2008-03-13

Se qualche veneto passa di qua leggendo il titolo, e mi auguro guardando la foto, si ricorderà di qualcosa, in tal caso sarei lieta di saperne di più su questi croccanti biscotti dei quali sono venuta a conoscenza per mezzo di un libro di Silvia Tocco Bonetti dal titolo Antichi dolci di casa, un bel lavoro a dire il vero in cui l'autrice ha raccolto le storie e delizie della pasticceria casalinga mettendo insieme ben 80 ricette ritrovate nei quaderni di una volta.
Era da un pò che avevo questo libro (letto tutto giuro) ma solo adesso me ne sono ricordata, avendo tra le mani una confezione di
Farina per polenta Marano della bottega Esperya che vi assicuro mi ha fatto capire -a me meridionale inesperta di farine gialle- che non tutte le polente sono uguali. Questa farina è ottenuta dalle pannocchie Maranello coltivate nella Bassa Veronese e lavorate ancora con macina di pietra. Mi interrogavo sui possibili usi dolci della farina di mais, complici anche le paste di meliga che la mia amica Grazia mi ha spedito qualche tempo fa. Così ho avuto un'illuminazione e ricordatami del libro l'ho ripreso tra le mani e ne sono usciti fuori questi biscottini originari del Veneto che prevedono l'uso delle mandorle o meglio della farina di mandorle. Vi riporto la ricetta e vi consiglio di tenervi un pò di zucchero che sono abbastanza dolci oltre che croccanti.

125 g di farina 00
125 g di farina gialla
150 g di mandorle macinate
225 g di zucchero (direi 200 va bene)
100 g di burro sciolto
4 tuorli
la scorza di un limone

Amalgamiamo le farine e lo zucchero e poi uniamo i tuorli, il burro e la scorzetta di limone. Formiamo delle palline con l'impasto ottenuto e schiacciamole leggermente col pollice adagiandole sulla placca del forno ed inforniamo a 180° finchè i biscotti saranno dorati.
Reazioni:

Miottini

Cocò 2008-03-13 Media Voti 5,0 su: 1

22 commenti:

unika ha detto...

belli questi biscotti...è molto bello il tuo blog:-)
Annamaria

CoCò ha detto...

@Unika è bello sentirti dire ciò io cerco sempre di fare bene però sentire che gli altri lo percepiscono mi fa veramente piacere, grazie

nino ha detto...

Scusami tanto per averti trascurata,
in questi ultimi tempi sono un po
sfasato.
Ho visto delle bellissime preparazioni, brava, bravissima.
Ciao Cara
Nino

dolcienonsolo ha detto...

Da provare anche questi...

alessia ha detto...

Dagli ingredienti e dall'aspetto sembrano ottimi,brava come sempre!! Alessia

elisabetta ha detto...

Buona la farina di Marano... qui abbiamo la fortuna di trovarla in qualche negozio (anche se non è frequentissima), però finora l'avevo usata solo per farci la polenta, di solito per i dolci uso della normale fioretto. Adesso mi hai messo il tarlo di provare!

Moscerino ha detto...

va beh, per ora sono sempre di corsa,quindi scrivo qui e commento tre ricette al prezzo di una! :-D
questi biscotti intendo farli subito!infatti anche io ho comprato di recente una farina di mais tipo fioretto e ci ho fatto l'amor polenta, una sorta di plumcake, con la farina di mais e quella di mandorle.
la torta foresta nera è di una golosità incredibile e quella crostata con quella vena rossa...sai che io non posso resistere ai dolci rossi! :-)

Cuocapercaso ha detto...

Buonissimi!! :-))

ehm... ci sarebbe un Meme per te da me...gastronomico!! ;-))

Grazia

Aiuolik ha detto...

Anche io sono molto curiosa degli usi "dolci" della farina gialla, per cui questa ricettina potrebbe risultarmi utile!
Ciao,
Aiuolik

Dolcetto ha detto...

Anch'io li ho fatti un bel pò di tempo fa, ante-blog... però non so dirti niente di più...
Spettacolo la tua torta delal foresta nera!!

sweetcook ha detto...

Io non li avevo mai sentiti nominare, ma a vederli mi è venuta una fame...ma sono croccanti anche all'interno?

CoCò ha detto...

Ho 38 di febbre un abbraccio a tutti le risposte ve le do dopo

Anicestellato... ha detto...

Non conoscevo questi biscotti ma dagli ingredienti direi che sono buonissimi, in bocca al lupo per la febbre!!

mamma3 ha detto...

Io non li ho mai sentiti, ma ora mi è venuta una gran voglia di assaggiarli!! elga

lytah ha detto...

che carini coco' !!! Devono essere deliziosi... speriamo di saperne di piu'!!!
Ah! la febbre è passata???
Un bacino,taty

Ady ha detto...

Cocò come stai cara? Hai ancora la febbre un bacione e buon we

CoCò ha detto...

Sto un pò meglio e riesco a scrivere
@Nino grazie per essere passato e non preoccuparti se non lo fai spesso andiamo sempre di corsa
@Dolcienonsolo da provare si ma chissà quando ormai non riusciamo a star dietro alle nostre idee
@Alessia gentile come sempre grazie
@Elisabetta sicuramente il fioretto darà più adatto per i dolci ma a me il risultato è piaciuto tanto
@Moscrino dell'amor polenta ho sentito parlare dev'essere un buon dolce
@Cuocapercaso giuro che questo meme lo farò se è gastronomico poi non voglio perdermelo
@Aiulik ne ho già in mente un'altra poi ti dirò
@Dolcetto grazie per i complimenti alla mia foresta era molto buona
@Sweetcook si sono belli croccantosi dentro e fuori
@Anicesetellato bè devo rinunciare ad un'uscitina da sabato sera ma va bene comunque la febbre è calata
@Mamma3 golosona!
@Lytah abbiamo capito che veneti non ne girano nel mio blog
@Ady potrei stare meglio ma bisogna accontentarsi no?

Carmen ha detto...

questo blog è sempre pieno di idee

Tatiana ha detto...

Avevo trovato anch'io dei biscottini da far con la polenta e mi aveva incuriosito devo prenderla e provare ;)

CoCò ha detto...

@Carmen ti ringrazio tanto
@Tatiana se provi qualche altra ricetta fammi sapere baci

adina ha detto...

con me sfondi una porta aperta con la farina di marano, detta anche dai veneti maranelo! :-) anch'io ne parlai all'inizio del mio blog, noi ci si fa anche la polenta, viene bella fine. e io i biscotti con questa farina li faccio spesso, li adoro! brava cocò!!!

CoCò ha detto...

@Adina vado a cercarmi il post in cui ne parli, ho provato anche a farci la polenta con questa farina ed è ottima, ma dimmi i tuoi biscotti come sono? Hai inserito la ricetta?

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!