2014-07-01


Lo storico Harry's Bar di Venezia ha assunto da tempo toni leggendari, dalla sua fondazione nel lontano 1931 ad opera di   Giuseppe Cipriani ha sempre fatto parlare di sé e alcuni suoi piatti sono diventati a dir poco mitici, come non richiamare il carpaccio conosciuto ormai in tutto il mondo più dell'artista cui è stato ispirato il nome o il cocktail Bellini oggetto di imitazioni e battaglie legali.
I Cipriani manco a dirlo il genio ce l'hanno nel sangue e non fa eccezione Arrigo che dall'alto della sua esperienza e dei suoi anni di recente ha pubblicato con la Feltrinelli il suo ultimo lavoro STUPDT
"Stupidità" colte e geniali sull'arte di rialzarsi da terra, che fanno sorridere ma tanto insegnano. Il tono è spassoso tra querelle che vedono impegnati Dio e Budda, amori di sempre e altri mai iniziati e rapporti umani, un modo per raccontarci con ironia i suoi ottanta anni che ci appaiono leggeri leggeri.  Un libro quasi da ombrellone in cui divertendosi s'impara tanto sulla vita. Il lamento è vietato se si vuol arrivare a ottant'anni come lui «Mai mostrare ad altri un dolore del corpo e men che meno dello spirito perché non interessa proprio a nessuno. Se ti fa male una gamba rallenta, ma non far vedere che stai zoppicando».
Ma tornando alla cucina i panini sfogliati sono un altro pezzo forte dell'Harry's Bar, ovviamente non è a me nota la ricetta originale ma mi sono voluta ispirare per realizzarne una certamente più leggera, il burro è davvero poco sul totale, e meno sfogliata (in realtà nell'originale andrebbero fatte le pieghe come per la pasta sfoglia e forse vi somigliano di più questi che avevo realizzato in passato), ma con l'aggiunta dell'acciughina questi deliziosi panini diventano un ottimo accompagnamento per la mozzarella.
Panini sfogliati all'acciuga
Ingredienti:
250 g farina 00
250 g farina manitoba
200 g acqua
50 g latte
1/2 cubetto di lievito
50 g olio
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
120 g di burro
8 filetti d'acciuga
Sciogliere nell'acqua mescolata al latte il lievito e lo zucchero. Miscelare le farine con il sale, aggiungere i liquidi e l'olio. Mettere a lievitare in un posto caldo e al riparo da correnti, per circa un'ora e 30 minuti. Frullare il burro con i filetti d'acciuga ottenendo una pasta spalmabile. Riprendere l'impasto e stenderlo in un rettangolo, spalmarvi sopra il burro all'acciuga e arrotolarlo su se stesso, tagliarlo a fette (meglio con un coltello di ceramica che non  schiaccia) e disporre le fette su una teglia, distanziate tra loro. Infornare a 200° per una ventina di minuti (devono essere ben dorati).
Reazioni:

Il genio dell'Harry's Bar, le "stupidate" di Cipriani e i miei panini sfogliati all'acciuga

Cocò 2014-07-01 Media Voti 5,0 su: 1

2 commenti:

Manuela ha detto...

Voglio proprio provarli cambiando anche il "condimento".
Ottima idea per un buffet

CoCò ha detto...

Manuela sono golosissimi anche solo sfogliati con burro salato

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!