2007-09-06



Del mio viaggio non vi ho ancora raccontato una delle esperienze gastronomiche più emozionanti, l'ingresso al Café Sacher di Innsbruck dove ho potuto finalmente degustare l'originale Torta Sacher.
L'ambiente è molto elegante in perfetto stile Sacher ed entrandovi sembra che il tempo sia fermo a un secolo e mezzo fa.
Le cameriere vestono di nero con la crestina e il grembiulino bianco muovendosi con eleganza e discrezione tra i tavoli di marmo, quasi a non voler disturbare il ristoro degli avventori.
La torta è eccellente e viene servita, come all'Hotel Sacher di Vienna del quale porta il sigillo su ogni fetta, con un ciuffo di panna montata.
Ho potuto constatare con una punta di malcelato orgoglio che la mia ricetta rimanda molto all'originale dalla quale differisce un poco nella glassa che ho trovato più solida e zuccherina.
Non c'era posto per assaggiare le altre delizie di cui era pieno il banco, ho rimandato tutto alla prossima visita.

In questa foto eccomi intenta a versare la panna nel caffè mentre la mia fetta di torta giace in trepida attesa davanti ai miei occhi.


Qui a lato invece una vetrina del Café sacher dove è possibile acquistare oltre alle torte, nelle classiche confezioni in legno, numerosi gadget a marchio Sacher.

In basso una veduta del centro di Innsbruck ripresa dalla Torre Civica che ne permette una vista a 360°.



Reazioni:
Categories:

Il Café Sacher di Innsbruck

Cocò 2007-09-06 Media Voti 5,0 su: 1

9 commenti:

Roxy ha detto...

Lo vedi che mi sto mangiando le mani????? si perchè 2 anni fa sono andata ad Innsbruck e mi sono persa questo meravilgioso Cafè....mannaggia!!!!!!!

CoCo ha detto...

Roxy: io ho saputo della sua esistenza leggendo lo speciale sulla Sacher Torte pubblicato sul numero di Luglio di Cucina Italiana dove appunto si diceva che è uno dei pochissimi posti dove si puù degustare la mitica torta nella sua versione originale.

mamma3 ha detto...

Mamma mia come ti invidio!! Devo includere questa meta nei prossimi itinirerari eno gastronomici che abbiamo in mente..intanto per consolarci proveremo a rifarla a casa..non farà male, vero?!

lenny ha detto...

Queste visioni a prima mattina mi colpiscono al cuore! Grazie per aver condiviso con noi questa esperienza dei sensi. Ciao

CoCo ha detto...

Mamma3: e pensa che era possibilie pure pranzare al Sacher, solo che io sono andata nel pomeriggio del resto per il pranzo forse era il caso di accendere un mutuo. Falla in casa la torta a me viene sempre bene e non ne butto mai neppure una fetta viene consumata sempre integralmente
Lenny: io quando ho visto la vetrina che avevo già in mente di cercare sono rimasta folgorata

nightfairy ha detto...

Anche io l'ho mangiata quest'inverno..che dire..meravigliosa!é il mio dolce preferito :)

CoCo ha detto...

nightfairy: ma l'hai mangiata anche tu ad Innsbruck?

Fabrizio ha detto...

sacher o demel? demel o sacher?
è dura sancire quale sia la più buona ma, soprattutto, la prima (e quindi originale!)

F

CoCo ha detto...

Eh bè Fabrizio in fondo le copie son sempre copie

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!