2010-03-15

Una nuova delizia di onesta cucina. Rovistando nella dispensa mi sono imbattuta nelle cicerchie dei Campi Flegrei del DOC II di Garofalo e in un pacco di occhi di lupo Garofalo, ho pensato che si trattasse del matrimonio perfetto, bastava aggiungere l'elemento "frizzante" e il piatto sarebbe stato un successo. Così è stato , quel certo non so che l'ho dato con le cozze e mio marito ancora parla della perfezione di quel piatto.
Che legumi e cozze stessero bene insieme si sapeva per cui ero certa di non poter sbagliare.
Ingredienti per 4 persone:
200 g di occhi di lupo o altra pasta corta
4 mestoli di cicerchie lessate
1/2 l di brodo di pesce
1 costa di sedano
1 carota
1/2 cipolla
1 spicchio d'aglio
1 ciuffetto di prezzemolo
300 g di cozze surgelate
1/2 dl di vino bianco
olio extravergine d'oliva
sale e pepe
Tritiamo carota, sedano e cipolla e prepariamo il soffritto con l'olio, uniamo le cicerchie lessate e il brodo di pesce, lasciamo ben insaporire, regoliamo di sale e poi passiamo con il frullatore ad immersione finché la zuppa diventerà una crema. A parte in un fondo l'olio, con aglio e i gambi del prezzemolo tritati, insaporiamo le cozze, uniamo il liquido di conservazione filtrato e sfumiamo con il vino bianco, leviamo l'aglio, saliamo, pepiamo e aggiungiamo il prezzemolo tritato. Nella crema di cicerchie, eventualmente allungata con acqua, cuociamo la pasta. Suddividiamo la minestra nelle quattro fondine e completiamo con le cozze.
Reazioni:

Zuppa di cicerchie, cozze e occhi di lupo

Cocò 2010-03-15 Media Voti 5,0 su: 1

9 commenti:

terry ha detto...

ed io che dicevo "ecchessò sti occhi di lupo"...ricetta da streghe tipo zampe di gallina e occhi di serpente?...ed invece è un tipo di pasta...che io fessa non conoscevo! ...anche oggi ho imparato la mia!
bona sta zuppetta!!!:)

Alem ha detto...

anche io non la conoscevo. ho pensato subito ad un nuovo e sconosciuto tipo di fagioli!!! :)

Acquolina ha detto...

uguale! mai sentito, ma come dico sempre: ogni giorno imparo qualcosa di nuovo! Otiimo questo piatto! complimenti.

Monella Golosa ha detto...

Ho comprato le cicerchie tempo fa, sono ancora lì sepolte nello scaffale insieme ad altri legumi, non sapevo proprio come investirle. Grazie per il suggerimento.

Roxy ha detto...

Decisamente invitante! baci

CoCò ha detto...

@Terry in effetti ero indecisa se scriverlo ma poi ho pensato che rendeva simpatico il post un titolo così
@Alem infatti anche i nomi dei fagioli normalmente sono abbastanza fantasiosi, sempre nel pacco DOC di Garofalo ho scoperto gli sconosciuti (per me) fagioli a formella
@Acquolina per fortuna nella vita non si finisce mai di conoscere altrimenti che noia vivere
@Monella Golosa ricorda che richiedono un tempo di ammollo più lungo rispetto a ceci e fagioli ma sono ottime
@Roxy la rimangerei anche adesso questa zuppa credimi

emidiomansi ha detto...

Cicerchia e cozze proprio non la avevo pensata... grande! :-)))

Anonimo ha detto...

bella ricetta complimenti! però le cozze congelate...

CoCò ha detto...

@Anonimo hai tutte le ragioni di questo mondo ma non abito sul mare e la pescheria non è proprio a due passi, se con le congelate (di un'unica marca che riesco a trovare decenti) hanno reso il piatto buono puoi senz'altro provare con le fresche che lo renderanno speciale

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!