2014-06-04


Piatti ISI Milano
Non so se parlarvi del piatto o piuttosto del vino che l'accompagna che in realtà merita un po' d'interesse, la verità è che ho costruito il piatto proprio in virtù del vino e quindi due parole le meritano sia il vino che ha attratto la mia attenzione sia il suo produttore. Marchese Adorno è il nome dell'apprezzata e rinomata casa vitivinicola di cui vi voglio parlare.
Il Marchese Marcello è l'ultimo discendente dei Marchesi Adorno, una nobile casata che  diede i natali ad alcuni degli esponenti più rilevanti della vita pubblica genovese, tra i quali ben sette dogi. Appassionato di vini pregiati Marcello nel 1997 ha dato inizio alla ristrutturazione della cantina della tenuta di Retorbido di proprietà della famiglia fin dal 1834 e ad un programma di acquisizione e ammodernamento dei vigneti, così da far divenire l’Azienda il punto di riferimento della migliore produzione vinicola oltrepadana.  Oggi l'azienda conta ben ottanta ettari di vigneto  situati in due aree distinte: una buona parte giace attorno al paese di Retorbido, sui dolci declivi orientati a sud e ovest ed affacciati sulla fertile pianura padana ad un’altitudine di 150 – 200 metri; una seconda area si trova sui più ripidi declivi della Costa del Sole, ad un’altitudine che raggiunge i 350 metri.Tra la ricca produzione vinicola dell'azienda ho scelto un Pinot grigio con un suggestivo nome Dama d'Oro.
Non potevo non restare attratta da un vino con un nome ed un etichetta così eleganti, sono stata poi definitivamente conquistata dal suo sapore ricco e fresco dal suo aromatico bouquet, mi sono lasciata ispirare quindi per questi gnocchi maltagliati che ho condito con il sorprendente pesto di pistacchi Cascina San Cassiano, dei fagiolini freschi (i primi della stagione per me) e l'immancabile salmone fresco, ricco di vitamina D (essenziale per l'assorbimento del calcio) e di OMEGA 3 (i grassi buoni) indispensabili per il corretto funzionamento dell'organismo.
Prima della ricetta vi invito a prendere visione dei risultati dell'ultimo contest Ricette d'altri tempi in cui sono stata giurata, prendete l'abitudine di dare ogni tanto uno sguardo al canale multimediale ufficiale di Cascina San Cassiano perché l'azienda organizza sempre fantastiche iniziative per i bloggers che la seguono.
Gnocchi maltagliati con pesto di pistacchi, fagiolini e salmone
Ingredienti per 4 persone
Per gli gnocchi:
1 kg di patate
300 g di farina 00
1 uovo
Per il condimento:
2 cucchiaiate di pesto di pistacchi (un vasetto)
2 fette di salmone fresco (c.a. 400 g)
1 spicchio d'aglio
300 g di fagiolini
pepe rosa
olio extravergine d'oliva
sale
scorza di limone
Togliere la pelle e la lisca al pescee tagliarlo a cubetti condirli con olio, sale, mezzo spicchio d'aglio (da togliere poi) grani di pepe rosa e scorza di limone. Lasciar marinare per un'oretta in frigo. Spuntare i fagiolini e lessarli in acqua bollente salata. Tagliarli a tocchetti e soffriggerli in un fondo d'olio aromatizzato con l'aglio restante, insieme al salmone. Spegnere il fuoco quando il salmone sarà appena colorato e aggiungere il pesto di pistacchi.
Lessare le patate, passarle ancora calde ottenendo una purea, aggiungere la farina e l'uovo e poi stendere l'impasto con il matterello ad uno spessore di mezzo centimetro circa. Con una rotella ricavare dei rettangolini o rombi, versarli in acqua bollente salata e tirarli su man mano che vengono a galla. Versarli nella padella con il condimento e saltarli per farli insaporire prima di servirli.
Reazioni:

Gnocchi maltagliati con pesto di pistacchi, fagiolini e salmone

Cocò 2014-06-04 Media Voti 5,0 su: 1

2 commenti:

GRAZIANO AZZOLINI ha detto...

bravissima tenteremo di riprodurla

CoCò ha detto...

Graziano sono certa sarà ancora più buona della mia il pesto di pistacchi si trova facilmente ma nel caso in cui vogliate farlo in casa ecco la mia ricetta anche con mandorle http://www.saleepepequantobasta.com/2008/06/rigatoncini-alla-crema-di-pistacchi-e.html

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!