2007-09-23


Oggi a casa mia giornata di vendemmia per cui tutti in campagna ad oziare, bere e mangiare al profumo del mosto.
E se il buongiorno si vede dal mattino oggi effettivamente la gornata è partita bene, con una colazione sana ed energetica: pane di castagne preparato in casa, ricotta fresca e miele millefiori con una tazza del mio amato thè inglese. Una colazione autunnale, ristoratrice.

Vi lascio la ricetta del pane, al resto pensateci voi oltre alla ricotta lo vedrei bene con del lardo affettato sottilmente, da accompagnare con un buon bicchiere di vino, non a colazione magari!

Per una piccola pagnotta occorrono:
160 g di farna bianca 0
40 g di farina di castagne
10 g di lievito di birra
80 g di acqua
Se avete il lievito madre usatene, come nel mio caso, una noce al posto del lievito di birra e raddoppiate i tempi di lievitazione.
Impastiamo il tutto e lasciamo lievitare un paio d'ore, poi sgonfiamo l'impasto con le mani, diamo la forma (pagnotta lunga o quattro pagnottine) e lasciamo lievitare ancora mezz'ora.
Inforniamo nel forno caldissimo avendo cura di riporre sul fondo del forno una ciotola colma d'acqua, lasciamo cuocere finchè il pane risulterà cotto e dorato.
Una volta freddo ricaviamone delle fette sottili e gustiamolo con ricotta e miele come in foto.
Quale modo più sano di iniziare la giornata?
Reazioni:
Categories:

Il pane di castagne: la colazione della domenica

Cocò 2007-09-23 Media Voti 5,0 su: 1

19 commenti:

Stefano Buso ha detto...

Che sapori semplici ma coinvolgenti...brava

CoCo ha detto...

Stefano: pensa che ancora addormentata già mi gustavo mentalmente il mio pane con la ricotta ed il miele, sono un'inguaribile golosona questa è la verità

Stefano Buso ha detto...

Il miele sul formaggio è una prelibatezza...
Dai chi di noi non è golosone...sono certo che io lo sono al pari e più di te..

CoCo ha detto...

Stefano: dici? Allora fammi un abbinamento ancora più goloso al pane di castagne.

Stefano Buso ha detto...

Ci penserò e saprò dirti..a parte questo pensavo a del formaggio grigliato, nappato con poco miele e paprica, l'ho assaggiato in Carnia..come vino un bianco del collio

CoCo ha detto...

Stefano: già questo mi pare un suggerimento appetitoso

nightfairy ha detto...

Una signora colazione! :-p

CoCo ha detto...

Nightfairy: per una signora domenica! peccato che oggi sia già lunedì

Cuocapercaso ha detto...

Che bella colazione, complimenti! anche tu allora sei una panificatrice matta come me? ho la dispensa stra-carica di farine di ogni genere e, appena posso, preparo il pane! con le castagne non lo avevo ancora provato, ottima idea!
ciao coco,
alla prossima!
Grazia

CoCo ha detto...

Oh Grazia non me ne parlare quanti esperimenti con lieviti e farine ci possiamo scambiare qualche consiglio

Cuocapercaso ha detto...

molto volentieri coco!
ciao
Grazia

CoCo ha detto...

Grazia tu fai il pane di segale? Se si qual è la tua ricetta?

Cuocapercaso ha detto...

allora, l'ho fatto solo una volta...vado a memoria:
farina di segale 300gr
farina manitoba 200 gr
acqua 350 ml
olio 1 cucchiaio
sale 1 cucchiaino
zucchero 2 cucchiaini o miele
lievito 1 panetto

Il problema di questo pane, come di tutto l'integrale, è che lievita a fatica. ecco perchè lo addiziono con la manitoba che, essendo una farina di forza, rende più elastico l'impasto.
personalmente ti diro'che preferisco il pane bianco ma addizionato con semi vari o chiodi di garofano, ecc. rispetto a questi pani che restano piu' "densi".
ciao
Grazia

se ti interessa ho una ricettina per il pane speziato tipo altoatesino dolce! è buonissimo, lo faccio a natale di solito!

CoCo ha detto...

Grazia: mi hai letto nel pensiero è la prossima domanda che volevo farti il pane speziato dolce. mandamela ti prego che sabato provo
ciao cara

Cuocapercaso ha detto...

Eccola:
acqua 200ml

succo di arancia 50 ml

olio 2 cucchiai

buccia di 1 limone grattugiata

farina 500 gr (tipo 00)

cannella 2 cucchiaini

chiodi di garofano 5

frutta secca mista (nocciole, mandorle, noci) gr 150

zucchero di canna 2 cucchiai

vanillina 1 bustina

sale 1 cucchiaino e mezzo

lievito secco attivo 1 bustina

orzo-caffè (o semplicemente orzo) in polvere 2 cucchiaini

Nella Mdp sistemare al fondo i liquidi ed aggiungere poi la farina.
In un angolo lo zucchero e la vanillina; nell'altro angolo il sale, nell'altro la cannella e la buccia di limone.
Nell'ultimo angolo l'orzo-caffè.
Al centro mettere il lievito.
Tritare un cucchiaio di frutta secca molto finemente insieme ai chiodi di garofano.
La rimanente parte di frutta secca va sminuzzata grossolanamente.
Mescolare tutta la frutta secca ed inserirla nella mdp.
Avviare il procedimento di solo impasto nella Mdp.
Prendere poi l'impasto sistemarlo in una teglia tonda da torta rivestita con carta forno (diametro 24 o 26).
Schiacciare bene l'impasto in modo che prenda la forma della teglia.
Lasciare lievitare per circa 2 ore i luogo caldo (forno spento con luce accesa).
Poi accendere il forno: 200 ° per circa 35 minuti.
Deve formarsi una bella crosta.
Una volta pronto togliere il pane dal forno e lasciarlo raffreddare su una grata.
quando freddo tagliarlo di volta in volta a fettine sottili.
Ottimo per la colazione con un velo di miele o marmellata.
Naturalmente il tutto si può fare anche a mano (senza mdp).

La ricetta è una mia invenzione, per cui, fammi sapere se ti è piaciuta, ciao!!
Grazia

CoCo ha detto...

Sabato la provo ma il succo d'arancia deve essere fresco? e l'orzo va bene quello solubile?
Il lievito posso mettere quello fresco?

Cuocapercaso ha detto...

- Il succo va benissimo quello in scatola (l'arancia o il limone favoriscono la lievitazione!).
- l'orzo deve essere quello solubile
- il lievito se è fresco è decisamente meglio!!

ciao e fammi sapere

Grazia

Dolcetto ha detto...

E' da tanto che volevo provare la farina di castagne e pensavo ad un dolce, però in effetti anche il pane deve venire buono...

CoCo ha detto...

Dolcetto: Potevi tu non pensare ad un dolce?

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!