2011-11-03

 
Piatto piano La vie en Rose  di Wald


 Aspettavo da qualche giorno di sapere il tema del nuovo contest di Rigoni di Asiago ma quando ho letto il titolo mi sono trovata completamente spiazzata, e chi ci aveva pensato ad un risotto con la confettura? Ho riflettuto un attimo e poi ho detto perché no? In effetti nelle confetture Fiordifrutta non ci sono neppure zuccheri aggiunti. Insomma, in dieci minuti la mia ricetta si faceva strada dentro di me e se penso al bosco non posso non pensare ai funghi e se penso alle confetture che meno mi sanno di dolce non posso che rispondere Rosa canina tant'è che una volta la misi in una torta di mele e mi sembrava di aver aggiunto del pomodoro.
Comunque sia ho pensato ad un semplice risotto bianco preparato con il buon riso Carnaroli Gli Aironi che ho gratinato in forno dopo averlo messo in forma e farcito con un delicatissimo pecorino tenero di casa Brunelli il Tuscolo e servito con fette di porcini spadellate con aglio e alloro e la confettura di rosa canina, un gran bel piatto che ha reso una cena speciale.
Con questo piatto voglio partecipare al contest ed ecco a voi la ricetta del mio
Risotto del bosco in forma

Ingredienti per 4 persone
Per il risotto:
350g di riso carnaroli
3 cucchiai d'olio extravergine d'oliva
1 scalogno
1/2 bicchiere di vino bianco
1 l di brodo vegetale
50 g di burro
4 cucchiai di grana grattugiato
4 fette di formaggio pecorino fresco
Per i funghi:
2 porcini freschi
3 cucchiai di olio
2 foglie di alloro
1 spicchio d'aglio
1 gambo di prezzemolo
vino bianco
Per completare:
confettura di rosa canina
4 foglie d'alloro
Tritare lo scalogno e imbiondirlo con l'olio, unire il riso e tostarlo, sfumare con il vino e poi aggiungere il brodo poco per volta, portando il riso a cottura. Mantecare con il burro e metà del grana. Riempire a metà un coppapasta di 12 cm di diametro con il risotto preparato, poggiarvi sopra una fetta di pecorino e riempire fino al bordo con il riso. Sfilare il coppapasta lasciando il riso in forma e procedere allo stesso modo per gli altri tre tortini. Spolverizzare la superficie con il grana restante e infornare a 190° per pochi minuti finché la superficie del riso risulterà appena dorata. Tagliare i porcini a fette e saltarli in padella con l'aglio, l'alloro e il gambo di prezzemolo tritato, sfumare con il vino, eliminare l'aglio e togliere dal fuoco. Scaldare appena la confettura per renderla più fluida.
Posizionare i tortini di riso al centro di ogni piatto completare con le fette di fungo, una foglia d'alloro e la confettura di rosa canina.
Reazioni:
Categories:

Un risotto che profuma di bosco

Cocò 2011-11-03 Media Voti 5,0 su: 1

4 commenti:

Acquolina ha detto...

originale ma molto gustoso, complimenti!!!

L'angolo cottura di Babi ha detto...

Particolarissimo e bella la presentazione, in bocca al lupo! Babi

CoCò ha detto...

@Aquolina ti dirò ho messo la salsa intorno per evitare che mio marito lasciasse il piatto integro ho detto se non piace la lascia lì, invece ad ogni boccone si sentiva l'esigenza di intingere il riso nella confettura, veramente ottimo
@Babi purtroppo non ho ancora fatto pace con la macchina fotografica nuova ma nell'insieme il risultatoè al 50% di quello che volevo realizzare

Mamma Papera ha detto...

M brava, mi piace molto questo piatto, profumatissimo!! Baci

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!