2008-05-27

Da giorni ho sulla scrivania un libro di cui voglio parlarvi si chiama Caffè in Cucina di Debora Bionda e Carlo Vischi, edito da Gribaudo nella collana Il Gusto in partnership con Lavazza. Una vera è propria celebrazione del caffè realizzata con la collaborazione di 24 Grandi Chef dai nomi altisonanti come Igres Corelli, Davide Scabin o Antonio Cannavacciulo, per dirne soltanto alcuni.
Da giorni lo sfoglio, soffermandomi sulle meravigliose immagini cercando, tra le 48 ricette d'autore contenute, una da preparare.
Piatti insoliti e ricercati come il Croccantino al foie gras con gel di caffè di Massimo Bottura o Il cubo tonnato di Nicola Batavia o ancora le Tagliatelle ai frutti di mare croccanti con marmellata al caffè.
Ma la realtà è che non mi sento all'altezza di nessuno di questi piatti e per alcuni di loro non so neppure dove reperire gli ingredienti giusti e poi penso al confronto, non posso riprodurre una ricetta magistralmente creata ed eseguita da Enrico Crippa, piuttosto che da Valeria Puccini, senza impallidire all'idea del confronto che potreste fare, non dico con il gusto, ma già solo con la foto originale.
Così alla fine decido si di parlarvi del libro - meraviglioso, di quelli da comprare, leggere, sfogliare, custodire gelosamente e riprendere in mano di tanto in tanto con nuova sorpresa - ma di farlo preparando una delle pochissime ricette senza foto, come il Soufflè al caffè di Marco Bistarelli che io ho immaginato e realizzato così
Ingredienti per 4 (ma anche 8 se usate le tazzine piccole):
Per la crema al caffè:
1 dl di caffè
1,5 dl di latte
40 g di tuorli
70 g di zucchero
40 g di farina
Per la meringa:
100 g di albumi
100 g di zucchero
Bisogna preparare la crema al caffè portando a bollore latte e caffè (preparato con la moka) versarlo sui tuorli sbattuti con zucchero e farina e lasciarla addensare a fuoco dolce. Una volta fredda la crema va mescolata delicatamente alla meringa ottenuta montando gli albumi allo zucchero. Suddividere il composto nelle tazziene imburrate e cuocerlo in forno a 180° per 7 minuti. Va servito caldo.

Adesso mi sento più rilassata e forse sono pronta per passare a rielaborare a modo mio qualcuna delle ricette presentate, perchè proprio i Tagliolini al caffè con petto e fegato d'anatra e fave mi stuzzicano parecchio e non vedo l'ora di cimentarmi nella loro realizzazione magari rinunciando ad accompagnarli al petto e al fegato d'anatra come lo chef Martin Dalsass vorrebbe.
Reazioni:

Il soufflè di Caffè in Cucina

Cocò 2008-05-27 Media Voti 5,0 su: 1

24 commenti:

Precisina ha detto...

Carissima...ma tu banalita' mai? Quando hanno spiegato le uova al tegamino...eri in ferie??? Incantata!!!

CoCò ha detto...

@Precisina si che poi magari mi perdo proprio a fare un uovo al tegamino, immagini?

Laura ha detto...

Ciao e grazie per la visita! Cavoli i libri con ricette d'autore intimoriscono anche me...ma questo soufflè mi pare ti sia venuto benissimo...a presto!

fiordisale ha detto...

dio quanto ti adoro, era esattamente la ricetta che cercavo ed ora che ho scoperto che hai il libro ti chiederò la solenne promessa di proporre altre ricette, mi piacciono da impazzire.
sempre bello venire ua, non si finisce mai d'imparare

Anicestellato... ha detto...

Ecco una cosa in cui non mi sono mai cimentata, devo rimediare ma nel frattempo mi complimento!

Dolcetto ha detto...

Ti è uscito benissimo il soufflè! Io non ho mai provato a farlo, ho sempre il timore che si sgonfi... e che mi si sgonfi la pazienza!!

Odeline ha detto...

UN DOLCETTO DAVVERO SFIZZIOSIO DA SERVIRE A FINE PASTO!

adina ha detto...

cocò, molto carino il tuo soufflé. non dire che non sei all'altezza, si prova e basta, no? con spirito amatoriale. :-)) pensa che li ho conosciuti proprio ieri sera vischi e bionda. :-)

Cuocapercaso ha detto...

Bellissima ricetta, ricercata ma eseguibilissima! Brava, come sempre.
Grazia

CoCò ha detto...

@laura il mio è timore reverenziale però ho capito che è da loro che posso imparare
@Fiordisale se dici che mi adoro veramente ti giuro che ne farò altre e prestissimo pure
@Anicestellato non ho mai postato neppure la ricetta del soufflè al cioccolato che mi viene benissimo, rimedierò
@Dolcetto tranquilla non si sgonfia se gli albumi sono ben montati ed amalgamati come si deve
@Odeline magari quando ritorna il fresco qui stiamo già boccheggiando dal caldo
@Adina non ci posso credere? racconta in che occasione? Come sono? Glielo puoi dire allora che ho parlato del loro libro
@Cuocapercaso eseguibilissima e buona solo un pohino troppo dolce per il mio gusto la prossima volta mi tengo un pò di zucchero

fiordisale ha detto...

Annò, nò devi promettermelo formalmente e con la mano sul cuoricino, sennò mica mi fido! e non incrociare i ditini, che ti vedo sai?:)))

piesse
se ti ha disturbato l'eccesso zuccheroso, prova ad usare
a) metà dose
oppure
b)glucosio
oppure
c) zucchero liquido

sei mitica :O)

CoCò ha detto...

@Fiordisale e si dai promesso! E poi sapii che mi intrigano parecchio gli accostamenti di caffè e pesce quindi chissà!

lenny ha detto...

Dopo questa magnificienza, attendo con curiosità le tue prossime preparazioni al caffè!!!

sweetcook ha detto...

Io sono una caffeinomane e pensare che fino a qualche anno fa neanche mi piaceva, il libro deve essere molto interessante e la ricetta che hai eseguito ne è un'ottima presentazione, complimenti:-)

CoCò ha detto...

@Lenny provvederò visto che me lo state chiedendo mi sento ancora più invogliata
@Sweetcook se sei caffeinomane devi avere questo libro non ho detto che nella parte introduttiva si parla del caffè con spiegazioni dettagliatissime su colture, qualità, metodi etc. relativi a questa amata bevanda

astrofiammante ha detto...

....domani so dove passare....in libreria ovviamente....grazie per la dritta.....ma la tazzina che hai messo in forno è una tazzina qualsiasi? bellissima idea questa crema, ciaoooo!!

adina ha detto...

eravamo ad una cena organizzata da A tavola, con chef Colagreco. :-) Se li rivedo glielo dico che hai parlato di loro! ciao!!

CoCò ha detto...

@Astrofiammante le tazzine usate sono normalissime temendo per la loro incolumità ho addirittura usato le più dozzinali che avessi a disposizione,ma l'esperimento è completamente riuscito
@Adina una delle cene allo Spazio Madagliani? Come sarebbe bello avere queste cose più a portata di mando, mannaggia a me che sto nel deserto!

Ely ha detto...

che meraviglioso un caffè così!!!! splendido!!! e interessante il libro! ciao Ely

CoCò ha detto...

@Ely un caffè da mangiare (non per diabetici)

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Bellissimo!!! Non mi sono mai lanciata nei soufflè ma prima o poi mi ci devo cimentare! Baci Laura

sandra ha detto...

Bravo Carlo Vischi, che conosco personalmente!!
Davvero un grande giornalista e gourmet, oltre che un bravissimo scrittore e "scopritore" di talenti in cucina!
Questo libro è molto bello, e tra gli chef hai citato il mio amico Nicola Batavia, ed il suo cubo di vitello é davvero particolare.
P.s.se capiti a Torino quest'autunno stiamo riorganizzando "Il Gusto del Territorio", e sarebbe una bella occasione per conoscerci oltre che per assaporare piatti strepitosi!

La ricetta che hai realizzato é deliziosa, e non dire che non provi le altre per paura di sfigurare! Se le hanno pubblicate dovranno pur essere riprodotte, no??? ;)
Brava Cocò!

CoCò ha detto...

@Laura io li adoro i soufflè di più in versione salata però
@Sandra che bello sentirti parlare di Vischi (se lo vedi diglielo della mia semi-recenzione) e di Batavia come tuo amico, a Torino vorrei venire per il Salone del Gusto per cui nulla esclude che finalmente ci conosceremo.
Per le altre ricette prometto solennemente di impegnarmi per la realizzazione di altre meraviglie al caffè

PaolaFaby ha detto...

complimenti !! è bellissimo !! mi sono segnata la ricetta così appena mi arriva il kit caffè da zzub lo provo anche io !! ^___^

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!