2008-05-26

Dopo il fine settimana, in cui mi sono per bene rigenerata, torno con una ricetta leggera di pesce, una preparazione con la quale voglio dimostrarvi che con un pò di cura si può ottenere un piatto prelibato e gustoso a grassi zero.
Sicuramente qualcuno non mi riconoscerà, io che non lesino sull'utilizzo del burro, io che preparo dolci goduriosi vi vengo a parlare di cucina light? No, in effetti non vi voglio parlare di questo ma del fatto che quando si hanno a disposizione prodotti di ottima qualità non si ha bisogno di cotture prolungate ed elaborate per esaltarne il gusto.
Ho preso un pò dai grandi per elaborare questo piatto, l'idea delle tre qualità di riso è dello chef Paolo Teverini, l'olio alla menta l'ho copiato (a modo mio in effetti) al bravissimo Antonio Strammiello, mentre il Fior di Sale Mediterraneo al Limone di Montalbano, che insieme alla menta conferisce freschezza al piatto, non potevo che trovarlo su Esperya. Insomma un bel piatto da ripetere variando la composizione a seconda del momento e dei prodotti disponibili.

Ingredienti per due piatti:
60 g di riso rosso integrale
60 g di riso nero Venere
60 g di riso bianco Basmati
1 zucchina verde
3 piccoli pesci da grigliare (tipo pagello o pagro)
3 rametti di menta freschissima
olio extravergine d'oliva
Fior di Sale Mediterraneo al Limone di Montalbano

Per prima cosa prepariamoci l'olio di menta: sbollentiamo le foglie di due rametti di menta per pochissimi minuti, poi tuffiamole in acqua ghiacciate per raffreddarle senza che perdano il colore. Frulliamole, successivamente, con olio freddo di frigorifero ed otterremo un olio verde e profumatissimo.
Lessiamo i tre tipi di riso, separatamente, in acqua salata e suddividiamoli in sei formine monoporzione.
Ricaviamo dai pesci sei filetti e dalla zucchina delle rondelle o delle mezzelune da mezzo centimetro ciascuna. Grigliamo le zucchine sulla piastra e condiamole poi con un filo d'olio, foglie di menta sminuzzate e un pizzico di fior di sale. Grigliamo anche i filetti, pochissimo tempo per parte, e passiamo alla composizione del piatto. Rovesciamo in ciascun piatto tre formine di riso, una per tipo, disponiamo sopra ognuna una o due fettine di zucchina, un filetto di pesce condito con un pizzico di fior di sale ed irroriamo con l'olio di menta . Resterete sorpresi dal gusto.
Se la composizione vi scoraggia potete mescolare i tre tipi di riso (dopo cotti), unire le zucchine ed i pesci grigliati (o volendo del petto di pollo grigliato) e condire con l'olio di menta e il fior di sale, ne verrà un'ottima ed originale insalata di riso.
Reazioni:
Categories: ,

Trilogia di riso con olio alla menta e fior di sale al limone

Cocò 2008-05-26 Media Voti 5,0 su: 1

16 commenti:

Carmen ha detto...

piatto interessante
buon inizio settimana

CoCò ha detto...

@Carmen grazie anche a te

Precisina ha detto...

Una trilogia...da far invidia al signore degli anelli in persona!!!
Carissima, sono incappata, non so come, nel settore desserts e gelati...e a quel punto ho approfondito un po' tutta la situazione 'dolce'...ma fai delle cose divineeee!!!

Sergio Maria Teutonico ha detto...

Che eleganza, da grandi gourmet, molto bene!
SMT

CoCò ha detto...

@Precisina diciamo che i dolci sono nelle mie corde (spesso) non tanto in questo periodo
@SMT guarda se me lo dici tu non so se crederti o pensare che mi canzoni, grazie

Viviana ha detto...

che spettacolo!! è un paitto meraviglioso sia da vedere che da mangiare senza sensi di colpa!!
grande cocò!!! :D
un bacioooo

lenny ha detto...

Una pietanza che sintetizza bellezza e bontà, strizzando l'occhio al mangiare salutare con gusto: bravissima!
Irrinunciabile la presentazione da "trilogia" che dà più fascino al piatto.

Cuocapercaso ha detto...

Splendido! per la serie quando gli ingredienti fanno la differenza!

Grazia

Carla ha detto...

Bel paitto! proprio buono direi e complimenti!
Un saluto:))
Carla

unika ha detto...

un incanto questo piatto...
Annamaria

CoCò ha detto...

@Viviana per dimostrare che si può anche senza sensi di colpa, come tu giustamente dici, mangiare prelibatezze
@Lenny a volte i nomi conferiscono poesia non trovi?
@Cuocapercaso la mia filosofia è proprio quella Grazia se hai i prodotti buoni non c'è bisogno di coprirne il gusto, anzi...
@Carla era buono davvero e l'olio di meta mi è pure aanzatocosì posso usarlo nelle insalate
@Unika graie un incanto addirittura?

Roxy ha detto...

E brava Cocò!!!
Concordo con te....la qualità della materia prima incide secondo me per l'80% sulla buona riuscita di un piatto! BAci

Sergio Maria Teutonico ha detto...

No!
Canzonare chi mette passione e amore nella cucina?
Sarebbe una bestemmia, il complimento è sincero ed ammirato, quando una cosa non mi piace, purtroppo lo dico!
Saluti
SMT

emilia ha detto...

Mi ero persa il tris vincente ;)) Brava :)))

Moscerino ha detto...

mi piace molto questo piatto! è elegante semplice ed appetitoso. forse lo provo in versione ai 2 risi...il nero non mi piace tanto! ;-P

CoCò ha detto...

@Roxy siamo in liena
@Sergio ti ringrazio ed aspetto i tuoi rimproveri mi piace crescere
@Emilia il tris vincente non dovevi perdertelo hai fatto bene a tornare indietro
@Moscerino si può effettivamente anche fare una forma sola più grande con due strati uno bianco ed uno rosso

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!