2008-11-27

Oggi negli Stati Uniti d'America ricorre il Thanksgiving Day - il giorno del Ringraziamento - festa nata, pare, per celebrare la fine della stagione del raccolto e divenuta momento di aggregazione familiare. Confesso che ho sempre un pò invidiato agli americani questa festa, la loro unione, il loro lucido e ripieno tacchino, le patate dolci, le salsette e la torta di zucca finché non ho scoperto che in effetti tutto questo ben di Dio viene consumato intorno alle cinque del pomeriggio. Ma vi immaginate lasciare il lavoro e correre a casa a rimpinzarsi di tacchino e mostarde nel cuore del pomeriggio? Le tradizioni sono tradizioni però e io voglio ricordare questo giorno speciale con il mio ringraziamento all'italiana...il tacchino c'è e la zucca altrettanto composti però in modo lievemente più fantasioso.
Normalmente per la cottura della carne uso il vino ma in questo periodo sto scoprendo una bevanda un pò trascurata la birra che, in effetti, con le sue infinite varietà poco ha da invidiare al vino abbinadosi egregiamente sempre più spesso a piatti raffinati invece che alla solita pizza. Quella usata è una birra speciale e se dico speciale so già cosa pensate, Esperya appunto, la birra è la Super Le Baladin una doppio malto di 8% vol. con una leggera e molto gradevole nota amara che ha reso il mio tacchino un piatto originale da accompagnare ad un buon bicchiere di questa pregiata birra.
Ecco a voi la ricetta che è estrememanete semplice da eseguire ma di grande risultato.
Dadi di tacchino alla birra con zucca paprikata
Ingredienti per 4 persone
Per la carne:
4- 5 fette di ossobuco di tacchino (circa 1 Kg)
2 bicchieri di Birra Super Le Baladin (doppio malto)
2 cucchiai di maizena
1 spicchio d'aglio
2 rametti di rosmarino
sale dolce di Cervia
olio extravergine d'oliva
Per la zucca:
1 kg c.a. di polpa di zucca
1 spicchio d'aglio
olio extravergine d'olivaù
1 cucchiaiata abbondante di paprika
sale e pepe
Puliamo le fette di tacchino dalla pelle, dal grasso e dalle ossa e ricaviamone dei cubettoni di dimensioni simili tra loro. Asciughiamo la carne e passiamola nella maizena. Verziamo in un wok 3-4 cucchiai di olio, con l'aglio e 1 rametto di rosmarino, uniamo la carne e rosoliamola per bene, saliamo e versiamo sopra la birra continuando la cottura finché il liquido non risulterà ben assorbito e la carne lucida come caramellata.
Intanto tagliamo la zucca a piccoli pezzetti, versiamo in una padella un fondo d'olio uniamo l'aglio e la zucca tagliata a pezzetti, copriamo il recipiente e lasciamola disfare senza aggiungere acqua. Saliamo, pepiamo e uniamo la paprika facendo attenzione a che non formi grumi, mescoliamo (spappolando ancora se necessario) la zucca con un cucchiaio di legno e poi serviamo insieme alla carne. Volendo si può aggiungere anche del purè di patate.
Reazioni:

Ringraziamento all'italiana: dadi di tacchino alla birra con zucca paprikata

Cocò 2008-11-27 Media Voti 5,0 su: 1

16 commenti:

manu e silvia ha detto...

ma che ricetta originale! ci piace questo modo di servir eil tacchino..è diverso!!
un bacione

CoCò ha detto...

@Manu e Silvia vi ringrazio e poi in effetti a chi non piace il tacchino può provarlo con il bovino

Micaela ha detto...

originalissimo questo modo di preparare il tacchino! dev'essere buonissimo

Maurina ha detto...

Anche a me piace tantissimo la cottura con la birra, adoro quell'amarognolo che rimane in sottofondo. Non l'ho mai usata per il tacchino pero'... provero' sicuramente. Grazie.

CoCò ha detto...

@Micaela è ottimissimo....giuro
@Maurina con una birra così poi è speciale

sandra ha detto...

le prenoto per pranzo! Birra e tacchino... ;)))
buoni!

Gunther ha detto...

è un apreparazione magnifica è originale, proverò a ripeterla, mi piace molto anche io festeggio thanksgiving

CoCò ha detto...

@Sandra a leggerti prima pranzavamo insieme, sarà per la prossima ovviamente
@Gunther auguri allora per i festeggiamenti mi racconti come festeggi? sono curiosa

pizzicotto77 ha detto...

E' proprio un bel ringraziamento all'italiana. un bacione

CoCò ha detto...

@Pizzicotto77 abbiamos empre qualcosa di cui ringraziare non trovi?

Gunther ha detto...

ciao, faccio parte di una comunità di stranieri a milano, il 50% americani ma anche francesi, inglesi, spagnoli, norvegesi, arabi, cileni e nelle feste tradizionali dei paesi d'origine ci riuniamo per sentirci meno soli e più vicini al nostro paese, per il giorno del ringraziamento ci vediamo un sabato sera in una casa dove ogniuno porta qualcosa da mangiare, accanto al menu tipico anche specialità di altri paesi. Non manca mai il menu classico, zuppa di zucca, tacchino arrosto ripieno di castagne e cavoli con salsa di cranberrie, pureè di patate dolci e torta di pecan o mele, se rintraccio qualche foto le metto on line e dopo mangiato si canta e si balla come dappertutto, tutto qui

CoCò ha detto...

Gunther la tua testimonianza è bellissima mi piace leggere le storie degli altri popoli è un modo per sentirsi più fratelli, se quest'anno vuoi condividere le foto con noi sono sicura che a molti farà piacere, un caro saluto

Dida70 ha detto...

Carissima Cocò!!!
quando vuoi sarai l'ospite d'onore alla mia tavola!!!
originalissimo, come sempre d'altronde,il tuo modo di presentare questi due alimenti!
la cottura con la birra, che io adoro, è tutta da provare!
un abbraccio
dida

lenny ha detto...

E' interessante il tuo modo di italianizare il Ringraziamento, ma i miei complimenti vanno al magnifico rotolo natalizio, una ricchezza di golosità invernali: in boccca al lupo

Roxy ha detto...

Non uso praticamente mai la birra per cucinare anche se mi attira molto! Ottimo piatto!
Se ti piaccione le birre della Baladin devi assaggiare la Nora.....strepitosa...d'altronde Teo Musso è geniale! Baci e buon we

CoCò ha detto...

@Dida grazie di tutto sei sempre carina
@Lenny ti piace allora il mio rotolone?
@Roxy la proverò senz'altro ho scoperto un buon prodotto e non lo mollo facilmente

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!