2009-11-11

"Il critico terminò il pasto con un fico caramellato caldo con qualche pistillo di zafferano", la frase viene dal libro di Simonetta Greggio Stelle di Provenza edito da Corbaccio, un romanzo gastronomico estremamente piacevole che parla di un grande chef che lascia la sua vita, il suo ristorante troppo caro, troppo elegante, troppo lontano dalle sue prime passioni e si rifugia in uno sperduto paese della Provenza dove ritrova la voglia di vivere e cucinare insieme ad un nuovo amore. Il romanzo è corredato da uno "strano" quaderno di ricette ideate ed illustrate da Manuel Laguens, il ricettario è fatto solo di schizzi, invece di ricette suggestioni, sensazioni ed accostamenti inediti.

Leggendo la frase con la quale ho iniziato il post e guardando il disegno che Laguens dedica al piatto in questione non ho potuto resistere alla tentazione di realizzare a mio modo la ricetta tanto più che disponevo di fichi settembrini della mia terra e di un barattolino di Ambra liquida, un particolare prodotto dell'azienda Croco & Smilace trovata presso la bottega Esperya costituito da miele di acacia arricchito e profumato da stimmi di zafferano.
Un suggestivo dessert che potremmo abbinare a dei formaggi.
Per la realizzazione basta lavare i fichi e disporli in una pentola col picciolo in su aggiungendo 1/3 del loro peso in zucchero e pochissima acqua. Basta cuocere i frutti a fuoco dolce rivoltandoli con un mestolo di legno per farli impregnare di caramello. In tal caso a metà cottura ho aggiunto un cucchiaino di miele allo zafferano per ogni fico che ho poi servito con il liquido di cottura.

Reazioni:

Il fico caramellato allo zafferano di Stelle di Provenza

Cocò 2009-11-11 Media Voti 5,0 su: 1

3 commenti:

Mimmi ha detto...

Un'altra bella idea!

Saretta ha detto...

Grazie mille cara!Questo libro vado a comprarmelo!Complimenti x l'interpretazione...

CoCò ha detto...

@Mimmi l'ieda me l'ha data l'autrice del libro
@Saretta è molto carino il libro te lo consiglio

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!