2011-11-24

Calici linea Fantasy di IVV
Tanta superbia, una manciata di gola, un poco di accidia e un pizzico di invidia sono gli ingredienti per realizzare questo fantastico dolce che mi è stato ispirato da una originalissima pubblicazione di Gremese editore dedicata ai peccati capitali. I volumi dell'elegante opera dal titolo La cucina dei 7 peccati, raccolti in un cofanetto viola che già di suo arreda, sono per l'appunto sette, ognuno di essi è dedicato ad un peccato e raccoglie al suo interno le ricette che ce lo evocano. Le preparazioni inserite nei volumi sono rigorosamente di cucina francese e quindi già di loro deliziose e raffinate. I libri sono impreziositi da insolite decorazioni stile tappezzeria e corredate da splendide fotografie.
Non mi ero mai soffermata a pensare al legame che poteva esserci, escludendo la gola, tra i restanti sei peccati capitali e la cucina e non voglio dirvi molto di più perché penso che quest'opera sullo scaffale di un amante della cucina "deve" esserci. Tuttavia vi spiego in poche parole come si lega il mio dessert a quattro dei sette peccati secondo la teoria esposta nei volumi.
1. E' un dolce superbo perchè presentato in questi sontuosi calici riesce a provocare sbalordimento nei commensali e secondo l'autore è proprio la presentazione non banale ma piuttosto originale ed eccentrica a rendere una preparazione superba.
2. E' goloso perché avendo utilizzato per la sua preparazione  ingredienti di qualità (come il panettone all'amarena di Loison e i pistacchi di Bronte per il crumble) rappresenta una soddisfazione per il palato.
3. E' accidioso perché al di là del crumble e delle mele caramellate (due preparazioni semplici e velocissime) non occorre star lì a preparare chissà cosa ma si ha un risultato estremamente sorprendente agli occhi ed al palato.
4. E poiché il risultato è sorprendente direi che il dolce ha la capacità di far diventare verdi d'invidia i vostri ospiti suscitando subito dopo in loro la bramosia di riprodurre il dessert.

Per la preparazione del crumble al pistacchio vi rimando alla ricetta postata qualche mese fa ricordandovi che la preparazione si può preparare in anticipo e conservare in congelatore per essere utilizzata al momento nella quantità desiderata.
Ingredienti per 4 persone:
2 mele golden
2 cucchiaiate di zucchero di canna
1 bicchierino di brandy
4 abbondanti palline di gelato alla crema e pistacchio
4 cucchiaiate di crumble al pistacchio
topping all'amarena per completare
Pelare e detorsolare le mele, ridurle in cubetti e saltarle in una padella antiaderente a fuoco vivace con lo zucchero di canna finchè risultino caramellate. Aggiungere il brandy, fiammeggiare ed attendere che si spenga la fiamma, lasciar intiepidire le mele poi suddividerle. Ricavare da ogni fetta di panettone quattro bastoncini e infilarne due in ogni coppa. Aggiungere il gelato, una spruzzata di topping all'amarena e completare con il crumble. Servire immediatamente.
*Per la cottura delle mele ho utilizzato una padella della linea BIO-COOK di Illa. E se il peccato ci prende la mano e l'accidia è così tanta che alla fine non si ha voglia di star lì a strofinare basta una spruzzata dello sgrassatore Emulsio il Salvambiente e un panno umido a far tornare la cucina splendente come prima per goderci in tutta calma e senza alcuna fretta il dolce preparato.
Reazioni:

Superbo dessert di mele, pistacchi e amarena

Cocò 2011-11-24 Media Voti 5,0 su: 1

3 commenti:

max - la piccola casa ha detto...

molto interessante e bellissima la descrizione abbinata ai sette peccati

Vaty ha detto...

wow.. ora che si avvicinano le feste, queste idee sono sfiziosissime! grazie :-)

CoCò ha detto...

@Max meno male che qualcuno se n'è accorto, grazie

@Vaty a ciascuno il suo io sono una schiappa con le lingue invece, continua a seguirmi troverai tante idee per preparare piatti semplici ma belli e buoni

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!