2015-05-20

E' forse nei dolci che si manifesta più di tutto la passione per la cucina e l'amore per i propri cari. In fondo di passare ore a preparare un dolce non vi è nessuna necessità ma quando lo si fa significa che amiamo davvero quello che stiamo facendo e dimostriamo comunque amore verso chi andrà a fruire del nostro lavoro. Sarebbe così semplice entrare in pasticceria e prendere un dolce già pronto ma in quelli manca l'amore ed il gusto senza questo ingrediente fondamentale rimane penalizzato.
Cinque diversi concorrenti. Una sola passione in comune: cucinare per amore. Un sogno li unisce diventare il degno erede di Kathleen Eaden, denominata «La regina della cucina», autrice di un famosissimo ricettario che dagli anni Sessanta ha ispirato intere generazioni. Ecco gli ingredienti de Il sapore sconosciuto dell'amore, il fortunato romanzo di Sarah Vaughan pubblicato da Garzanti. I cinque protagonisti del romanzo sono tutti convinti sostenitori dell'idea di Ms Eaden secondo la quale cucinare riesce a ridare colore a una giornata grigia. Ed è una fonte inesauribile di felicità. Ma non hanno ancora trovato la ricetta giusta per raggiungerla.
Tra le pagine di questo libro, in cui si respira l'aria della sfida, il potere magico del cibo è in grado di dare nuovo sapore alla vita.
«Ci sono molte ragioni per cucinare: per nutrirci; per regalare un'emozione; per definire noi stessi, e a volte, bisogna ammetterlo, per perfezionare la tecnica. Ma spesso cuciniamo per amare ed essere amati.»

 Dai concorsi culinari virtuali a quelli reali come Bake off Italia Dolci in forno che ha spopolato su Real Time ed ha visto trionfare nella sua seconda edizione la pugliese Roberta Liso.
«La pasticceria è chimica, ma senza passione il sapore non è lo stesso».  Ed è la passione che – assieme a zucchero, cannella, mandorle e agrumi – profuma le pagine del suo libro Dolci nati da un sogno pubblicato da Rizzoli. Non seguo molto la tv per cui ho conosciuto la Liso attraverso le pagine del libro e sono rimasta entusiasta dalla vitalità e dalla passione che caratterizzano le sue ricette. Più di 70, nate sotto il sole della Puglia: dalla fragranza dei lievitati ai sapori stuzzicanti della pasticceria salata, dalla fantasia di biscotti e dolcetti mignon alla creatività di torte di grande effetto. Senza dimenticare basi, creme e glasse gustose da abbinare a piacere.
Tante bontà create per le persone a lei più care da questa ragazza solare e determinata, perfette per regalare (e regalarsi!) momenti di pura delizia.
Il dolce che vi presento oggi rappresenta un mio sogno, mette insieme tutto quello che volevo vi fosse in un dolce di mio gusto: il croccante della sfoglia, la corposità del cioccolato, il morbido del pan di spagna, l'aroma del caffè e la voluttà del mascarpone allo zabaione.
Torta zabaione caffè e cioccolato
Ingredienti
per il pandispagna:
150 g di uova
80 g di zucchero
80 g di farina 00
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
per la crema ganache:
100 g di cioccolato fondente
100 ml di panna
12 g di burro
per la crema di mascarpone allo zabaione:
250 g di mascarpone
4 tuorli
4 cucchiai di zucchero
8 cucchiai di marsala secco
per completare:
1 disco di pasta sfoglia fresca
2 tazzine di caffè
cacao amaro
Per il pandispagna montare per 15-20 minuti le uova (pesate senza il guscio) con lo zucchero e la vaniglia. Aggiungere la farina setacciata con una spatola e cuocere a 180° in uno stampo da 24 cm di diametro, finché si asciuga e prende un lieve colore dorato. Srotolare la sfoglia e metterla in una teglia di 26 cm di diametro con i bordi che fuoriescono. Bucherellare con una forchetta e cuocere a 200° fino a doratura. Scaldare la panna fino al bollore e versarla sul cioccolato spezzettato, mescolare fino ad avere una crema liscia ed aggiungere il burro, far rassodare in frigo poi montare con le fruste e versare la crema sulla base di sfoglia, coprire con il pandispagna bagnato con il caffè.
Per la crema di mascarpone allo zabaione lavorare i tuorli con lo zucchero finché diventano chiari e spumosi, unire il marsala e poi portare sul fuoco a bagnomaria continuando a mescolare finché non s'inspessisce e vela il cucchiaio. Unire il mascarpone, lavorando bene la crema. Versare la crema in una sacca da pasticciere e coprire di crema la base di pandispagna. Lasciar raffreddare in frigo per almeno quattro ore poi spolverizzare di zucchero a velo e servire.
Reazioni:

Torta zabaione caffè e cioccolato: un dolce nato da un sogno

Cocò 2015-05-20 Media Voti 5,0 su: 1

4 commenti:

Raffi ha detto...

che meraviglia...complimenti!!

Mila ha detto...

Ero passata da te per andare a curiosare un'altra ricetta, ma poi vista questa delizia non ho saputo resistere!!!! Che bella!!! Complimenti

CoCò ha detto...

Grazie Raffi è davvero buona

CoCò ha detto...

Mila mi era sfuggito il tuo commento grazie cara se ne possono fare comunque diverse varianti e sempre buona è

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!