2009-03-23

Non ditemi per favore che è iniziata la primavera che non ci credo visto che i termosifoni vanno ancora a palla e le temperature esterne sono tuttora da cappotto. Io mi consolo come posso, anche a tavola ovviamente, e dopo un periodo di pausa dalle zuppe, invogliata dal clima, ritorno con una gustosissima ed insolita preparazione che mi ha lasciata assolutamente soddisfatta delle scelte effettuate negli accostamenti.
Vi posso dare un consiglio? se avete una casseruola di coccio, tipo quella della foto, usatela per le zuppe, io ero scettica ma il risultato mi ha veramente convinta.
Due parole sulla materia prima me le dovete concedere a costo di sembrare pedante, che poi è la mia caratteristica in cucina. Il salmone affumicato vi raccomando che sia di buona qualità, ce ne vuole giusto una fettina per due e non sarebbe il caso di affidarsi a prodotti economici. I fagioli poi ci vogliono bianchi e piccolini, i miei sono quelli del Purgatorio speditimi da Terrasolis, che qualcuno certo conoscerà perché caratteristici di Colfiorito come le più famose lenticchie, per patate e bieta affidatevi al vostro buonsenso.
Ecco comunque la ricetta di una delle zuppe più saporite che io abbia mai mangiato.
Ingredienti per 2:
1 fettina di salmone affumicato (25-30 g c.a.)
2 mestoli di Fagioli del Purgatorio lessati
300 ml di brodo vegetale
1 patata
1 manciata di bieta
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
1 cipollotto bianco
Affettiamo il cipollotto e lasciamolo appassire con l’olio in una pentola di coccio, uniamo il salmone a piccoli pezzi, la patata a dadini e la bieta tagliuzzata, irroriamo con il brodo e lasciamo cuocere per circa 20 minuti, finché la patata risulterà tenera, uniamo i fagioli, lasciamo insaporire per 5 minuti ancora. Serviamo a piacere con crostini di pane casereccio.
Reazioni:

Zuppa salmonata

Cocò 2009-03-23 Media Voti 5,0 su: 1

7 commenti:

Ady ha detto...

Dai Cocò oggi è una bellissima giornata di sole almeno qui!
Però questa zuppa stasera me la papperei volentieri, un bacione!

Rorò ha detto...

Io adoro le zuppe ma non ho mai mangiato una zuppa mista di pesce legumi e verdure, ma ne immagino il sapore che ne viene fuori dal connubio.
Appena posso la proverò intanto la copio.
Ciao un bacio, Rorò

sweetcook ha detto...

Infatti ,non te lo dirò, anzi sai che questo fine settimana quì ha nevicato? Niente di strano se non fosse che io abito in sicilia e per di più sul mare:O

Giò ha detto...

parli con una che dorme sommersa da piumone+ piumino..quindi ben venga la tua zuppa salmonata! slurp!

Micaela ha detto...

Adoro il salmone, questa zuppa dev’essere da leccarsi i baffi!!! Che bello il coccio che hai utilizzato! Un bacione.

Viviana ha detto...

Ciao mammina :))
la tua zuppa è veramente squisita, e considerando che questa mattina ho rivisto la nebbia siamo proprio in tema :)
i fagioli del purgatorio sono meravigliosi... li ho messi nel pacco dono... e sono della stessa marca di quelli comprati all'eataly di torino... una poesia veramente!
un bacioneeee

CoCò ha detto...

@Ady qui il giorno fa bello e poi dalla sera alla mattina tempeste di vento e pioggia
@Rorò te la consigno vivamente e poi non è affatto pesante come gusto
@Sweetcook addirittura i sicilia la neve a fine marzo, mi cade un mito
@Giò a chi lo dici mi infagotto in modo vergognoso
@Micaela ho anche gli suppuni uguali molto belli
@Viviana in effetti sono dei fagioli delicassimi, mammina tu come stai?

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!