2007-11-14

Mi sono accorta, dando un'occhiata approfondita al lavoro di questi mesi nel blog, che di carne ho parlato poco, non è che non la ami ma è che mi piace solo in determinati modi, che sono spesso i più semplici di prepararla ed a quel punto non è il caso di inserirne la ricetta nel blog.
Solo che questa volta vi voglio proprio parlare di uno dei miei arrosti preferiti, quello al latte, che merita attenzione a mio parere perchè è semplicissimo da realizzare e una volta portato in tavola è capace di regalarci il classico effetto "figurone" perchè la carne resta tenerissima e di gusto estremamente delicato.
Ora detto ciò sappiate che la ricetta per l'arrosto buono incomincia dalla macelleria e non dalla cucina di casa vostra, ovvero la scelta del macellaio che vi fornirà la carne è di estrema importanza, deve essere onesto e competente, una volta fatta tale scelta non vi resta che chiedergli un buon taglio di carne per il vostro arrosto.
Ecco la ricetta del mio Arrosto al latte:
Un pezzo di carne di circa 1 kg di vitello (o maiale) per arrosto
80 g di burro
1 cucchiaio di farina
50 g di prosciutto cotto
1/2 bicchiere di vino bianco
Sale e pepe nero q.b.
Latte 1 litro o q.b.
L2ghiamo la carne con lo spago per mantenerne la forma, intanto sciogliamo in una casseruola metà del burro in cui faremo rosolare il prosciutto tritato con un cucchiaio di farina. Aggiungiamo la carne e facciamo rosolare per bene, sfumiamo col vino poi saliamo e pepiamo e copriamo di latte. E' importante che la pentola non sia troppo grande rispetto all'arrosto altrimenti difficilmente riusciremo a coprirlo di latte. Poi cuociamo a fuoco moderato, a pentola coperta, finchè il liquido non si assorbirà. Una volta cotto, tagliamo l'arrosto a fette, deglassiamo il fondo con un paio di cucchiai d'acqua bollente e filtriamolo, solo dopo (e fuori dal fuoco mi raccomando)aggiungiamo il restante burro, finchè si sarà sciolto e la salsa risulterà cremosa. Versiamo la salsa al burro sull'arrosto e serviamo con un contorno a piacere.
In tal caso per accompagnare l'arrosto, essendo in autunno, ho scelto dei semplici funghi coltivati (i classici orecchioni) pastellati con una leggera pastella di uovo acqua, poca farina e un pò di prezzemolo e poi fritti.
Reazioni:
Categories:

Arrosto al latte con funghi in pastella

Cocò 2007-11-14 Media Voti 5,0 su: 1

13 commenti:

aracoco ha detto...

Che brava che sei!

CoCò ha detto...

@Aracoco: ti ringrazio per il complimento ma non è nulla di speciale

lenny ha detto...

Io non gusto con piacere la carne: direi che la mangio per dovere nei confronti della mia salute, però posso dire che con questa ricetta diventa alquanto allettante.
Ciao

CoCò ha detto...

@Lenny provala e mi saprai dire, un bacio

lenny ha detto...

Conosco questa ricetta, quindi il commento favorevole era per cognizione di causa.
Buona giornata

Roxy ha detto...

Buono....ne ho spesso sentito parlare ma non l'ho mai fatto! Proverò la tua ricetta! baci

CoCò ha detto...

@Lenny bene! bene! mi stai dicendo che è uno di quei pochi casi in cui ami la carne allora?
@Roxy la provi ad arrosto o ad involtino? Scherzo! però si protrebbe fare lo spezzatino al latte che dici?

Ady ha detto...

Ciao CoCo bellissimo piatto invernale, fa un freddo qua!
Sono un pò latitante in questo periodo ma sto cucinando dalla mattina alla sera che quando torno a casa non ho volgia neanche di mangiare e vado a nanna, ma il 27 finisco tutto e allora potrò ricoltivare le mie amicizie come meritano , nel frattempo non mi dimenticare, eh????
Un abbraccio, stai meglio vedo, stai cucinando alla grande!!!

Chef Vellino ha detto...

Complimenti,ottima esecuzione di un delicato arrosto.

Cuocapercaso ha detto...

Ehi ...ma come fai a tornare dal lavoro e sfornare queste meraviglie? troppo brava!!
bacioni
Grazia

elisa ha detto...

anche io prediligo l'arrosto come modo di mangiare la carne...Questo al latte è molto buono..Brava

CoCò ha detto...

@Cuocapercaso e non farmi ammettere proprio tutto! questo l'ho fatto domenica veramente
@Elisa trovo anch'io che sia uno dei modi più gustosi e poi con quello avanzato ne ho fatto dei deliziosi panini, anche freddo mi piace tanto l'arrosto

CoCò ha detto...

Avevo inserito risposta ad Ady e a Chef vellino ma non l'ha presa
@Ady anche qui fa molto freddo, deve essere comunque beelo tornare a casa stanchi di aver cucinato e poi di te non mi dimentico di sicuro passo sempre dal tuo blog a vedere se ci sono novità
@Chef-Vellino i complimenti di un professionista fanno ancora più piacere

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!