2015-04-02

Alzata La Porcellana Bianca
La ensaimada è una brioche dolce friabilissima, preparata con strutto e tipica dell'isola di Maiorca anche se di origine araba tanto che nella sua forma ricorderebbe proprio un turbante. E' il tipico dolce da colazione e si prepara in particolare per le feste, liscia o farcita di crema o marmellata di zucca.
 A Maiorca non sono mai stata ma la ricetta l'ho conosciuta attraverso le pagine di un vecchio numero de La Cucina Italiana e ne sono rimasta folgorata.
Non avendo il saim, lo strutto da cui in effetti prende il nome ho utilizzato del comune strutto. Bè l'originale non la conosco ma questa vi assicuro è una brioche da non perdere.
Ingredienti per due broche grandi:
500 g di farina
75 g di zucchero semolato
10 g di lievito di birra fresco
2 uova
sale
120 g c.a. di strutto
olio per la spianatoia
zucchero a velo
Impastare 100 g di farina con il lievito sciolto in100 g di acqua, lasciar lievitare per almeno 4 ore. Unire la farina rimanente, le uova, lo zucchero e un pizzico di sale aggiungendo altri 50 g di acqua e due cucchiai di olio. Lavorare l'impasto fino a farlo diventare molto elastico. Dividerlo in due e ungere con un po' dolio il piano di lavoro, stendere la pasta in una sfoglia sottile, quasi trasparente, spalmare con metà dello strutto ammorbidito steso con un pennello e arrotolare la pasta a serpente, disporla in teglia in forma di spirale ben allargata, lasciando spazio quindi tra una spira e l'altra. Lasciar lievitare per almeno 3-4 ore anche tutta la notte, spruzzare d'acqua la superficie e infornare a 180°-200° per circa 15 minuti (il colore vi dirà quando è pronta). Cospargere di zucchero a velo prima di servire.
Reazioni:

Ensaimada de Mallorca

Cocò 2015-04-02 Media Voti 5,0 su: 1

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!