2007-10-09


Domenica poiché - come nessuno ormai può fare a meno di sapere - era il mio compleanno mi sono concessa di non restare ai fornelli ma di rilassarmi in un localino di montagna (no alta collina diciamo) dove il cellulare non ha linea e nessuno può disturbarti.
All’esterno, così a bordo strada, non sembra quasi neppure un ristorante se non fosse per una piccola insegna che reca il nome del locale e dei tavolacci con panche in legno. Appena entrati la sensazione che si avverte accomodandosi ai tavoli è quella di essere a casa, l’ambiente è infatti caldo e rustico con le pareti di pietra scura, gli scaffali carichi di bottiglie e l’accoglienza familiare.
Non c’è carta, è il cameriere che ti espone le portate presenti nel menù, ovvero i primi ed i secondi, perché non vi è dubbio che si debba iniziare con l’antipasto della casa.
Dopo pochi minuti dall’ordinazione il tavolo viene sommerso da una marea di piatti che contengono ogni ben di Dio, prosciutto, guanciale e salumi caserecci, pomodori secchi, peperoni arrostiti, zucchine grigliate e cipolline all’agro, patate e peperoni fritti alla calabrese, e poi ancora la “giuncata” una formaggetta fresca di loro produzione (decisamente degna di nota) e le polpette al sugo, tutto da gustare con il pane caldo preparato in casa.
Tra i semplici primi abbiamo scelto le trofie ai porcini e poi una grigliata mista di buona carne (maiale, salsiccia, pancetta e vitello) con le patate al forno, tutto genuino ed abbondante.
Per finire meritano segnalazione la crema catalana servita nei cestini di croccante al sesamo (di cui vedete la foto scattata male purtroppo) e lo stupendo liquore alla menta prodotto da loro stessi, entrambi da riprodurre quanto prima a casa. Che dire oltre che bisogna tornare dal momento che è sempre più difficile trovare posti così a prezzi decisamente competitivi.
Aggiungo in ultimo che non si tratta di pubblicità, nessuno di loro sa che ne ho parlato, è solo che mi fa piacere una volta tanto che resto soddisfatta di un locale a due passi da casa mia farvi partecipi, si sa mai se capitate da queste parti appuntatevelo pure… Ristorante Le Antiche Mura - Contrada Lungo Strada, 101 - Acri (CS), tel. 0984 917043.

Reazioni:
Categories:

Il pranzo di domenica a “Le Antiche Mura”

Cocò 2007-10-09 Media Voti 5,0 su: 1

15 commenti:

Cuocapercaso ha detto...

Che buon pranzetto! attendo al ricetta della crema catalana in cestini di croccante!!
ciao,

Grazia

Lenny ha detto...

Che paradiso gastronomico: CoCo è una nota davvero interessante. Grazie

CoCo ha detto...

Cuocapercaso: ehhh! E mò la devo proprio fare sta crema catalana
Lenny: quando mi vieni a trovare ci andiamo

DiGolò ha detto...

adoro i posti "genuini" e veri come quello che hai descritto. riescono a trasmetterti un atmosfera familiare e la cucina casereccia ti sorprende sempre.
da qualche anno mi diverto a scoprire posti così, l'ho già segnato sul taccuino per una futura visita.

CoCo ha detto...

Digolò: Anche tu il taccuino zeppo di indirizzi? Io ogni volta che parto non riesco a vedere neppure la metà dei locali segnati, in compenso però capita di scoprirne di nuovi...

Ady ha detto...

Sai CoCo mia madre è calabrese, di Gagliato forse questo non te l'avevo mai detto, e i sapori calabresi un pò mi appartengono, che bel pranzo e poi 30 anni sono importanti quanto i 40 no?
Aguri di nuovo!

CoCo ha detto...

Ady: e no che non me l'avevi detto che tua madre è mia conterranea, non conosco però il suo paese. Sull'importanza dell'età glissiamo che è meglio me li sento tutti addosso sti 30

Ady ha detto...

Sapessi io CoCo, ogni mattina mi svegli con un dolorino in più, ma hai ragione tu glissiamo, mia madre è di Gagliato vicono a Soverato che sicuramente conoscerai provincia di Catanzaro

CoCo ha detto...

Ady: certo i mitici peperoncini di Soverato chi è che non li conosce?
A parte tutto sai che ormai aspetto con ansia le puntate della tua trasmissione il giovedi? Sei troppo simpatica. ma c'è modo di rivedere le puntate dell'anno scorso?

elisa ha detto...

che bel pranzettino ti sei regalata!!la conosco bene Acri..vecchi ricordi!!
Bacioni

CoCo ha detto...

Oh! ma qua gira gira siamo tutti calabresi? come conosci Acri?

elisa ha detto...

no..non sono calabrese..il mio ex era un patito di moto e sono venuta spesso in calabria e anche ad acri per le gare di enduro...

CoCo ha detto...

Hai capito Elisa! pensa un poco io che sono a due passi non sapevo delle gare di enduro

Anti ha detto...

auguri, bilancina!

CoCo ha detto...

Anti: grazie per gli auguri anche a te

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!