2013-03-13

Piatto, tovaglioli e canovaccio GreenGate
Vi parlo sempre di libri e scritti altrui, oggi invece mi sottopongo al vostro giudizio con qualche riga scritta da me. Non mi sarei mai sognata di farlo ma sono stata invitata ad un contest il quinto contest ufficiale di Cascina San Cassiano Racconto d'Amore, ricetta del cuore  e non potevo affatto esimermi.


Un giorno d'estate a Spoleto...
Quell'anno avevamo deciso di concederci due settimane per conoscere le bellezze dello stivale, senza orari, senza prenotazioni, senza programmi, noi, la macchina, una valigia e qualche desiderio da soddisfare. Era l'ultimo viaggio da fidanzati e doveva essere all'altezza delle aspettative. Una sosta assolutamente imprevista fu quella di Spoleto, eravamo troppo stanchi per proseguire e ci sembrava giusto conoscere la famosa cittadina del Festival dei due Mondi che si era appena concluso. Restammo meravigliati dall'eleganza, freschezza e tranquillità del posto e presi da un certo languorino entrammo in una salumeria del centro, uno di quei negozietti con i barattolini delle tipicità e i vini ben esposti a favore di turista. Volevamo un panino con qualcosa che fosse tipico del luogo. Il salumaio ci consigliò del salame al tartufo nero, aggiungemmo della caciotta fresca e il panino aveva un aspetto regale. Il resto lo fece il parchetto nel quale ci fermammo a riposare e a consumare la nostra agognata merenda. Penso che non dimenticherò mai la perfezione di quell'istante, noi felici incantati dalla semplicità che ci circondava e quel delizioso panino dal formidabile profumo.Una formula irriproducibile probabilmente come la spensieratezza e l'amore che ci univano in quel momento. Il panino di oggi con il salame al tartufo e la fresca caciotta lo dedico al papà dei miei figli che era con me in quella giornata a Spoleto, per non dimenticare quel che eravamo e per continuare ad essere quel che siamo, costellando la nostra vita di ricordi altrettanto belli.
Panini con salame al tartufo e caciotta


Perché i panini siano davvero speciali e fragranti al momento di servirli consiglio di preparali in casa con questa semplice ricetta
Ingredienti:
400 g di farina di grano tenero tipo 0
12 g di lievito di birra
250 ml di acqua
2 cucchiaini di olio extravergine d’oliva
1 cucchiaino di sale
salame al tartufo*
caciotta
Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida e aggiungerla alla farina, unire l’olio ed il sale, facendo attenzione a che quest’ultimo non venga a diretto contatto con in lievito. Lasciar lievitare per un paio d’ore, sgonfiare l'impasto lavorandolo con le dita e dare la forma ai panini.
Disporre le forme realizzate su una teglia foderata di carta da forno. Lasciar lievitare ancora un’oretta e poi infornare al massimo della temperatura, ponendo nella parte bassa del forno una ciotola piena d’acqua, per mantenere il giusto grado di umidità in cottura. Una volta pronti i panini lasciarli intiepidire poi tagliarli e farcirli con il salame al tartufo e la caciotta a fette.

*Ho utilizzato Salami aromatizzati al tartufo Cascina San Cassiano
Io consiglio di servire con una buona birra nel mio caso la 77 'e riavule  del birrificio AEFFE, una doppio malto perfetta con formaggi e salumi.
Reazioni:
Categories: , ,

I panini con salame al tartufo e il mio racconto d'amore

Cocò 2013-03-13 Media Voti 5,0 su: 1

7 commenti:

Ely ha detto...

Quanta tenerezza in un racconto dal quale paiono diffondersi profumi di sentimenti e di cibi rimasti nel cuore.. grazie tesoro, per aver condiviso questo delizioso racconto con noi! Mi è piaciuto proprio tanto leggerti e questa ricetta è proprio tutta da gustare! Un abbraccio e un bacione!

muffins ha detto...

Non potrei mai fare una vacanza senza una metà, senza orari sì. Un racconto bellissimo arricchito da una ricetta semplice e straordinaria al tempo stesso.
Baci!

Sara Cecchetto ha detto...

Un bel racconto!!!

Not Only Sugar

elenuccia ha detto...

Adoro il salame al tartufo. Quelle poche volte che riesco a trovarlo in qualche sagra non me lo faccio mai scappare

CoCò ha detto...

@Ely i tuoi sono racconti il mio è stato solo un buffo tentativo però ti giuro l'ho scritto col cuore e di getto
@Muffin adesso io neppure senza orari visto i mocciosi al seguito
@Sara troppo buona
@Elenuccia si in effetti non si trova facilmente ma con un click tutto è possibile

Anonimo ha detto...

Ciao Cocò, per me che vi conosco personalmente, leggendo il tuo racconto mi è sembrato di vedervi. Un bacio a voi due e ai vostri meravigliosi figli. (E un morso a quei deliziosi panini!!!!Eheheh!)Rossella M.

CoCò ha detto...

@Rossella che piacere leggere un tuo commento, ti dirò mi viene difficile scrivere cose personali ma stavolta mi sono lasciata andare, baci

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!