2015-05-04

Tessuto Busatti, pirofila Wald

Un piatto può nascere da una suggestione, un luogo vissuto, visto o conosciuto anche solo attraverso le pagine in cui è narrato.
Mi sono lasciata assorbire dalla piacevole scrittura di Andrea Zanfi e dal suo "Sicilia. L'Isola e il Mediterraneo. Storie di amori e vini" pubblicato da Salvietti & Barabuffi. Un intreccio narrativo che prende il via tra le stanze di un antico baglio siciliano, ricco di leggende, ricordi e storie dimenticate o mai narrate. Un libro che attraverso le parole e le immagini diventa quasi una dichiarazione d'amore alla Sicilia, l'isola più grande del mediterraneo, protagonista indiscussa di questo pregevole volume. Sicilia intesa sia come terra fertile per l'uomo, che come donna forte e caparbia che cerca di resistere alle avance del suo innamorato Mediterraneo. In mezzo a tutto questo le storie dei produttori vinicoli che con impegno e dedizione - e non senza difficoltà - trasformano i suoi generosi frutti in prodotti esportati e conosciuti in tutto il mondo.
Quando dico Sicilia penso alla norma, un piatto che trasuda Sicilia da ogni poro, un primo che amo e che sempre mi riporta col pensiero alla sua terra d'origine.
Ho preparato una norma ricca e succulenta con gli speciali pennoni del pastificio calabrese Pisani & Pasta e l'ho resa ancora più golosa arricchendola di buona mozzarella  e ricotta salata per passarla poi in forno appena quindici minuti il tempo di far fondere la mozzarella e i sapori tutti tra di loro. 
Pennoni alla norma infornati
Ingredienti per 4 persone:
400 g di pennoni (o anche paccheri)
1 grossa melanzana lunga
400 g di pomodori pelati
1 spicchio d'aglio
olio extravergine d'oliva
basilico
sale e pepe
200 g di mozzarella (fior di latte)
4 cucchiai di ricotta salata grattugiata 
Schiacciare l'aglio e soffriggerlo con un po' d'olio unire i pelati schiacciati, salare pepare e proseguire la cottura fino a far addensare il sughetto, eliminare l'aglio e aggiungere le foglie di basilico spezzettate. Tagliare intanto la melanzana a fdttine e friggerle in altro olio, scolarle ed aggiungerle al sugo preparato, regolare di sale.
Lessare al dente i pennoni condirli con il sugo alle melanzane e la ricotta salata, aggiungere la mozzarella a dadini, versare in una pirofila e infornare per 15 minuti, finché la mozzarella non sarà sciolta.
A questo piatto ho deciso di abbinare un vino siciliano: il Symposio del Feudo Principi di Butera, un rosso prodotto con il 65% di uve  Cabernet Sauvignon, 30% Merlot e 5% Petit Verdot, che si sposa alla perfezione con i piatti della tradizione siciliana
Reazioni:

La Sicilia tra amori e vini e la norma infornata

Cocò 2015-05-04 Media Voti 5,0 su: 1

1 commenti:

Batù Simo ha detto...

eh... la Sicilia...come non innamorarsene e come non innamorarsi di questa fantastica ricetta!

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!