2013-06-13

cicerata struffoli
Se Rigoni di Asiago chiama Cocò risponde, il tema del  2° Contest 2013 è "Le ricette regionali reinterpretate con i prodotti Rigoni" e solo per Rigoni di Asiago potevo mettermi a preparare un dolce natalizio nel mese di giugno.
La cicerata è un dolce tipico calabrese che si prepara durante le festività natalizie, è la nostra versione degli struffoli napoletani e serviamo questi cecini di pasta fritti e confettati al miele nelle foglie di limone, una delizia per il palato e anche per l'olfatto. 
Ho pensato di utilizzare il Miele di limone di Rigoni di Asiago per reinterpretare questo dolce enfatizzando il profumo di limoni che già gli appartiene.
 Eccovi la ricetta della mia Cicerata calabrese al miele di limone
Ingredienti:
500 g di farina 00
3 uova intere e 3 tuorli
2 cucchiai di zucchero
liquore di limoni o agrumi a piacere
sale
400 g di miele di limone 
2 limoni
olio extravergine d'oliva 
olio d'oliva per friggere
confettini colorati per completare
foglie di limone per servire
Impastare i sei tuorli con tre mezzi gusci d'uovo riempiti di olio e altrettanti di liquore, un pizzico di sale e lo zucchero, quando l'impasto risulterà omogeneo unire i tre albumi montati a neve mescolando con delicatezza. L'impasto dovrà risultare morbido e molto elastico. Modellarlo sulla spianatoia formando dei cilindretti da tagliare in tocchetti che sembreranno ceci. Friggere i cecini in olio bollente. Scaldare il succo estratto dai limoni e aggiungere il miele, unire al miele i cecini mescolando per bene. Suddividerli poi in piccoli mucchietti sulle foglie di limone e cospargerli con i confettini colorati.
Reazioni:

La cicerata calabrese al miele di limone

Cocò 2013-06-13 Media Voti 5,0 su: 1

3 commenti:

Giovanna Bianco ha detto...

per me è una meraviglia!!!!!!!!non so quanto ne mangerei!!!

Anonimo ha detto...

Io la cicerata la condisco con miele di arancio .in prov.di catanzaro la chiamiamo pignolata o ancor più arcaicamente tardiddi.comunque sono ottimi!

CoCò ha detto...

Anche da noi in realtà è con il miele d'arancio, la mia è stata una versione modificata. ma la pignolata non si fa con glassa o cioccolato come nella sicilia del nord?

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!