2009-04-28

Sovente in cottura utilizziamo prosciutto, speck etc. riservando la mortadella all’uso a crudo, mi vien da dire perché la stessa è troppo buona tra due fette di pane o in una rosetta e tale bontà ce la fa considerare quasi unospreco in altre preparazioni.
Solo che a me piace pure cotta e ritengo che conferisca quella nota in più a diversi piatti, non so se l'avete mai provata sulla pizza in accostamento al Brie...pura poesia. Ricordate quel piatto di penne con crema di piselli e mortadella? Le zucchine tonde con mortadella e pistacchi? O quei mini-croissants con scarola e mortadella?
Stavolta l’accostamento l’ho fatto con gli asparagi, quelli selvatici però che hanno una ricchezza di sapore notevole e la mortadella era quella buona la Bologna Pasquini di Esperya. Una vera regina in fatto di mortadella.
A voi la ricetta, gli ingredienti sono per 6 persone (circa 30 rotolini di pasta):
sfoglia pronta per lasagne 250 g c.a.
ricotta vaccina 600 g
asparagi di campo 200 g c.a. puliti
1 spicchio d’aglio
3 cucchiai di olio
500 ml di latte
40 g di burro
40 g di farina
Noce moscata
Sale e pepe
Parmigiano grattugiato
Mortadella a listarelle o a fette sottili
Mettiamo gli asparagi tagliati a pezzetti in un pentolino con un cucchiaio d’olio e lo spicchio d’aglio, copriamoli appena di acqua e lasciamoli cuocere a fuoco moderato, finché non risulteranno teneri. Saliamo e pepiamo poi scoliamoli dall’acqua restante, eliminiamo l’aglio e tritiamoli a coltello. Amalgamiamoli alla ricotta, aggiungiamo il restante olio e regoliamo di sale e pepe. Stendiamo il composto ottenuto sulle sfoglie di pasta, disponiamo sopra ognuna delle fette di mortadella ed arrotoliamo per bene la pasta che taglieremo in tranci, tipo cannolo (tre per ogni sfoglia sono sufficienti).
Sciogliamo in un pentolino il burro con la farina, uniamo il latte, sale, pepe e noce moscata e lasciamo addensare la besciamella. Versiamone qualche mestolo sul fondo di una teglia molto capiente. Adagiamo sopra i rotolini di pasta e copriamo con altra besciamella. Cospargiamo di parmigiano ed inforniamo fino a doratura.
Reazioni:

Rotolini di lasagne con asparagi e mortadella Bologna

Cocò 2009-04-28 Media Voti 5,0 su: 1

8 commenti:

Precisina ha detto...

Ehilà, come stai? :-) Domanda inutile, piatti ricchi, belli corroboranti... vedrai che ti verrà un fagiolino gourmet :-) e poi, la cosa carina è che proprio mentre scorrevo un po' degli ultimi tuoi post, plin, è arrivato il tuo msg da me :-))) p.s. non so se hai letto del blogcompleanno, non siamo esattamente ad un tiro di schioppo, ma un due giorni di relax nella capitale? :-) N.

CoCò ha detto...

@Preci lo scricciolino pare stia bene io però divento sempre più simile a una mongolfiera. Mi farebbe piacere incontrarti e passare due giorni a Roma ma questo week end vado a Paestum e il prossimo credo proprio di non farcela a muovermi qua bisogna pensare anche a chi ancora non può dire la sua.

lenny ha detto...

Quante discriminazioni per la la gustosa mortadella: buona l'dea di rivalutarla, abbinandola ai mitici asparagi selvatici ;-)
Temo però che volendola preparare per degli ospiti, sia necessario accertarsi che piaccia: il suo gusto forte non a tuttti è ben accetto!

Federica ha detto...

Che piatto gustoso! me la segno! mio marito adora la mortadella!
Anche semplicemente scaldata in padella con pò di scalogno!complimenti!

Micaela ha detto...

Devono essere buonissime le lasagne fatte in questo modo!!! Io adoro gli asparagi e li faccio spesso!!! Da quando è iniziata la stagione a dire il vero li sto comprando tutte le settimane!!! Con la mortadella devono essere ancora più buoni!!! Un bacione.

Saretta ha detto...

Cocò, sei riuscita come sempre a creare un piatto curato che esalta le ottime materie prime!Da applauso!

manu e silvia ha detto...

Ciao! proprio interessante questo abbinamento! secondo noi viene buonissimo e dolce soprattutto! no??
comunque..lo vogliamo provare!
bacioni

CoCò ha detto...

@lenny è sempre etichettata come grassa però in effetti consumiamo molti più cibi con grassi nascosti mi sembra giusto rivalutarla come ingrediente
@Federica e poi ci condisci la pasta o viene mangiata così? Fammi sapere
@Micaela io sto facendo gran consumo sia di quelli selvatici che di quelli coltivati anche d'inverno ogni tanto ci scappano quelli surgelati, mi piacciono troppo
@Saretta giuro che è come mangio io quindi nessuno sforzo tranne quello di fotografare il piatto prima di farlo fuori
@Manu e Silvia ha infatti delle note estremamente delicate

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!