2013-01-30

riso cantonese con pesce
Piatti Ceramiche Maroso, tovagliolo Busatti
Ci sono alimenti "esotici" che sono diventati ormai di uso comune, ne è un caso il riso a chicco lungo. Il basmati, il thai o Jasmine ma anche patna  della cucina asiatica la fanno ormai da padrone nelle nostre dispense poiché perfetti per accompagnare i curry, i piatti della cucina cinese, thai e araba, ma anche per ripieni, sformati e insalate.
Giulia Visci, autrice del libro Il nuovo nel piatto, pubblicato da Ponte alle Grazie nella collana Il lettore Goloso, ha selezionato e catalogato ben 128 cibi "alieni". Il libro è in effetti una "piccola e agile enciclopedia della globalizzazione a tavola": cibi, bevande, frutta, verdura, sali, spezie, fiori, radici, formaggi e burro fai da te, cereali alternativi e tanti altri prodotti che negli ultimi decenni hanno varcato i confini nazionali entrando a pieno titolo nella nostra lista della spesa che si è quindi arricchita con notevole beneficio per la nostra dieta anche in caso di malattie o intolleranze. Per ogni alimento del libro l'autrice traccia un identikit fatto di storia e di scienza ma anche di favole e leggende, spesso chiarendo imprecisioni e inesattezze ancora molto frequenti. "Centoventotto compagni di viaggio con i quali intraprendere nuove avventure gastronomiche", non potevano mancare, e in effetti non mancano, ricette e suggerimenti sul loro uso in cucina e non solo per godere appieno delle proprietà di ognuno.
Per la cottura del riso basmati, ideale per la ricetta che vado a proporvi, vi consiglio di seguire le indicazioni del libro: Prima della cottura è necessario sciacquarlo sotto l’acqua per eliminare l’eccesso di amido, quindi tenerlo in ammollo da un minimo di 20 minuti a un massimo di 60 in acqua, per evitare che i chicchi si spezzino cuocendo. Mettete a bollire l’acqua in una pentola, nelle proporzioni di una tazza e mezza per ogni tazza di riso, e portate a ebollizione. Non appena l’acqua comincia a fare le prime bolle, aggiungete il riso scolato e alzate la fiamma finché non riprende il bollore. Riabbassate la fiamma al minimo, coprite con il coperchio lasciando una piccola apertura per far uscire il vapore e contate 10 minuti. Trascorsi questi, spegnete il fuoco, chiudete il coperchio completamente e lasciate riposare altri 10 minuti. Quindi servite il basmati dopo averlo sgranato con la forchetta.
Nel mio riso alla cantonese ho omesso l'utilizzo consueto del prosciutto ed ho conferito un gusto più ricercato con del salmerino alpino affumicato, un pesce dalla carne magra, compatta e delicata che TrotaOro lavora splendidamente.
Riso alla cantonese con salmerino affumicato
Ingredienti per 4 persone:
3 tazze di riso basmati
1 filetto di salmerino affumicato
1 tazza di piselli
2 uova
salsa di soia
olio
Cuocere il riso secondo le indicazioni di cui sopra, lessare i piselli e mescolare le uova con due cucchiai di salsa di soia. In una capace padella appena unta cuocere le uova ottenendo una frittatina che dovrà risultare sottilissima. Tagliarla a striscioline e saltare in padella il riso con un filo d'olio, i piselli e le striscioline di frittata, aggiungendo altra salsa di soia a piacere completare con il salmerino affettato sottile.
Reazioni:

Riso alla cantonese con salmerino affumicato

Cocò 2013-01-30 Media Voti 5,0 su: 1

2 commenti:

Mammalorita ha detto...

volevo farti i complimenti perchè ho trovato il tuo blog molto interessante!!!se ti va passa da me...un saluto...

CoCò ha detto...

Mammalorita grazie anche il tuo mi sembra abbastanza interessante, seguimi eh! Farò altrettanto

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!