2011-09-01

Tovagliolo in lino, piatto piano e fondo in Kergrès® dipinto a mano sottosmalto della collezione Opera Prima di Wald
L'aria sta finalmente rinfrescando e passatemi il finalmente, avendo partorito il 10 agosto nel cuore dell'estate capirete dove sta il mio disappunto nei confronti del tempo splendido che abbiamo avuto in questa stagione.
Faccio fatica a riprendere i miei ritmi e vi chiedo scusa fin da adesso se non sarò particolarmente costante con i miei scritti in questo primo periodo post-seconda maternità. Il problema non è Aurelia che comunque sia ha bisogno di abbondanti e frequenti poppate oltre che di pannolini sempre puliti, il problema è Giulio che reclama più che mai a suon di vivacità e piccoli dispetti la mia presenza; questo però fa parte del gioco e in ogni caso i bimbi crescono in fretta, nel frattempo dobbiamo solo organizzarci per sopravvivere a tavola come nella vita. Ma se ogni tanto invece che cucinare per sopravvivere lo facciamo per godere del piatto preparato per quanto veloce esso sia ben venga, quello in foto ne è un caso.
La pasta al pesto è sempre buona e gradita anche ai più piccoli ma se vogliamo arricchirla in modo insolito o vogliamo magari utilizzare quelle due cucchiaiate di pesto in fondo al barattolo che non bastano per un altro piatto di linguine ecco la ricetta giusta.
Una melanzana, due pomodori, una manciata di pinoli e qualche cubetto di Pecorino Romano Brunelli, se poi la vogliamo proprio speciale qualche cuoricino di pecorino per abbellire il piatto ed il gioco è fatto.
Se la pasta è Garofalo meglio per voi, la cottura non la sfiancherà e sarà buona anche dopo qualche ora dal momento che questo piatto si può servire sia caldo che freddo.
Ingredienti per 4 persone:
320 g di mezze penne rigate
2 cucchiai di pesto di basilico
100 g di pecorino romano a dadini
1 melanzana
2 pomodori San Marzano
2 cucchiai di pinoli
olio extravergine d'oliva
aglio
sale
zucchero
cuoricini di pecorino per decorare
Lessare la pasta e condirla con il pesto e un filo d'olio.
Tagliare la melanzana a cubetti e porla in teglia con uno spicchio d'aglio e un filo d'olio. Tagliare anche i pomodori a dadini dopo averli privati dei semi, porli in teglia cospargerli di sale e zucchero e irrorarli d'olio. Porre le teglie in forno a 180° e lasciar cuocere le verdure per 15-20 minuti, quando mancano 5 minuti aggiungere i pinoli ai pomodori in modo che si possano tostare.
Aggiungere le verdure, i pinoli e il pecorino alla pasta lessata e condita col pesto e servire alla temperatura desiderata.
Reazioni:

Pennette di fine estate

Cocò 2011-09-01 Media Voti 5,0 su: 1

4 commenti:

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao, per noi amamnti delle caldissime giornate estive, l'arrivo delle gironate più fresche è davvero difficile da sopportare...ma l'autunno ci piace molto come stagione per colori e profumi...sicche non ci lamentiamo!
Bellissima nei colori e negli ingredienti questa pasta! Abbiamo ancora giusto qualche melanzana a pomodorino nell'orto, assieme alle ultime foglie di basilico!
Buonissima idea
bacioni

carpe diem ha detto...

ti lascio passare il ''finalmente'' perchè sei mamma da poco!deliziosa questa pasta

luna ha detto...

Ottima scelta di ingredienti e magnifico risultato! Brava :)

Gio ha detto...

che freschezza questo piatto di pasta!

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!