2011-03-07

E già! Carnevale, Festa della donna, festeggiamenti per l'Unità d'Italia, Festa del papà, ricorrenze sovrapposte o appena una dietro l'altra. Insomma se poco poco ci piace far festa questo mese le occasioni non mancano.
La festa della donna non mi è mai piaciuta granché forse perchè la associo ai noti festeggiamenti balordi di donne represse che senza divertimenti osceni e spogliarello a fine serata che festa della donna è? Ma se in effetti dimentichiamo tutto ciò può essere una bellissima occasione per festeggiare tra amiche, due chiacchiere insieme, un bicchiere di buon vino e qualche piatto appetitoso.
Un modo simpatico per riunirsi senza formalità è una bella fonduta in cui intingere a piacere del buon pane e accompagnare con altre prelibatezze.
Che poi se serata ad alto tasso di relax e godimento dev'essere è si può sempre chiudere con una bella fonduta di cioccolato dove intingere tutte le golosità che la vostra mente riesce a suggerirvi. Questa potrebbe essere la mia serata peccaminosa ideale per l'8 marzo.
Vi lascio la mia ricetta per la fonduta che non è preparata con fontina ma con formaggio Asiago pressato e Pecorino Sardo Maturo Moro del Logudoro di MagnaParma e, giusto per fare le cose bene, come a me piace, vi lascio pure la ricetta del pane semintegrale che non è arricchito con sole noci, ma con un mix di frutta secca biologica, noci, uva sultanina, nocciole, anacardi e mandorle, il Wellness mix di Noberasco, ottimo anche da sgranocchiare semplicemente.
Fonduta al pecorino
ingredienti:
50 g di Asiago pressato
50 g di Pecorino Sardo Maturo Moro del Logudoro
1 dl di panna fresca
1 dl di latte
1 tuorlo
Tagliare l'Asiago a cubetti e grattugiare non troppo finemente il Pecorino. Sciogliere i formaggi con la panna ed il latte a bagnomaria, quando la massa risulta omogenea unire il tuorlo e mescolare bene, aggiungere a piacere del pepe nero.
Pane  alla frutta secca
Ingredienti per 12 pagnottine:
300 g di farina di grano tenero tipo 00
100 g di farina integrale
12 g di lievito di birra
250 ml di acqua
2 cucchiaini di olio extravergine d’oliva
1 cucchiaino di sale
4 cucchiai di mix di frutta secca  con uvetta
Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida poi impastare con le farine miscelate tra loro, l’olio ed il sale, facendo attenzione a che quest’ultimo non venga a diretto contatto con in lievito. Lasciar lievitare per un paio d’ore.
Sgonfiare la pasta lavorandola con le dita, aggiungere la frutta secca e ricavarne 12 palline.
Disporre  le pagnottine realizzate su una teglia foderata di carta da forno. Lasciar lievitare ancora un’oretta e poi infornare in forno al massimo della temperatura, ponendo nella parte bassa dello stesso una ciotola piena d’acqua, per mantenere il giusto grado di umidità.
*La coppetta e il piatto piano in  Fine Bone China appartengono alla linea La vie en rose di Wald
Reazioni:

Fonduta al pecorino con pane alla frutta secca

Cocò 2011-03-07 Media Voti 5,0 su: 1

2 commenti:

Valentina ha detto...

mmmm sento da quì il profumo di questo pane meraviglioso!!!!!

Angy ha detto...

amo così tanto la fonduta!! poi accompagnata con questo pane deve essere la fine del mondo!! bravissima!! Angy

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!