2015-08-16

Chi è Isa e che cos'è l'harira? Sicuramente queste sono le domande che vi state ponendo adesso e io come al solito cerco di spiegarvi un po'.
Isa Chandra Moskowitz è la cuoca vegan più famosa d'America e per me che vegan non sono è la cuoca vegan più interessante. Isa è sorridente e non scheletrica (anzi mi sembra proprio morbida) e le sue ricette sono colorate divertenti e molto appetitose ecco perché non ho saputo resistere al richiamo del suo ultimo libro Fai come Isa pubblicato da Sonda editore dalla cui copertina Isa sorride con il suo volto sereno e rassicurante. Un tripudio di colori e golosità mi ha accolto poi sfogliando il volume riccamente illustrato con le foto di Vanessa Rees ed ho avuto conferma che mangiare vegan in fondo può essere anche gradevole.
200 ricette pensate per tutti coloro che si mettono ai fornelli tra un impegno e l'altro, per realizzare ogni giorno piatti sani in un batter d'occhio. Una cucina semplice e goduriosa quella di Isa al cui fascino neppure io sono riuscita a sottrarmi. La mia copia del libro ha diverse pagine con l'angolo piegato a ricordarmi le ricette che devo assolutamente provare e magari anche rielaborare come ho fatto stavolta con questa Harira, una zuppa marocchina la cui ricetta era già perfetta con melanzane, ceci, spaghetti e aromi come zafferano e paprica e che sicuramente farò nella versione di Isa ma che stavolta ho per necessità di dispensa limitata modificato ottenendo una ricetta diversa si ma sicuramente non meno buona. Sono al mare e qui la mia cucina è ancora più veloce del solito. Avevo ceci già cotti e melanzane fresche, pomodori, cipolle e orzo perlato che volevo tanto mangiare ma niente zafferano e paprica, niente coriandolo, zenzero e lenticchie. Ho realizzato (e poi replicato ancora) una zuppa che io chiamo comunque Harira ma a modo mio.
Ingredienti per 4 persone:
200 g di orzo perlato*
1 tazza di ceci cotti
2 melanzane lunghe piccole
1 cipolla bionda
1 spicchio d'aglio
4 pomodori maturi
brodo vegetale
peperoncino
olio extravergine d'oliva
basilico
erbe provenzali
sale e pepe
Affettare la cipolla (non troppo sottile) e schiacciare l'aglio, appassirli in un tegame con un filo d'olio, unire l'orzo e tostarlo un po', aggiungere le melanzane a cubetti e poi i pomodori dopo averli pelati e schiacciati e lasciar insaporire. Unire peperoncino, erbe provenzali, sale e pepe e un mestolo di brodo, proseguire la cottura aggiungendo eventualmente altro brodo o acqua. Quando l'orzo è quasi cotto aggiungere i ceci e lasciar insaporire. Profumare con il basilico e coprire, scaldare a piacere prima di servire. Se non siete vegani una spolverata di parmigiano arricchirà ulteriormente il gusto della preparazione. Io ho preparato la zuppa al mattino lasciando l'orzo un po' pi consistente, l'ho scaldata al ritorno dalla spiaggia ed era davvero perfetta.
* nel mio caso orzo perlato Girolomoni
Reazioni:

Quasi come Isa: Harira con melanzane e ceci a modo mio

Cocò 2015-08-16 Media Voti 5,0 su: 1

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!