2010-05-12

Da quando Giulio ha fatto ingresso nelle nostre vite io e Fernando passiamo ovviamente più tempo a casa, se prima il sabato pomeriggio eravamo sempre fuori di qua e di là adesso abbiamo riscoperto la dimensione domestica e con essa tanti piccoli riti. Ormai quella del the al sabato pomeriggio è diventata la nostra coccola preferita, tanto più che la tazza di the l'accompagniamo sempre con qualche buon dolcetto di fattura casalinga. Sabato scorso erano le due e ancora, tra pappe, pranzo e varie non ero riuscita a preparare il dolce, anzi non avevo la minima idea sul dolce da preparare e già mi rassegnavo ai biscotti industriali che pur sempre abbiamo in dispensa, quando dando un'occhiata qua e la ho visto un bel barattolo di pesche sciroppate, quelle buone dell'Azienda Samperi, le Pesche Tardive di Leonforte, mi sono ricordata di una ricetta veloce veloce adocchiata su Facecook di una torta all'ananas ed ho pensato di sostituire il frutto tropicale con le più nostrane pesche.
Il risultato mi è piaciuto troppo e poi in dieci minuti la torta era già in forno, ed entro le 17,00 già pronta da gustare col nostro the.
Ecco i semplici ingredienti:
8 cucchiai di zucchero e 3 di acqua per il caramello
1 barattolo di pesche sciroppate
250 g di farina 00
200 g di zucchero
100 g di burro
4 uova
1 bustina di lievito
Prepariamo il caramello sciogliendo lo zucchero con l'acqua, uniamo qualche cucchiaiata dello sciroppo di pesche e poi versiamo nello stampo, facendo ben aderire il caramello al fondo e ai bordi. Disponiamo sul fondo le pesche a fette. Montiamo le uova con lo zucchero, uniamo il burro sciolto e poi la farina setacciata con il lievito.Versiamo il composto sulle pesche e inforniamo a 160° per 50 minuti circa.
Reazioni:
Categories:

Torta rovesciata alle pesche

Cocò 2010-05-12 Media Voti 5,0 su: 1

13 commenti:

emilia ha detto...

L'aspetto è davvero invitante e immagino anche il sapore. Secondo te vien bene anche con la frutta fresca ? A casa mia quella sciroppata non è ben vista purtroppo.
Ciao :-)

Pier ha detto...

ne faccio una simile con le mele, una ricetta francese (tarte Tatin), proverò con la frutta sciroppata che secondo me la rende più morbita.

raffy ha detto...

che bella, sicuramente deliziosa! complimenti!

speedy70 ha detto...

Soffice, delicata e profumatissima! Brava!

manuela e silvia ha detto...

Fantastica questa torta: soffice e delicata, un ottimo preannuncio dell'estate, ance se con le pesche sciroppate ;)
un bacione

Alem ha detto...

ma viene così alta????
Credo proprio di non poter resistere...

CoCò ha detto...

@Emilia io pensavo di farla con le mele ma chissà con le fragole...
@Pier la famosa tatin, io voglio provarla non le mele
@Raffi è buonissima
@Speedy70 non mi dire che le sue doti passano attraverso lo schermo?
@Manuela e Silvia le pesche di Leonforte sono profumatissime anche sciroppate ti assicuro
@Alem direi di si il mio stampo è a cerniera di 26 cm

terry ha detto...

mamma che bellezza.....alta soffice e golosa!
da provare anche con le pesche di stagione:)

oumsara ha detto...

complimenti ,hummmmmmmm che bontà,sei davero un chef,ti auguro buona giornata

Anonimo ha detto...

Secondo me rimane troppo secco l'impasto; andrebbe aggiunto del latte o dell'acqua

CoCò ha detto...

Anonimo ma l'hai provata? Non è affatto secca è deliziosa ed uso questa base per tantissime ricette

Anonimo ha detto...

Mi riferisco all'impasto durante la lavorazione, non alla torta finita, che è veramente buona.

CoCò ha detto...

Anonimo provala ripeto è un impasto morbidissimo che lavoro con la frusta a mano

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!