2012-02-15

Sottopiatto collezione rattan Nella Longari Home
Mi piace curiosare nelle cucine altrui, scoprire le tradizioni familiari che, a volte consciamente e molto più spesso inconsapevolmente, si tramandano da generazioni, carpire i segreti di ogni regina dei fornelli.
Questo a volte è possibile grazie ai libri, ultimamente poi parlare di cucina fa moda ed anche i personaggi famosi ci mettono a parte del loro più intimo vissuto culinario e così star internazionali come Gwineth Paltrow ci aprono le porte della loro cucina e del loro cuore per raccontarci la propria vita vista dai fornelli. Sfogliando e leggendo Appunti dalla mia cucina edito da Salani, guardando quel meraviglioso sorriso dell'attrice e quei golosi piatti che escono dalle sue belle manine ti viene da chiederti ma i talenti sono equamente distribuiti o, come penso, molto spesso finiscono tutti nelle mani di qualcuno lasciando a bocca asciutta gli altri? Ben 150 ricette semplici e sane oltre che accattivanti compongono il volume ricchissimo di foto e di ricordi del'autrice. Ah! Solo gli amanti dei Coldplay resteranno un po' delusi, di Chris Martin neppure un'immagine.
Torniamo a casa nostra, anzi andiamo a casa di Cristina Bottari che con il suo CasaMia uscito per Food Editore dopo il successo di MammaMia sta già scalando la classifica dei libri più venduti, chi si domanda il perchè del successo dovrebbe sfogliare il libro che è la trascrizione in bella copia del classico quaderno di cucina che ogni mamma ha sempre a portata di mano, ricette belle da vedere e semplici da realizzare, buone e fattibili, golose illustrazioni con il leit motif delle tappezzerie anni ’70, le ricette illustrate ad acquerello dall'amico Alessandro e  tanti consigli su come apparecchiare, risolvere brillantemente la quotidianità e far sentire a casa propria gli ospiti. Un libro indispensabile per chi ama i piaceri della tavola.
A casa di Jo di Francesca Barra per Aliberti editore ci porta invece in una cucina giovane e glamour per imparare a cucinare senza rinunciare ai tacchi a spillo proprio come la bella e nota giornalista autrice del libro. Tante ricette, tanti racconti e tanti ricordi oltre ai piatti preferiti da molti personaggi famosi.
Per concludere vi porto simbolicamente a casa mia per offrirvi uno stuzzichino in pieno stile CoCò, dei triangolini di pasta fillo con dentro un goloso ripieno di  Torta orobica, un formaggio a pasta molle e cremosa del Caseificio Taddei e una  eccezionale confettura di uva,  mele Stark e noci di SaporMundi .
Ingredienti
Per la pasta fillo:
150 g di farina manitoba*

olio extravergine d'oliva
acqua calda
Per il ripieno:
formaggio molle
confettura a piacere
Preparate l'impasto con la farina, un cucchiaio di olio e acqua calda quanto basta ad ottenere un solido panetto che dividerete in tre palline da far riposare mezz'ora prima di stenderle.
Stendete ciascuna pallina in un rettangolo sottilissimo, un velo, aiutandovi con dell'olio, pennellate la superficie con olio e suddividetelo in 6 rettangoli, quasi delle strisce. Posizionate in un angolo di ogni striscia un pezzettino di formaggio e un po' di confettura e chiudete a triangolo avvolgendo più volte la pasta attorno al ripieno in modo che lostesso resti sigillato all'interno.
Cuocete i triangoli in forno preriscaldato a 190° finché risulteranno dorati.

*la farina manitoba, utilizzata per la pasta fillo è sempre quella ottima di Rosignoli Molini
Reazioni:

Stasera a casa di chi?

Cocò 2012-02-15 Media Voti 5,0 su: 1

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!