2007-07-31


Praticamente ho solo dato nuova forma ai crackers di Adina.
Come dicevo nel commento che ho lasciato nel suo blog ho aggiunto alla ricetta base (che prevede 250 g di farina impastati con 8 cucchiai di olio extrafìvergine d'oliva e acqua tanta da formare un impasto solido) anche una noce di lievito madre, ho lasciato riposare qualche ora l'impasto e poi l'ho steso col matterello ricavandone dei biscottini di forma tonda che ho bucherellato, pennellato di olio ed acqua e cosparso di fior di sale integrale e origano.
A metà impasto come suggeriva Adina ho aggiunto un cucchiaio di paprika.
Il risultato è quello che vedete in foto, il gusto niente a che vedere con le cose finte comprate.
Da rifare per gli stuzzichini e gli aperitivi, cambiando magari anche i gusti e le forme.
Reazioni:
Categories:

Biscottini salati

Cocò 2007-07-31 Media Voti 5,0 su: 1

11 commenti:

adina ha detto...

ma sono bellissimiiiii! sei una grande! anche la forma mi piace, sembrano i tuc! :-))) belli, li proverò anch'io col lievito la prossima volta. brava brava!!!

Ady ha detto...

Belli davvero Coco a me sembrano invece i Ritz, ma i tuoi saranno certamente più buoni e sani.
Ciao

Giovanna ha detto...

che belli , già adina mi aveva tentata!

CoCo ha detto...

Adina: grazie i tuoi complimenti mi gratificano sempre
Ady: li ho fatti così proprio pensando ai Ritz solo che secondo me per un gusto tipo Ritz bisogna sostituire l'olio col burro almeno in parte, non trovi? Certo che fatti in casa i salatini sono sicuramente più sani

CoCo ha detto...

giovanna: ora devi proprio farli, aspettiamo la tua versione

nightfairy ha detto...

Stuzzichevoli..da provare, magari aromatizati con qualche spezia(visto che me ne sono arrivate un pò!!!)

CoCo ha detto...

nightfairy: da dove ti sono arrivate le spezie? io vado matta per tutto ciò che è difficilmente reperibile

Ady ha detto...

Immagino di si Coco, il sapore rotondo e la fraganza glela dà proprio il burro ma così sono più sani il che di questi tempi non guasta.
Un abbraccio

CoCo ha detto...

Si ma in fondo Ady non trovo neppure giusta tutta sta demonizzazione del burro, che se vero burro è comunque si grasso ma sano e naturale, contro i grassi idrogenati ed i sottoprodotti dovremmo averla tutti a morte

Ady ha detto...

Hai ragione il fatto,è che il burro che dici tu è così difficile da trovare!
E poi nei prodotti industrilali non viene quasi mai usato perchè molto meno economico dei grassi vegetali idrogenati.
L'olio extra vergine d'oliva per chi come me deve stare attenta alla linea è la soluzione migliore.
Non volevo assolutamente demonizzare il burro che adoro soprattutto quello "vero" d'alpeggio...sono convinta che per i dolci e per alcune preparazioni il burro sia assolutamente necessario.
Un abbraccio

CoCo ha detto...

Ady il burro vero d'alpeggio non mi ci far pensare... comunque un prodotto buono seppure industriale facilmente reperibile nella grande distribuzione è il burro della Latteria Soresina oppure quello danese, il burro estero è di ottima qualità diversamente da quello italiano dove viene spesso considerato un sottoprodotto del latte.

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!