2007-12-17

Io credo che la maggior parte di voi non abbia idea di cosa significhi per chi è cresciuto in Calabria, a due passi dal mare, ritrovarsi improvvisamente a fronteggiare l'emergenza neve.
Siamo abituati ai 40° all'ombra ma non assolutamente ai meno 7-8° per cui con catene da neve & co. non abbiamo mai avuto un rapporto propriamente amichevole anzi direi che una grande percentuale di automobilisti ne risulta sfornita. Tanto pensiamo che qualora dovesse nevicare sarebbe una festa e stare a casa una giornata (il tempo che la neve si sciolga) non è poi un gran male.
Le cose cambiano però ed è così che questo fine settimana ha per me quasi dell'incredibile.
Io e F. abbiamo deciso di ritagliarci un nostro fine settimana in montagna prima di affrontare il consueto ed atteso caos delle feste perciò sabato mattina, con le nostre catene da neve intonse nel bagagliaio e con l'ottimistica idea "tanto non le useremo di sicuro", ci siamo avviati verso la Sila per rifugiarci, come già lo scorso anno, tra l'accoglienza e le prelibatezze dell'Hotel La Baita a Villaggio Palumbo, un attrezzato luogo di vacanza sulle sponde del lago Ampollino a due passi da Cotronei nella Sila Piccola.
Il viaggio d'andata, seppure rallentato per le condizioni climatiche avverse, è andato bene ed all'arrivo una romantica "spolverata di neve" ci ha accolto.
Abbiamo passato un meraviglioso sabato coccolati dalla genuina cucina (...e vi stavate già chiedendo quando arrivavo a parlarvi di cibo) dell'albergo. Non sto ad elencarvi quanto sono riusciti a farci mangiare in un pranzo ed una cena perchè il post non finirebbe più, vi dico solo che nella ricchissima cucina de "La Baita" non mancano mai i funghi, le saporite patate silane ed il gustoso cinghiale, tutto preparato con semplicità ed estremo gusto.
L'antipasto è, come da tradizione calabrese, ricchissimo di assaggi: salumi, formaggi, conserve e "coccole" calde, i primi ricchi ed abbondanti, le zuppe gustose e confortevoli ed i secondi semplici ma ricchi di gusto. A fine pasto non manca mai un casalingo dolcino. Oltre alla cucina quel che resta impresso del posto è l'accoglienza ed il calore che i proprietari-gestori riservano ai propri ospiti.












Insomma dopo il meritato riposo la domenica mattina ci siamo svegliati sotto una pesante coltre di neve, la spolverata del giorno prima si era trasformata in una vera e propria nevicata come alla montagna si conviene e mentre in albergo giungevano sempre più prenotazioni, in anticipo sulla consueta stagione sciistica, noi avevamo il problema di come andar via anche perchè nel frattempo abbiamo ricevuto notizia che anche la nostra zona (seppure sul mare come dicevo prima) si trovava colpita dal fenomeno e così, poichè la neve continuava a cadere incessante quasi ovunque nella nostra regione, ci siamo messi in macchina (con le catene montate) prima che le strade diventassero veramente impraticabili e dopo quasi cinque ore di viaggio (invece di due) siamo finalmente arrivati a casa.
A conclusione di tutto, seppure abbiamo dovuto affrontare qualche difficolà nel viaggio di ritorno, dico che ne è valsa la pena e la cortesia e disponibilità dei proprietari dell'albergo mi hanno ancora una volta lasciata senza parole, per cui se cercate un posto dove sentirvi coccolati andate a La Baita non resterete certamente delusi e sicuramente, come noi, ci ritornerete.
Hotel La Baita
88836 Cotronei (KR) - Villaggio Palumbo
Tel. 0962 493034
Reazioni:
Categories:

L'ospitalità de "La Baita" in uno strano week-end sotto la neve

Cocò 2007-12-17 Media Voti 5,0 su: 1

15 commenti:

Geillis ha detto...

so in questi giorni sulla Sila siete arrivati a -15 gradi!! Brrr...non credo di aver mai sperimentato una temperatura del genere.

L'Hotel sembra veramente accogliente: sono parecchi anni che non vengo in Calabria, ma sicuramente mi riesce difficile associarla alla neve...:-))

CoCò ha detto...

@Geillis credimi associare la mia terra alla neve riesce difficile anche a me per quanto riguarda l'hotel merita una sosta, anche solo per un pranzo

k ha detto...

Brava che hai fatto la foto! La neve è sempre uno spettacolo :-) Ma chissà perché continuo a preferire l'estate e il caldo torrido... brrrr!!
Complimenti per il week end romantico e meteorologicamente avventuroso :-P

CoCò ha detto...

@K grazie diciamo che è andata veramente bene tutto sommato

Aiuolik ha detto...

Anch'io, sarda!, penso alla neve come "che figo, posso giocare tutto il giorno". Purtroppo nelle montagne vere ci sono andata sempre e solo d'estate, mi piacerebbe conoscere l'aspetto invernale...ovviamente ben equipaggiata!

Saluti dalla Sardegna con i monti innevati,
Aiuolik

CoCò ha detto...

@Aiuolik in effetti se non avessimo avuto la preoccupazione di restare poi eventualmente bloccati mi sarei goduta di più il fenomeno atmosferico, quanto era soffice quella neve!!!

Cuocapercaso ha detto...

La neve è bella si, ma è un disagio persino in città che sono abituate a fronteggiarla! quest'anno ci avete preceduti, perchè qui, a parte qualche fiocco ieri, non c'è ancora neve!!
La Baita sembra devvero un bel posto! devo chiedere a mio padre se lo conosce! (lui ha lavorato nella tua regione fino all'anno scorso!)

Baci
Grazia

lenny ha detto...

E' vero, da noi la neve, proprio perchè è un evento eccezionale, diviene una festa attesa e da vivere con gioia.
Non tutti gli anni ci visita, ma quando accade è bello toccarla nella sua sofficità, ammirarne il candore che ottunde i rumori e abbelllisce i paesaggi ...
E' uno spettacolo per gli occhi e per il cuore e quando va via, con rammarico ci diamo appuntamentio all'anno prossimo.
La cucina silana è il capitolo di un delizioso libro, da gustare e conoscere.

Ady ha detto...

Ciao Cocò hai visto la foto sul mio blog, beh sembra che siamo andati nello stesso posto solo che tu hai fatto un we romantico mentre io sono rimasta a casa, eheheh
bellissimo il posto e la baita, ma se verrò in calabria non me ne volere verrò per il vostro mare, perchè di neve qui già ce n'è abbastanza!!!
Un bacio

elisa ha detto...

che bel paesaggio innevato..non vado sulla sila da troppo tempo..e con la neve da quando ero piccolina..l'hotel è davvero accogliente..ottima scelta!

CoCò ha detto...

@Grazia infatti anche mia sorella che abita a Modena non riusciva a crederci dato che da loro c'era il sole seppur freddo
@Lenny è vero quel che dici ma quando neve o non neve sei costretto a muoverti e lavorare tutto diventa più difficile
@Ady magari ti fermerai al mare quando vieni ma un pranzo su in montagna possiamo pure andare a farlo non trovi?
@Elisa è l'occasione per ritornarci di neve ne hanno veramente tanta adesso

Ady ha detto...

Si si Cocò accetto!
vorrei tanto conoscerti!

CoCò ha detto...

@Ady ti aspetto veramente anch'io voglio conoscerti

Roxy ha detto...

D'estate quando andiamo in sila passiamo sempre anche da villaggio Palumbo....alla prossima occasione proporrò di provare La Baita! Baci

CoCò ha detto...

@Roxy ribadisco consigliato veramente solo che arrivaci affamata che si mangia parecchio

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!