2011-04-11

Quale immenso dono rappresentano per noi le erbe selvatiche! Ogni anno allo scoccare della stagione primaverile mi rendo conto di quale grande ricchezza spontanea sia presente nei nostri campi. Purtroppo il mio cruccio è sempre lo stesso, conosco così poche delle erbe selvatiche presenti in natura che mi sento immancabilmente male per il mancato utilizzzo di questo immenso e salutare patrimonio. Ogni anno rifletto su questo e penso che mi piacerebbe avere accanto un esperto almeno per una giornata in modo da visitare con lui i campi circostanti e apprendere la nobile arte di conoscere e utilizzare tutte le erbette edibili presenti in zona.
E' stato di recente pubblicato da Ponte alle Grazie per la collana Il lettore goloso curata da Allan Bay un libro di Davide Ciccarese, un esperto di fattorie didattiche e orti urbani, dal titolo Cucinare con le erbe sevatiche. Il libro è qui sulla mia scrivania ed è di estremo interesse, una sorta di breviario da portarsi dietro nelle passeggiate in campagna e  da utilizzare successivmente in cucina come ricettario per il corretto utilizzo delle erbe raccolte. Di ogni erba trattata c'è una scheda con immagine, nome scientifico, nomi comuni, curiosità,  coltivazione, raccolta, conservazione, proprietà  e, come accennavo, ricette per il migliore uso in cucina.
E' un volume ricchissimo che, pur trattando tante specie presenti in natura, ne tralascia purtroppo delle altre e se son presenti cicoria, borragine, tarassaco, cipollaccio, valeriana e via di seguito non ho trovato  alcune delle erbe diffuse qui nella mia zona come ad esempio l'asparago sevatico tanto presente nei nostri campi in questo periodo, quanto utilizzato nella gastronomia locale di primavera.
La mia promessa, con il libro tra le mani è quella di imparare a conoscere ed utilizzare almeno una nuova specie ogni anno, sarei già a buon punto.  
Per voi ho una ricetta con i miei adorati asparagi selvatici che se proprio non riuscite a reperirli potrete sostituire con sparagi coltivati.
E' una ricetta ricca e golosa che merita anche un abbinamento con un buon vino e, per quel principio che vuole l'Italia unita anche  tavola torno ad accostare ad un piatto con ingredienti prettamente locali un vino che viene da lontano un Tai-Lison classico della Società Agricola Principi di Porcìa e Brugnera, un Tocai italico dal gusto pieno e morbido con retrogusto leggermente amarognolo come gli asparagi al quale l'ho abbinato.
Per la preparazione degli gnocchetti di patate ho utilizzto una scorciatoia, il preparato Gnocchi sprint di Molino Spadoni, una speciale farina cui bisogna aggiungere solo acqua per ottenere soffici gnocchi di patate. Il condimento invece è tutto secondo tradizione dalla raccolta degli asparagi alla preparazione del sughetto.
Gnocchetti di patate in salsa di asparagi selvatici gamberetti
Ingredienti per 4 persone
Per gli gnocchetti:
1 kg di patate
300 g di farina 00
1 uovo
(in alternativa 4oo g di farina Gnocchi sprint e 400 ml di acqua)
Per il condimento:
1 mazzetto di asparagi selvatici
1 cipollotto
1 spicchio d'aglio
30 g di burro
1 dl di panna
olio extravergine d'oliva
50 ml di vino bianco Tai-Lison classico
300 g di gamberetti sgusciati
sale e pepe
Preparare gli gnoccheccti amalgamento la farina e l'uovo alle patate lessate e schiacciate e dando poi la forma oppure nella versione sprint amalgamando il preparato con l'acqua e procedendo poi allo stesso modo per formare gli gnocchetti.
Appassire il cipollotto affettato nel burro, unire gli asparagi mondati e tagliati a pezzetti, un pizzico di sale e un goccio d'acqua. Lasciar cuocere, poi frullare con la panna e tenere da parte. Nello stesso tegame versare un filo d'olio e lo spicchio d'aglio, cuocervi i gamberetti, salare pepare e sfumare con il vino. Eliminare l'aglio e unire la salsa di asparagi, saltare poi nel tegame gli gnocchetti lessati prima di servirli.
* In tavola servizio in Kergrès® dipinto a mano sottosmalto e americano della collezione Opera Prima di Wald
Reazioni:

Gnocchetti di patate in salsa di asparagi selvatici e gamberetti

Cocò 2011-04-11 Media Voti 5,0 su: 1

4 commenti:

Mirtilla ha detto...

sono davvero invitantissimi!!

CoCò ha detto...

Mirtilla tu che erbe selvatiche conosci ed utilizzi in cucina?

carpe diem ha detto...

raccolti ieri gli asparagi selvatici!!e mi sa che questi gnocchetti li proverò di sicuro!

Meg ha detto...

Buonissimi questi gnocchetti! devo assolutamente provare l'abbinamento asparagi-gamberetti, non l'ho mai assaggiato ma mi ispira un sacco. Ciao!

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!