2013-02-08

Patate al pecorino
Piatto Easy Life Design, Calici IVV, tessuto Busatti
Mi piace chi ama le sfide e mi piacciono quelli che intraprendono imprese in cui nessuno inizialmente crede ma del cui risultato poi tutti devono ricredersi. Produrre birra di qualità in terra campana quelli del birrificio artigianale AEFFE l'hanno pesa come un missione, volevano una bevanda in grado di "promuovere ed accompagnare momenti di vera convivialità" e che fosse "argomento di discussione e degustazione" e ce l'hanno fatta, di birre ne hanno create quattro diverse che fanno parlare di sé già dall'elegante packaging e dall'originalità dei nomi in etichetta perché i produttori,  fedeli alle loro origini campane hanno simpaticamente e audacemente chiamato le loro birre: 19 "a resata", 50 "o' marenar", 77 "e' riavule" e "La prima" la primogenita della casa, lasciandosi ispirare dalla cabala napoletana.
Ho scelto la "Cinquant", una birra di frumento particolarmente fresca per esaltare le mie aromatiche patate al pecorino. Con questa birra in realtà di abbinamenti se ne possono fare tanti, sta bene anche con piatti a base di carni bianche e rosa o con primi piatti di pesce anche molto strutturati. A me piaceva la sua freschezza quasi in contrasto con il gusto aromaticamente deciso delle mie croccanti patate. Queste patatine accompagnano perfettamente un roast-beef  ma sono divine anche da sole all'aperitivo con la birra appunto.
Ingredienti:
1 Kg di patate a pasta gialla
olio extravergine d'oliva
sale e pepe
erbe aromatiche fresche o liofilizzate (origano, erba cipollina, rosmarino, salvia)
2-3 cucchiai colmi di pecorino romano grattugiato*
2-3 cucchiai di pangrattato
Pelare ed affettare le patate a 5 mm circa di spessore porle in una ciotola con acqua fredda per almeno mezz'ora, sciacquare ed asciugare bene con un canovaccio. Oleare il fondo di una leccarda da forno, spolverizzarlo di pangrattato e abbondante pecorino. Disporvi uno strato di patate, olearle con un pennellino, salare, pepare e cospargere con le erbe aromatiche triturate, disporvi sopra un altro strato di patate, oleare la superficie e completare di nuovo con sale, pepe, pecorino e pangrattato, Infornare a 190° per 20-30 minuti finché risulteranno con una bella crosticina intensamente dorata. Servire calde. Consiglio di non fare più di due strati di patate perché così ogni fettina avrà la sua crosticina di pecorino e pane, oltre che le erbette.
*Per la ricetta ho utilizzato Pecorino Romano D.O.P. Brunelli (delicatissimo) e erbe aromatiche liofilizzate Cannamela.
Reazioni:

Patatine aromatiche al pecorino e birra a fiumi

Cocò 2013-02-08 Media Voti 5,0 su: 1

6 commenti:

Ely ha detto...

Mamma che buone queste patatine! Sei veramente bravissima!! :D Un abbraccio e una serena notte! <3

CoCò ha detto...

Ely per così poco bravissima? Sono veramente facili da realizzare queste patate

Alonso ha detto...

Une patatine molte gustose,mi piacerebbe prepararle domani ,che viene la mia migliore amica a mangiare casa mia,spero di fare un figurone.Baci

Tina/Dulcis in fundo ha detto...

devo dire che aromatizzate cosi sono la fine del mondo :))))

Giovanna Bianco ha detto...

Un contorno molto gustoso, complimenti!!!

CoCò ha detto...

@Alonso allora? Non mi fai sapere se le hai preparate?
@Tina sono buone va be che le patate quando sono croccanti difficilmente non lo sono
@Giovanna grazie

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!