2009-05-27

Ancora lievito e ancora forno, sarà che passo un po’ più di tempo a casa - causa gravidanza - ho possibilità di dedicarmi a quegli impasti dai tempi lunghi, cosiddetti lievitati, che molte soddisfazioni mi concedono nel prepararli e nel gustarli.
Il nome strano del titolo non si riferisce ad un formaggio ma ad un salamino di cui molti conosceranno la fama di dolcezza e delicatezza, questo in particolare è lo Strolghino di Culatello Riserva S.Antonio della bottega Esperya che ho voluto utilizzare per arricchire il già goloso impasto dei grissini, giusto per avere qualcosa di buono da sgranocchiare scrivendo.
La ricetta dei grissini l’avevo già provata in occasione dell’esperienza lievito madre, stavolta ho usato il lievito di birra e al posto del misto farina 00 e farina manitoba la dose relativa di farina 0 biscotto, quella eccezionale di Plurimix-point che non mi stancherò mai di consigliarvi.
I risultati sono tra loro notevolmente differenti e non saprei dire quale mi piace di più, il lievito madre rende il grissino più duro, compatto, il lievito di birra più friabile e leggero comunque decidiate di farli sappiate che con l’aggiunta di pezzettini di salame nell’impasto si sublima il tutto.
Li ho voluti fare lunghi lunghi quanto la teglia mi ha consentito perché c’è più gusto a vederli ed a mangiarli, sono un po’ bizzarri e questo mi piace.
A voi la ricetta dei grissini con lo Strolghino di Culatello
Ingredienti:
500 g di farina 0 tipo biscotto (oppure 400 g di farina 00 e 100 g di farina manitoba)
100 g di olio extravergine d'oliva
15 g di lievito di birra
8 g di sale
acqua q.b.
100 g di Strolghino di Culatello
Semola di grano duro q.b.
Sciogliamo il lievito in un bicchiere di acqua appena tiepida ed impastiamo con la farina, l'olio ed il sale, aggiungiamo eventualmente ancora acqua finché il composto si staccherà dalle mani. Formiamo una palla e lasciamola riposare in una ciotola coperta da pellicola fino al raddoppio del suo volume.
Trascorso il tempo necessario stendiamo la pasta con l'aiuto di un matterello in una striscia e ricaviamone dei bastoncini di 12-15 cm di lunghezza e 2 cm c.a. di larghezza e spessore. Rotoliamo sul piano di lavoro, cosparso di semolino, ciascun bastoncino in modo che se ne intinga e si allunghi prendendo la forma cilindrica classica del grissino. Disponiamoli in teglia, lasciamoli riposare ancora mezz'ora e poi cuociamoli in forno molto caldo fino a doratura.
Reazioni:
Categories: ,

Lo Strolghino nei grissini

Cocò 2009-05-27 Media Voti 5,0 su: 1

12 commenti:

Morena ha detto...

Che buoni i grissini fatti in casa!!.sono sicura che questa ricetta arricchita da un ingrediente speciale sia buonissima!!

grazie..

Giò ha detto...

anche tu stregata dal salume nei grissini!!! mai fatti però con lo strolghino, che già è buono da solo figuriamoci nel grissino!

Federica ha detto...

Buonissimi questi grissini!!!!

Cianfresca ha detto...

Lo strolghino è buonissimo! Sono andata alla festa del culatello e ne ho comprati in dose industriale!

no12live4 ha detto...

Mai fatto grissini! Nonostante il torrido caldo li proverò anche io!

Saretta ha detto...

Cocò sei un mito!Sei la regina dei Gourmet!
bacione

dolci a ...gogo!!! ha detto...

buonissimi e anche molto stuzzicanti,sei che profumino:-)auguri per la gravidanza... che perido bellissimo che è:-)baci imma

Mimmi ha detto...

Io questo strolghino non l'avevo mai sentito, ma dalla descrizione pare delizioso. Ogni tanto "intruglio" anche io qualche grissino e l'idea di metterci pezzetti di salame la trovo geniale!
Buona giornata, Mik

Maura ha detto...

Che buoni i grissini!! Non li ho mai fatti, ho provato a fare i cracker ma non mi hanno soddisfatto. Proverò anche questi!! Complimenti per il blog! Ciao Maura

Maura ha detto...

Mi sono dimenticata di farti le congratulazioni per il lieto evento!! Ciao

Mariù ha detto...

Che buoni i grissini fatti in casa!
Ne ho visti tanti in giro per i blog, uno più bello dell'altro, e vi guardo sempre con grande invidia perché io di mettermi a panificare non ci penso proprio, ancora non ho il coraggio...
Tu brava però, questi sono stupendi, con questo salamino qua poi... svengo!
m.

CoCò ha detto...

@Morena sono buoni già di loro figurati con l'arricchimento
@Giò li fai anche tu con salame dentro?
@Federica da provare
@Cianfresca avrei fatto anch'io la stessa identica cosa
@no12live4 ma si al diavolo il caldo la vita continua
@Saretta addirittura? Cosa ho fatto per meritare questo grande complimento?
@Grazie cara è un periodo magico
@Mimmi o anche olive o erbette aromatiche
@Maura prova i creckers di Adina, trovi la ricetta in archivio. Grazie per gli auguri
@Mariù è più facile a farsi che a dirsi, credimi inizia e non ti fermerai facilmente

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!