2016-04-18

Ogni volta che a casa preparo un pane particolare non posso che pensare a Sara Papa, lei vera esperta d'impasti lievitati trasmette anche a chi la segue la sua passione per i lieviti e davvero di fantasia ne ha da vendere. Nel suo ultimo lavoro tuttavia non si parla solo di pane e così scopriamo che Sara Papa è una vera maestra di cucina e non solo una eccellente panificatrice. In cucina con Sara Papa edito da Gribaudo è davvero un piccolo corso di cucina da affrontare tra le proprie mura. Non dico che diventerete tutti chef in un mese però seguendo tutto il volume anche chi non è molto bravo in cucina riuscirà nel giro di quattro settimane a mettere in tavola eccellenti manicaretti. Dall'antipasto al dolce ogni portata viene affrontata nel volume, ovviamente non mancano pani e paste fresche ed il tutto è corredato da immagini esplicative come tanto ci piace. In tutto 60 ricette suddivise per grado di difficoltà e descritte in modo semplice e chiaro. Trucchi, suggerimenti e consigli per non sbagliare e cimentarsi anche con ricette non consuete come il formaggio primo sale. 
Ora la ricetta che vi propongo è un pane farcito una di quelle classiche preparazioni da pic-nic primaverile. Non è una ricetta del libro ma vi dicevo in apertura che quando preparo il pane penso a Sara Papa tanto più che nella ricetta ho utilizzato le olive schiacciate calabresi, il caciocavallo silano e un pesto di pomodori secchi  che seppure in tal caso proviene dalla Liguria da Sommariva Tradizione Agricola, non è una preparazione inconsueta neppure qui da noi.
Treccia di pane con crema di pomodori secchi olive e caciocavallo
Ingredienti:
500 g di farina 0
30 g polvere di lievito madre
200 g acqua
50 g latte
50 g olio
1 cucchiaino di zucchero
200 g di caciocavallo silano
1 cucchiaino di sale 
2 cucchiai di olive schiacciate
1 vasetto di crema di pomodori secchi
origano
Miscelare la farina con il sale, aggiungere la polvere di lievito e poi i liquidi e l'olio. Mettere a lievitare in un posto caldo e al riparo da correnti, per circa due ore. Stendere l'impasto in un rettangolo, spalmarlo di crema di pomodori, cospargere di origano, spezzettarvi sopra le olive e il caciocavallo. Avvolgere l'impasto su se stesso formando un rotolo e ritagliarlo in sezioni di 2 cm, disporre i rotolini in teglia sovrapponendoli leggermente. Lasciare lievitare fino al raddoppio e poi infornare a 200°, per mezz'ora circa, quando il pane avrà preso colore provare la cottura con lo stecchino.
Reazioni:

Io il pane e Sara Papa

Cocò 2016-04-18 Media Voti 5,0 su: 1

1 commenti:

andreea manoliu ha detto...

Ma è bellissimo questo pane e così farcito deve essere squisito ! Bravissima !

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!