2016-10-02

Una pasta che non è pasta, che è anzi l'anti pasta  con pochi carboidrati e tante proteine, esiste e si chiama Legù
Non è pasta ripeto, sono SOLO ceci, fagioli e piselli che hanno  facilità e modalità di consumo di un piatto di pasta pronto in 3 minuti. Grazie ai legumi, che ridotti in farina sono prima cotti dolcemente a vapore, Legù è ricca di proteine vegetali, un’alternativa alle proteine animali, adatta a chi vuole mangiare la pasta senza avere il problema della linea perché povera di carboidrati, ma ideale anche per vegani, sportivi, diabetici e celiaci. 
Io mi sono lasciata attrarre e l'ho voluta sperimentare nella mia cucina. Ora vi dico il risultato di questo esperimento: se la penso come pasta preferisco la pasta tradizionale ma se la penso come un prodotto diverso vi dirò che ha davvero un suo perché, e se poi per un attimo immagino di non poter più mangiare la pasta la ripenso come pasta e dico che in fondo Legù male non è anzi #LegùMiPiaciTu.
In questa preparazione ho accostato i gigli Legù ad un gustosissimo sauté di vongole e seppia ed ho servito il tutto con una calda e profumata cremina di fagioli bianchi scelti nella locale varietà poverello dell'area del Pollino, una sorta di tondino locale dalla buccia sottile.
Gigli Legù con vongole e seppia su passata di poverello
Ingtredienti per 4 persone:
120 g di Gigli Legù
1 tazza di fagioli bianchi qualità poverello lessati
400 g di vongole
1 seppia
olio extravergine d'oliva
1 spicchio d'aglio
10-12 pomodorini
1/2 bicchiere di vino bianco
prezzemolo 
peperoncino
In un tegame largo versare un filo d'olio, l'aglio schiacciato, il peperoncino, un po' di code di prezzemolo tritate e i pomodorini a metà lasciar insaporire a fuoco vivace, unire il vino bianco e una volta sfumato levare l'aglio e unire  le vongole. Coprire il tegame e lasciar aprire le vongole, togliere il coperchio ed unire la seppia tagliata sottile. tenere sul fuoco appena il tempo che la seppia cambi colore. Prelevare un po' del liquido di cottura delle vongole e unirlo ai fagioli, frullarli a crema e tenere in caldo la crema ottenuta. Lessare legù in acqua salata a cui avremo aggiunto un po' d'olio. 
Servire legù su una base di crema di fagioli e suddividervi sopra il condimento preparato completando con foglie di prezzemolo tritate.
Reazioni:

Gigli Legù con vongole e seppia su passata di poverello

Cocò 2016-10-02 Media Voti 5,0 su: 1

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!