2012-07-16

Piatto piano decoro Dammusi Ceramiche De Simone, piatto collezione Rattan Nella Longari Home, canovaccio Busatti


A Marsala si produce l'omonimo vino e sono tante le aziende vinicole che si distinguono per la qualità di questo aprrezzatissimo vino liquoroso. Se il Marsala è da tutti conosciuto non tutti però sanno che la sua fortuna iniziò ad opera di stranieri. Furono infatti gli inglesi che sbarcati sull'isola intorno al 1873 ed assaggiato il meraviglioso liquore che si produceva in zona, decisero di produrre la nuova specialità  secondo i metodi del Porto,  del Madera e del Jerez che già conoscevano. Nel 1880, pochissimi anni dopo che gli inglesi iniziarono a produrre Marsala nella terra baciata dagli Dei, Paolo Pellegrino, notaio e viticoltore di Marsala, fondò con il figlio Carlo l'omonima azienda che in pochi anni divenne una delle più floride e importanti industrie enologiche di Marsala. In oltre 130 anni di storia l'azienda Carlo Pellegrino ha collezionato molti successi ed oggi, terzo produttore vinicolo di Sicilia,  tra Marsala e Pantelleria oltre al premiato Marsala produce anche tanti altri vini tipici dell'isola. E io ho voluto proprio un Nero d'Avola, altro vino simbolo della regione, per queste mie semplici e molto gustose crocchette cacio e pepe. Un piatto povero e semplice che ho nobilitato con uno dei più apprezzati vini della regione siciliana.
Crocchette di pane cacio e pepe
Ingredienti:
200 g di mollica di pane ammollata nel latte e strizzata
150 g di pecorino fresco
1 uovo
sale e pepe nero
2 albumi
pangrattato
olio d'oliva per friggere
sugo di pomodoro al basilico
Amalgamare la mollica di pane (che dev'essere ben strizzata) con l'uovo e il pecorino grattugiato. Aggiungere un pizzico di sale e pepare generosamente. Formare le crocchette e passarle nell'albume sbattuto e nel pangrattato. Friggere le crocchette in olio bollente e servirle con sughetto di pomodoro profumato di basilico.
Per la realizzazione della ricetta ho utilizzato il pecorino Centocelle di Brunelli e per grattugiarlo l'indispensabile Gratì de I colorati di Ariete, perfetto anche con i formaggi molli, per un piatto che ha i colori dell'estate.
Reazioni:

Crocchette di pane cacio e pepe

Cocò 2012-07-16 Media Voti 5,0 su: 1

3 commenti:

Calzino ha detto...

Ecco, che meraviglia. A quest'ora poi... e incinta di 8 mesi!! Stasera le preparo :)

CoCò ha detto...

Calzino l'anno scorso di questi tempi ero io con il pancione di otto mesi, in bocca al lupo e buone crocchette

Terry ha detto...

Ho provato di recente delle polpette molisane di pane raffermo cacio e uova... Favolose, ma erano al sugo... Ora proverei volentieri queste crocchettose! Ottima idea! :)

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!