2012-05-28

Si partecipo ad un web contest ma non voglio vincere. Se io volessi vincere avrei scelto una ricetta dalla grafica accattivante e invece partecipo con questa ricetta rustica che in foto non rende poi molto perché voglio partecipare con una ricetta buona, ma buona per davvero anche se non troppo bella. Il web contest è Pomì d'Autore e la ricetta non può non avere il pomodoro tra i suoi ingredienti. Avrei partecipato con gli spaghetti al  sugo, perché sono quanto di più goloso seppur semplice si possa realizzare con la conserva di pomodoro ma siccome sono una food blogger devo fare la creativa ed ho pensato che di altrettanto goloso c'è solo questa ricetta dove, per avere un risultato di livello, bisogna servirsi di ingredienti di primissima qualità. Le passate Pomì lo sono e se non ci credete con il sistema Pomìtrace potete sapere tutto di ogni singola confezione, il pane mi raccomando dev'essere casereccio, quello di Cerchiara di Calabria è perfetto. Per il formaggio, qualcosa di fresco e dal gusto non troppo deciso, io ho scelto un buon pecorino fresco  Brunelli, il Centocelle fa giusto al caso  per completare ho voluto aggiungere qualche tocchetto di salame piccante e in Calabria non abbiamo che l'imbarazzo della scelta in materia, in tal caso ho scelto una buona soppressata di Calabria DOP prodotta da un'azienda che è fiore all'occhiello del nostro territorio, la Madeo.
A voi la ricetta per 4 persone:
1/2 Kg c.a. di pane casereccio a fette 
Passata di pomodoro
250 g di formaggio fresco di pecora 
150 g di soppressata calabra DOP piccante
origano
olio extravegine d'oliva
aglio
50 g di burro
2 cucchiai di grana grattugiato
2 dl di latte
2 uova
sale e pepe
Imburrare una teglia e formare uno strato di fette di pane non troppo spesse (1 cm circa). Sfregare appena d'aglio le fette di pane solo sul lato superiore, cospargere di passata di pomodoro spalmandolo bene in modo che penetri nel pane, salare, irrorare con un filo d'olio e origano e poi stendere sopra uno strato di fettine di formaggio, ditribuirvi la soppressata tagliata a fiammiferi, coprire con altre fette di pane, condirle nuovamente come lo strato precedente ma non aggiungere la caciotta. Sbattere l
e uova con il latte, il grana, sale e pepe e versare il composto sul pane di modo che se ne intrida per bene, completare con qualche fiocchetto di burro ed infornare a 180° finché risulterà dorato.
Se poi mi volete votare non mi offendo anzi...
Reazioni:
Categories: ,

Teglia di pane d'autore

Cocò 2012-05-28 Media Voti 5,0 su: 1

2 commenti:

Daniele ha detto...

Chissa se ti ricordi di me, fatto sta che sono passati tanti anni!!! Complimenti per tutte le tue ricette e bravissima come sempre!!!

CoCò ha detto...

Daniele ciao certo che mi ricordo quanto tempo è passato e il tuo blog? Devo venire a dare un'occhiata. Cari saluti e grazie per la visita

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!