2013-03-07

Piatto e cucchiaino La Porcellana Bianca, americano e tovagliolo Busatti
Questo post profuma di Sicilia come i libri  editi da Dario Flaccovio cui mi sono ispirata per il titolo del post e la ricetta che vado a presentarvi. La poltrona di Maria Carolina e il gelo di mellone è stato scritto a quattro mani da Licia Cardillo Di Prima ed Elvira Ronco ed è un perfetto intreccio di sicilianità e buongusto tra le storie Licia (che ha all'attivo diverse pubblicazioni e relativi premi letterari) e le ricette di Elvira (avvocato come me e appassionata di ricette e cucina). 
Un viaggio per mente e palato tra storie e pietanze che parlano della suggestiva Sicilia. Una prelibatezza letteraria è stato definito il libro e come dar torto a chi ha utilizzato questa felice metafora che rende appieno l'idea di quello che il libro offre in degustazione, racconti aggraziati ricchi di profumi e memorie che avvincono il lettore accompagnandolo pagina dopo pagina alle non meno gustose, evocative e veraci ricette che chiudono e completano il volume. Il libro adatto per gli appassionati di storie e cucina siciliane. 
Se la cucina siciliana è la vostra passione non potete perdervi neppure Cucina di Sicilia oggi il libro di Paola Andolina,  vera esperta di cucina siciliana, pieno di ricette sfiziose rivisitate in chiave moderna. Tradizione  e modernità declinate ai ritmi e alle abitudini della vita moderna, perché incontrarsi per il brunch o il buffet, o ancora pranzare con l'insalatona non significa rinunciare alla buona cucina. 
Un libro che ha tanto da insegnare anche perché le ricette siciliane presentate dall'autrice tengono in considerazione oltre che i vari gusti attuali anche le varie e sempre più frequenti esigenze dietetiche e/o legate alle intolleranze alimentari.
La ricetta del gelo che vi presento oggi me l'ha giusto ispirata quella di Gelo d'arancia con spuma di yogurt trovata in questo libro. Ho mantenuto le dosi del gelo indicate dall'autrice ma invece che sola arancia ho fatto un felice mix di agrumi con quanto avevo in casa (arance bionde e rosse, limoni e mandarini). Per servire il gelo invece che la mousse allo yogurt, sostituibile anche con semplice yogurt bianco appena dolcificato, ho utilizzato del sorbetto a limone, nel mio caso il cremoso sorbetto di PolenghiGroup che ha il gusto e il profumo dei limoni appena raccolti.
Ecco la semplice e veloce preparazione del dolce, per la cottura
 raccomando l'utilizzo di una pentola dal fondo spesso, nel mio
caso un Tegame in ghisa smaltata BergHOFF Italia
Ecco a voi la semplice ricetta perfetta per chiudere in freschezza un lauto pasto.
Ingredienti:
250 ml di succo misto di agrumi (arancia rossa e bionda, limone  e  mandarino) filtrato 
250 ml di acqua
150 g di zucchero
40 g di amido di mais
Sorbetto di limone o yogurt zuccherato per completare
Porre in un tegame il succo di agrumi e l'acqua, unire lo zucchero e poi l'amido mescolando finché non vi saranno grumi. Porre il tegame sul fuoco e portare ad ebollizione a fuoco moderato, far bollire per un minuto, distribuire poi il composto in 4-8 stampi o direttamente nei bicchieri secondo le quantità desiderate a porzione e mettere in frigo a raffreddare e rassodare. Il giorno dopo il gelo si sformerà perfettamente. Porre alla base dei piatti qualche cucchiaiata di sorbetto o yogurt a piacere e sformarvi sopra il gelo.
Reazioni:

La poltrona di Maria Carolina e il gelo di agrumi

Cocò 2013-03-07 Media Voti 5,0 su: 1

2 commenti:

Ely ha detto...

Come adoro passare da te, amica mia.. sposi perfettamente le tue ricette con consigli letterari meravigliosi. Ho voglia di assaggiare questo gelo e di leggere quel libro bellissimo! :) Sei unica! TVB!

CoCò ha detto...

@Ely io parlo dei libri altrui tu invece scrivi dei meravigliosi racconti mi sa che sei più unica tu che io

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!