2013-10-14

Piatto, tazza con piattino e tovagliolini Easy Life Design, americano Busatti, sac à poche in silicone I dolci di Benedetta
Ebbene signore sono stata colpita anch'io dal virus fascicoli e allegati ma non da adesso la mia è una malattia che  porto dietro da La Storia d'Italia a fumetti in poi, andavo ancora alle elementari praticamente. 
Ho avuto un periodo in cui pensavo di essere guarita ma non è cosi per cui vi racconto la migliore delle esperienze avute nell'ultimo periodo ed il post di oggi è rivolto solo alle donne perché lo so che le malate dei fascicoli, con qualche eccezione, siamo noi. Sto parlando de I dolci di Benedetta (la Parodi e chi se no?), la collana a fascicoli Fabbri in uscita ogni sabato con Il Corriere della Sera e vi racconto questa esperienza perché siete ancora in tempo per farla anche voi se non avete iniziato. Credetemi non si tratta dei fascicoletti  che abbisognano di raccoglitore e che dopo un paio di giorni vi trovate ovunque o degli strumenti di lavoro creati per le bambole. I libricini sono ben rilegati e divisi per materia e gli accessori allegati potete usarli davvero perché svolgono egregiamente la loro funzione. 
Le tazzine in silicone della prima uscita sono una vera sciccheria, il tagliabiscotti a espulsione, la sac à poche e lo stampo in silicone per macarons quello che davvero mi mancava e sono sicura che non resterò delusa neppure dalle prossime uscite.
Nel numero 4  dedicato alle prelibatezze da gustare con il tè ho trovato geniale l'idea di questi tramezzini dolci farciti con frutta (nel fascicolo fragole fresche) e una golosa cremina a base di ricotta. Si può utilizzare del pan brioche pronto come previsto dalla ricetta ma per fare le cose a modo ho fatto io stessa il pan brioche e sono molto felice del risultato. Al posto della frutta fresca ho utilizzato la confettura Fiordifrutta fragole e fragoline di bosco Rigoni di Asiago, secondo me una delle più buone in commercio.
Qualche modifica alla ricetta l'ho apportata ecco allora la mia versione di Tramezzini per il tè

Ingredienti
Per il pan brioche:
200 g di farina 00 
175 g di manitoba
2 uova e 1 tuorlo
55 g di zucchero
60 g di latte
12 g di lievito di birra
130 g di burro
1 cucchiaio di miele
1 cucchiaino di cognac
1 cucchiaino di sale
la scorza grattugiata di mezzo limone
1 pz di vaniglia
tuorlo e latte per spennellare
Miscelare le farine, con il sale, unire lo zucchero il miele,il burro morbido a tocchetti  il lievito sciolto nel latte, la vaniglia, la scorza di limone, il liquore e le uova. Impastare energicamente per almeno 10 minuti. Porre a lievitare coperta con pellicola fino al raddoppio, sgonfiare la massa e lasciarla di nuovo lievitare.Una volta lievitato nuovamente stendere l'impasto su una spianatoia infarinata, avvolgerlo su se stesso e porlo in una teglia per pane in cassetta appena unta. Spennellare la superficie con latte e tuorlo d'uovo. lasciar lievitare ancora finché risulterà ben gonfio e cuocere in forno ben caldo a 180° finché risulterà ben dorato fuori e cotto dentro con la prova stecchino.
Per i tramezzini:
8 fette di pan brioche
100 g di ricotta fresca 
100 ml di panna fresca (nella ricetta erano la metà)
30 g di zucchero a velo vanigliato
Confettura di fragole e fragoline
menta fresca
zucchero a velo
Togliere la crosta al pane e tagliare ogni fetta a metà ottenendo due triangoli, spalmarne la metà con la crema di panna e ricotta, aggiungere la confettura lasciandola cadere dal beccuccio della sac à poche in silicone, aggiungere una fogliolina di menta, coprire con l'altro triangolo di pane e decorare la superficie con la con altra confetture, foglie di menta e zucchero a velo. Servire i tramezzini con un buon tè aromatizzato con foglie di menta fresca.



Reazioni:

I dolci di Benedetta - Tramezzini per il tè

Cocò 2013-10-14 Media Voti 5,0 su: 1

6 commenti:

Daniela ha detto...

Che belli questi tramezzini con una farcitura molto golosa :)

Meggy ha detto...

La Parodi non la posso vedere ma devo ammettere che questi tramezzini sono un'idea simpatica ed insolita per rallegrare l'ora del the, grazie per averli condivisi!Ciao ciao :)

CoCò ha detto...

@Daniela da leccarsi i baffi ho preso un tè indimenticabile domenica
@la parodi divide sempre ma ogni sua ricetta che ho provato ti giuro è stata un successo vedi la torta morbida di marmellata ad esempio è uno dei miei post più cliccati, prendilo un fascicolo e poi mi darai ragione

Maria Grazia ha detto...

Approvo la tua scelta di fare il pane in casa, per questi tramezzini. Ottimi anche gli ingredienti che hai usato per farcire. La Parodi viene criticata, ma propone ricette per tutti i gusti e facilmente realizzabili, e soprattutto buone :)

Acquolina ha detto...

i fascicoli mi piacciono, l'edicola è sempre una grande tentazione per me!
ottimi i tramezzini per il tè, ti aspetto :-)

Inés De Suárez ha detto...

La Parodi la preferivo vecchio stampo, quando ancora non si era montata ed era una normalissima donna non ancora smagrita eccessivamente, ai tempi de "I menu di Benedetta". Per me è poi un po' scaduta, sia nelle ricette che nella sua passione in cucina (che adesso si è trasformata in marketing). Resto ancorata alle vecchie ricette, ma gli oggettini della collezione sembrano carini. Anch'io non resisto ai fascicoli, ma il mio budget è limitato per cui mi sono fermata a Forno e Fantasia :D

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!