2008-02-02

Nightfairy mi ha fatto venire una voglia irresistibile di Krapfen e così, messi da parte i miei buoni propositi di rinunciare agli eccessi, complice un invito a cena, ho pensato di farli visto, tra l'altro, che siamo a pieno titolo in periodo carnevalesco. Ecco allora i miei Krapfen che, per pura illusione di mangiarne di meno, ho fatto in versione mini. Non ho potuto seguire la ricetta di Nightfairy perchè non uso normalmente fiocchi di patate e non ne avevo quindi la disponibilità, ho usato la mia solita ricetta, va bè solita, li avrò fatti al massimo altre due volte, che poi siccome provo sempre nuove cose è difficile che mi ripeta nel breve periodo. Comunque sia è una ricetta che mi soddisfa alquanto e va benissimo anche per le ciambelle volendo.

Ingredienti per 30 mini Krapfen:
25 g di lievito di birra
2 dl di latte
400 g di farina 00
100 g di farina manitoba
80 g di burro
4 tuorli ed un albume
un cucchiaino più un pizzico di sale
1 bustina di vanillina
40 g di zucchero
crema o confettura a piacere per farcire
olio extravergine d'oliva per friggere
zucchero a velo per decorare

Innanzitutto occorre preparare una sorta di pastello con il lievito sciolto in metà del latte tiepido, 100 g di farina e 1 cucchiaino di sale. Lasciamo lievitare per due ore circa. Poi facciamo la fontana con la restante farina, mettiamo al centro il lievito fementato, l'altra metà del latte, il burro fuso, i tuorli e l'albume, la vanillina, un altro pizzichino di sale e lo zucchero. Lavoriamo bene l'impasto e formiamo una palla, lasciamola lievitare in luogo tiepido per altre due ore. Poi stendiamola sulla spianatoia con il matterello ad uno spessore di qualche millimetro e ritagliamo con un tagliapasta dei dischetti di 5 cm di diametro, poniamo al centro della metà di essi un pochino di crema o confettura e copriamo, dopo aver inumidito i bordi dei dischetti con un pennellino intinto d'acqua, con l'altra metà dei dischi. Lasciamo riposare ancora per mezz'ora e poi friggiamo in olio bollente. Spolverizziamo di zucchero a velo e gustiamo ancora tiepidi o, se preparati in anticipo, dopo averli un pò intiepiditi nel forno o anche nel microonde.
Io ho usato per farcire crema al cioccolato preparata in casa ma sono eccezionali anche con la confettura di albicocche.
Reazioni:

Krapfen versione mini

Cocò 2008-02-02 Media Voti 5,0 su: 1

19 commenti:

lenny ha detto...

Complimenti per il nuovo look e per le deliziose ricette.
A presto

Dolcienonsolo ha detto...

Bbbbbbbbbuoniiiiiii, ma lo sai quante volte me li stanno chiedendo i miei figli???
devo farli, quando non lo so!!!
Bravissima CoCò, hai le mani fatate!

Ady ha detto...

Eccoli qua sono arrivati...
Un altro dolce irresistibile!
Brava Cocò, sono bellissimi!
buon we

nino ha detto...

Ciao Cocò, he la prima volta che vengo a visitarti e non sarà l'ultima, belle ricette e bella impostazione, grazie per l'indicazione sui fegatini, in realtà li uso spesso, la domanda posta a Sandra he dovuta al fatto che nella ricetta non figuravano, in Spagna quando si fanno certe preparazioni i fegatini si fanno rosolare per bene e poi si pestano nel mortaio con le varie erbe aromatiche e sale e si aggiunge alla preparazione, da un sapore non indifferente.
Ciao e Buona Domenica
Nino

nino ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
mamma3 ha detto...

...e aprire una piccola pasticcerai??anche virtuale, io sarei cliente assicurata!!! Elga

anicestellato ha detto...

Mi associo ad Elga, sono meravigliosamente tondeggianti, brava!!

Chef Vellino ha detto...

Complimenti hanno davvero un bell'aspetto,anch'io ho postato un pò di fritelle carnevalesche,d'altronde in questo periodo come si fà a stare a dieta,praticamente impossibile.

elisabetta ha detto...

Piccoli e tentatori... irresistibili!
Ieri ho comprato i pistacchi di Bronte, domani provo la crema qui sotto. Ciao

adina ha detto...

grandissima cocò, sarà il prossimo dolce che farò questo. è da un po' che li volevo provare a fare i krapfen.. da piccola li mangiavo spesso, e devo dire che ancora oggi se li vedo mi ingolosiscono parecchio... solo che poi non li prendo mai. ah, senti, ho girato il meme degli accoppiamenti a te! :-)) sandra non lo può fare...

Silvia ha detto...

mmm che buoni, una vera goduria:-)
Lo sai che a Firenze c'era un posto che si chiamava "cucciolo" dove i bomboloni li facevano scendere giù dall'alto come su uno scivolo. E' uno dei miei più golosi ricordi di bambina :-)

Se ti va di dare un'occhiata noi per festeggiare abbiamo preparato ciambelline e stelle filanti.

CoCò ha detto...

@Lenny sei tornata mi mancavi già tanto
@Dolcienonsolo preparali ai bambini fritti col nostro buon olio non possono far male una volta ogni tanto, sempre meglio di merendine e patatine industriali
@Ady il bombolone è per sua natura irresistibile
@Nino avevo allora travisato la domanda, però se questo è servito a farci conoscere va bene così, torna quando vuoi
@Mamma3 e Anicestellato Bè diciamo che la pasticceria virtuale col blog l'ho quasi aperta, dovrei in effetti aprirla realmente
@Chef Vellino abbiamo sempre la scusa o meglio la festa pronta per non stare a dieta noi, passo a vedere le tue frittelle
@Elisabetta vero piccoli e tentatori, aspetto di sentire il resoconto sulla crema
@Adina son di quelle cose che evitiamo per principio associandole all'idea del grasso ma non sempre è così, ti ringrazio per il meme essere la riserva di Sandra mi inorgoglisce
@Silvia ma cos'era il paese di cuccagna? Che meravigliai bomboloni che scendono dallo scivolo, passo a vedere le stelle filanti

Roxy ha detto...

Si si è decisamente un'illusione il fatto che se sono piccolini ne mangi meno...amzi se innesca l'effetto ciliegia, soprattutto se sono invitanti come i tuoi! Baci e buon inizio settimana!

ManuArpa ha detto...

Sono finita per caso nel tuo blog cercando un ricetta con del cocco e....WOW!!! Che meraviglie assolute!!!! Se non ti spiace vorrei mettere il tuo blog fra i miei preferiti... Tantissimi complimenti!!!!
Manu

CoCò ha detto...

@Roxy a volte è meglio una bella porzione di un dolce che tante piccoline, concordo con te
@Manuarpa benvenuta nel mio blog aggiungimi pure ai preferiti non può che farmi piacere

Moscerino ha detto...

che buoniiiii! io li ho fatti tempo fa, per un compleanno, ma ho perso le foto :-(
vorrei rifarli, perchè è una ricetta strepitosa,antica, con le patate lesse, ma come hai detto tu è difficile che mi ripeta con le ricette e poi questi non sono propriamente leggeri....

CoCò ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
CoCò ha detto...

@Moscerino ma dai che in fondo c'è roba ancora più grassa, a parte il fritto sono dei dolcini semplici con pochi ingredienti, le cose buone di una volta insomma

Lory ha detto...

NN puoi farmi questo,sono giorni che tento di trattenermi,nn devo friggere nn devo friggere,ma davanti ad una cosa così come si fà ;-((
Semplicemente meravigliosi e poi io li amo da impazzire quelli piccini ;-)

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!