2012-12-17

Stoviglie Easy Life Design
Arrivati a questo punto o avete già confezionato tutti i vostri regali o siete come me più o meno in balia degli eventi. Il tal caso il libro resta sempre un regalo discreto, gradito ai più e non difficile da reperire. Se poi è accompagnato da cioccolatosi dolcetti con cannella, scorze d'arancia e pistacchi, che hanno il profumo e il sapore della festa più magica dell'anno, diventa il regalo perfetto.
Ecco i miei consigli per i libri e la ricetta per i biscotti, più di questo ad oggi non posso fare.
Finché le stelle saranno in cielo di Kristin Harmel, pubblicato in Italia da Garzanti è stato il successo editoriale assoluto dell'anno che ci apprestiamo a lasciarci alle spalle. L'olocausto raccontato da un nuovo ed originale punto di vista attraverso i ricordi, spesso confusi, di una nonna scampata all'eccidio. Una storia d'amore, di vite spezzate e soprattutto di speranza. Una luce che illumina gli anni bui dell'Olocausto accompagnando il lettore nella scoperta di un misterioso segreto. Un libro che strega fin dalla prima pagina, diventa una "necessità" continuare a leggerlo man mano che si procede con la storia.

Sempre di Garzanti è Mirtilli a colazione di Meg Mitchell Moore. La cucina, a parte il titolo e il confuso tavolo da colazione da cui prende il via la storia, non c'entra poi granché in questo romanzo che vi consiglio comunque perché parla di una famiglia come le nostre in cui ognuno può ritrovare una parte di sé. Un libro in cui le difficoltà e le piccole gioie quotidiane si alternano e si intrecciano narrate con maestria, leggerezza e straordinario acume.
Un romanzo ad alto contenuto di zuccheri, il giusto quantitativo però che si conviene ad un goloso cupcake. Un amore di cupcake di Donna Kauffman per Tre60 è la storia d'amore tra un'insicura e talentuosa pasticciera e il suo ex capo, un burbero quanto affascinate chef. Un romanzo che ci invita a sognare e sperare nel grande amore, quell'amore che va oltre calcoli e difficoltà e poi che dire dei Red velvet cupcake o dei dolcetti allo zenzero di cui alla fine del libro ci viene svelata la ricetta?

Un successo internazionale il romanzo di Jules Stanbridge La ricetta segreta della felicità pubblicato da Leggereditore.
Un romanzo da gustare pagina dopo pagina, da assaporare fetta dopo fetta come fosse una torta. Una torta o un dolcino di quelli che Maddy, la risoluta e tenace protagonista del romanzo si decide a preparare e vendere mollando il sicuro ma poco appagante lavoro in una casa farmaceutica. Una storia piacevole che può essere letta come un messaggio di speranza per l'anno che verrà, credere nei propri sogni e perseguirli fino in fondo senza scoraggiarsi davanti alle avversità. Non mancano ovviamente le ricette nel libro tra cui spicca a mio parere una fantastica Tortina di Natale alcolica, perfetta da regalare insieme al libro.

Ladra di cioccolato è il sensuale ed ironico romanzo di Laura Florand, pubblicato sempre da Leggereditore. Cade Corey, figlia del principale produttore di barrette di cioccolato americano, vorrebbe mettersi in affari con Sylvain Marquis, il più raffinato chocolatier di Parigi, che non intende svendere la sua arte a un colosso industriale. Lei però è disposta a tutto per avere un nuovo prodotto raffinato e dal sapore inconfondibile, anche a diventare ladra per rubare i segreti del maestro parigino. Ma l'improvvisata ladra non ha fatto i conti con il cuore... Parigi, la magia del cioccolato, l'alchimia dell'innamoramento, ecco gli ingredienti di questa storia da divorare con rapimento e voluttà come una scatola di cioccolatini ripieni assortiti. 


Uva Noir di Gabriella Genisi pubblicato da Sonzogno è la nuova avventura della Commissaria Lolì che abbiamo già visto impegnata nei casi di La circonferenza delle arance e Giallo ciliegia. Uva noir si articola tra passione e delitti in una Bari di oggi sonnolenta, distratta e un pelino perbenista. Come non amare il piglio ironico di cui è dotata l'affascinante Commissario Lolita Lobosco? Niente da invidiare a Salvo Montalbano, è veramente difficile evitare il coinvolgimento nelle complesse indagini che Lolì si trova a fronteggiare dividendosi tra i pericoli del suo mestiere e la variopinta vita privata, in cui non mancano cenette a lume di candela, manicaretti afrodisiaci, amicizie, maldicenze e nuovi amori.
Biscotti di Natale al cioccolato, pistacchi e arancia candita
Ingredienti:
225 g di cioccolato fondente (almeno al 60% di cacao) 

100 g di farina 

2 uova 
65 g di zucchero 
45 g di burro 
2 cucchiai di liquore all'arancia
70 g di pistacchi sgusciati e spellati
70 g di scorze d'arancia candite 
1/2 cucchiaino di lievito per dolci
1 cucchiaino raso di cannella 
un pizzico di sale 
zucchero a velo per completare 
Sciogliere a bagnomaria o al microonde il cioccolato con il burro e il liquore. Lavorare con la frusta le uova con lo zucchero finché diventano spumose, aggiungere il composto di cioccolato e poi la farina, il lievito e il sale. Unire i pistacchi tritati e le scorzette tagliate a dadini. Porre l'impasto a rassodare in frigo, poi formare delle palline ,passarle nello zucchero a velo e sistemarle su una placca ben distanziate. Infornare a 180° per 20 minuti.

Reazioni:

I biscotti di Natale e sei romanzi da regalare

Cocò 2012-12-17 Media Voti 5,0 su: 1

2 commenti:

franca ha detto...

grazie dei consigli e per i biscotti :))
ciao

Luisa ha detto...

belli i biscottini!

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!