riguarda il pan di spagna pronto..è davvero schifoso!
brava..
baci

CoCo ha detto...

Elisa: appunto diploma-diplomatica e per la laurea? chissà qual è il dolce giusto!

Dolcetto ha detto...

Io adoro la diplomatica, è il mio dolce delle grandi occasioni preferito... con le pesche poi!

Roxy ha detto...

Decisamente lunghino ma il risutato è strepitoso! Concordo con te: il pan di spagna confezionato ti fa pensare che il pan di spagna non sia buono....finchè non assaggi quello casalingo e capisci cosa ti sei perso fino a quel momoento! Baciz

mamma3 ha detto...

Hai fatto proprio bene ad utilizzare le ultime pesche in questo dolce che mi sembra proprio una goduria!! Beata tua cugina! A presto

Roxy ha detto...

Coco ti ho invitata (anch'io) al meme che circiìoal i questi giorni....se ti va...baci

CoCo ha detto...

Dolcetto: come lo fai tu il diplomatico? Come il mio o c'è qualcosa di diverso?
Roxy: ti dirò io ormai non riesco più a mangiare neppure le merendine comprate mi sanno di plastica, le cose fatte in casa vuoi mettere.Al meme risponderò domani grazie anche a te cara passo a leggere le tue risposte.
Mamma3: ho ancora un'ideuccia con le pesche spero di farcela se no ci vorrà l'anno prossimo.

Cuocapercaso ha detto...

Ciao Coco, bellissima questa diplomatica! poi con le pesche deve essere davvero buona!
ciao ciao
Grazia

CoCo ha detto...

Oh Grazia bellissima propio forse no però era molto buona

Francesco ha detto...

mmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm
fame fame fame!!
bravissima complimenti for all!!!!

CoCo ha detto...

Francesco: ma non è che lo dici per l'ora, benvenuto nel mio blog.
Sono passata a dare un'occhiata da te ho visto delle cose che meritano una spudorata copiatura poi passo a commentare ciao, se vuoi aderire al meme con piacere

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!