2007-03-06

Queste crepes sono una variante delle celebri Crepes Suzette nate, si dice, da un incidente.
Nel 1896 il maitre del Cafe de Paris di Montecarlo, Charpentier, preparando delle crepes dolci per il principe di Galles vi rovesciò sopra, per errore, del liquore che prese fuoco trasformando lo zucchero in caramello. Il principe di Galles, per galanteria, diede alla preparazione che apprezzò molto, il nome della figlia di un suo commensale, Suzette, appunto.
Le mie crepes rispetto alla preparazione originale, a parte le dosi che comunque variano da ricetta a ricetta, prevedono l'aggiunta di marmellata che le rende, a mio parere, ancora più golose. Prepariamo allora le mie Crepes alla fiamma.
Le dosi che vi do sono per sei persone, quindi per 12 crepes.
Per ottenere la pastella mescoliamo 125 g di farina con 30 g di zucchero, 3 uova sbattute e 250 ml di latte da aggiungere piano piano. Lasciamo riposare il composto per un'ora poi aggiungiamo un cucchiaio di liquore d'arancia (io uso quello preparato in casa ma va benissimo Cointreau, Grand Marnier o altro a vostro piacere) e 20 g di burro liquefatto. Versiamo un mestolino di composto in un padellino unto di burro, roteando bene la padella affinchè la pastella ricopra bene il fondo. Quando la crepe è dorata la rigiriamo e la facciamo dorare dall'altro lato e così via fino ad ottenere le 12 crepes.
Dopo di che prendiamo una padella capace, sciogliamo 50 g di burro con 4 cucchiai di zucchero di canna, aggiungiamo il succo filtrato di due arance e lasciamo restringere un poco a fiamma moderata fino a quando il liquido avrà un aspetto sciropposo.
Prendiamo una crepe stendiamola sul fondo della padella per farla insaporire nello sciroppo d'arancia, distribuiamovi sopra due cucchiaini di marmellata (io utilizzo la deliziosa marmellata di mele e arance che prepariamo in casa e la cui ricetta posterò a breve, ma va bene anche la marmellata di arance o eventualmente di albicocche).
Aiutandoci con forchetta e cucchiaio ripieghiamo la crepe a fazzoletto(in quattro).
Posiamola su un piatto e porcediamo allo stesso modo per le altre crepes.
A lavoro terminato ricollochiamo tutte le crepes nella padella in modo da non sovrapporle, spolverizziamole con due cucchiai di zucchero semolato e con un bicchierino di liquore all'arancia e brandy insieme. Incliniamo la padella vicino alla fiamma in modo che prenda fuoco (se non siamo capaci di compiere questa operazione senza danni per la cucina e per noi stessi infiammiamo utilizzando un fiammifero).
Appena la fiamma si spegne impiattiamo la preparazione irrorando le crepes col fondo di cottura e portiamo subito in tavola.
Non ho aggiunto scorzette d'arancia alla salsa perchè la marmellata che ho utilizzato le contiene già. Si può però aggiungere la scorza delle arance (senza la parte bianca) tagliata a bastoncini e sbollentata per un paio di minuti.
Questo dolce è ottimo a conclusione di una cena elegante, sempre che gli invitati non siano molti altrimenti diventa un poco faticosa la preparazione.
Reazioni:

Crepes alla fiamma

Cocò 2007-03-06 Media Voti 5,0 su: 1

3 commenti:

Giovanna ha detto...

buooone, e poi, brava, è bello conoscere qualche informazione dei piatti che si preparano, e grazie per avermi aggiunta ai tuoi link

CoCo ha detto...

grazie a te Giovanna appena faccio la tua torta di ricotta ti faccio sapere il risultato ciao

Laura ha detto...

Ma che meraviglia! Oltre che buone sono belle, progresso che i miei piatti invece devono ancora fare un poco...grazie, per un'appassionata di crepes questa è una ricetta d'oro!

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!