2009-06-16

Quando ho visto il barattolo pieno di cose rosse tondeggianti e galleggianti non capivo di cosa si trattasse, ancor meno ho capito leggendo il nome del prodotto: Papaccelle a dire il vero non mi diceva nulla se non che fosse qualcosa di simpatico. Questa è stata la mia accoglienza nei confronti di questi peperoni interi all’aceto di vino che Terrasolis ha voluto farmi assaggiare. Il mio ricordo d’infanzia dei peperoni all’aceto che preparava la mia nonna li ha immediatamente associati ai fagioli perché così si mangiavano qua da noi, con la pasta e fagioli. L’aceto del peperone ben contrasta con il dolce dei legumi. Del resto però più li guardavo e più mi venivano in mente quei peperoncini ripieni di tonno che tanto ormai vanno di moda ma che per il troppo piccante spesso evito. Così ho pensato di associare le due cose riempiendo le papaccelle con un composto al tonno e servendole con una bella e colorata insalata di fagioli rossi alla cipolla per contrastare l’aceto dei peperoni, ho scoperto che l’associazione è ok e se ve ne dovesse avanzare qualcuno ricavatene dei gustosi tramezzini: spalmatene il ripieno su del pane bianco per tramezzini e completate con il peperone tagliato a striscioline e qualche fagiolo.
Ingredienti per 6:
6 papaccelle all’aceto di vino
160 g di tonno sott’olio
2 cucchiai di maionese
1 cucchiaio di capperi sotto sale
2 uova sode
4 filetti d’acciuga
1 tazza di fagioli rossi lessati
½ spicchio d’aglio
Prezzemolo
½ cipolla rossa
Sale e pepe nero
Olio extravergine d’oliva
Tagliamo la calotta ai peperoni, svuotiamoli dai semi e filamenti e teniamoli capovolti su della carta assorbente per asciugare l’aceto in eccesso.
Intanto tritiamo finemente a coltello le uova sode, uniamo il tonno sgocciolato, la maionese, i capperi e le acciughe triturate e amalgamiamo il tutto con una forchetta, uniamo del prezzemolo e l’aglio schiacciato e ridotto in pasta. Farciamo i peperoni con il composto di tonno e uova e copriamone ognuno con la propria calotta. Condiamo i fagioli con olio, sale, pepe nero e cipolla a fette. Sistemiamo l’insalata di fagioli sul fondo di un piatto ed adagiamo sopra le papaccelle ripiene. Volendo per il servizio si possono utilizzare delle piccole ciotole nelle quali adagiare una porzione di fagioli e una papaccella per ogni commensale.
Reazioni:
Categories: ,

Papaccelle ripiene

Cocò 2009-06-16 Media Voti 5,0 su: 1

4 commenti:

lenny ha detto...

Mia madre prepara ogni anno i peperoncini sott'aceto e li proverò seguendo la tua ricetta dai buoni sapori: un ottimo piatto estivo :-D

Maura ha detto...

Mai provati. Non ne conoscevo neanche il nome. Io ci faccio i pomodori ripieni di "pasticcio" di tonno, ma rimangono pesanti? Io ho un ragazzo che proprio non digerisce il peperone, ho provato in tutti modi, magari i papacelli rimangono più leggeri. Ciao.

Mariù ha detto...

Solo il nome 'pappacelle' si merita un applauso!
Buone e bella presentazione!
m.

CoCò ha detto...

@Lenny infatti qui da noi i peperoni si usano in tutti i modi possibili
@Maura ti dirò che se il tuo fidanzato non ama i peperoni non tentare proprio di farglieli non sono pesanti però è una questione psicologica, vedrai che troveràò comunque il difetto
@MNariù infatti è un nome così simpatico

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!