2011-12-06

Piatti CHS Group,  striscia tavolo in lino stampato a mano Stamperia Bertozzi
I Cosacavaddi in Sicilia hanno la forma di un parallelepipedo e non fa eccezione questa antica provola Iblea, un formaggio a pasta filata dura, dal sapore deciso e piccante, un gusto ricco che ho sposato per contrasto con la dolcezza dei fegatini utilizzati per preparare questo goloso e festoso risotto.
A voi i segreti della sua preparazione.
Ingredienti per 4 persone:
360 g di riso Carnaroli
300 g di fegatini di pollo
1 cipolla
2 cucchiai di olio
50 g di burro
3 foglie di salvia
2 foglie di alloro
1 rametto di rosmarino
1 bicchierino di brandy
brodo di pollo
Cosacavaddu Ibleo ( in mancanza un provolone piccante)
Tritare finemente la cipolla e farla appassire in una pentola con l'olio e metà del burro, unire le erbe aromatiche e i fegatini di pollo tagliati a pezzetti. Lasciar rosolare, poi unire il riso e tostarlo un paio di minuti, sfumare con il brandy e proseguire la cottura con il brodo aggiungendone poco per volta, finché il riso risulterà cotto. A cottura terminata mantecare il risotto fuori dal fuoco con il burro restante e un paio di cucchiai di formaggio grattugiato. Impiattare dopo aver fatto riposare due minuti e completare ciascun piatto con altro Cosacavaddu affettato finemente.

*Il Formaggio utilizzato per la ricetta è dell'azienda dipasQuale Formaggi, il riso Carnaroli è prodotto da Gli Aironi.


Reazioni:
Categories:

Risotto ai fegatini con petali di Cosacavaddu

Cocò 2011-12-06 Media Voti 5,0 su: 1

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!