2014-07-31

Piatto Ceramiche De Simone, tovagliolo Busatti
Estate dove sei? Ti stiamo cercando disperatamente, ti prego torna vogliamo goderci agosto. Niente, la sto invocando in tutti modi ma la stagione più calda dell'anno non si decide a fare il suo mestiere e così alla vigilia d'Agosto e delle mie vacanze io ci provo comunque a lasciarvi una ricetta da proporre nelle vacanze e qualche consiglio di lettura per i momenti di relax. Per la ricetta la mia fantasia mi ha suggerito un ripieno di melanzane e ricotta per della calamarata da dorare in forno dopo averla passata nel pangrattato aromatizzato, uno stuzzichino croccante da servire magari con del sughetto di pomodoro anche in versione finger food su dei piccoli piattini.
E' diventata ormai consuetudine parlarvi di quanto di buono ho trovato in libreria per poter arricchire la valigia delle vacanze.
Ecco rtengo che al di là di qualche buon ricettario corredato di splendide fotografie per sognare ed organizzare mentalmente tutte le ricette da provare al rientro, poiché grande spazio alla cucina in vacanza non lo dedico mai, mi concentro su storie e romanzi che abbiano in qualche modo magari un legame con la cucina.
Partirei da Fuoco Nemico di Camilla Salvago Raggi edito da Il Canneto, un librino davero tascabile in cui di guerra non si parla ma con il titolo decisamente bellico si fa riferimento invece al fuoco della cucina che l'autrice ha sempre odiato, avete capito bene un libro sulla cucina scritto da un'adorabile signora che candidamente ammette di prediligere patatine fritte e buste di surgelati e nel contempo di collezionare patinate riviste di cucina. La cucina  e le antiche ricette di famiglia sono solo il pretesto per raccontarci la storia di una delle più antiche e aristocratiche famiglie italiane, suo nonno era l'ambasciatore Giuseppe Salvago Raggi, senatore del regno nel 1918. Un racconto affascinante che permette al lettore di calarsi in un modo ormai inesistente.
Racconti veri di guerra quelli di Uomini e pecore di Davide Enia pubblicato da EDT. In ogni piatto la storia della Roma affamata, innamorata e viva della seconda guerra mondiale. Racconti di ieri e di oggi narrati attraverso il memoriale di Ciro, un ragazzo che racconta la sua esperienza di guerra e l'amore che troverà dopo esser passato attraverso di essa. Sullo sfondo la grande cucina romana perché il cibo può salvare la vita.
Una guerra diversa quella narrata dalla giornalista Danila Bonito in  Sogni di Marzapane pubblicato da Edizioni E/O . Il tema del diabete, il dolore di una malattia irreversibile e tuttavia poco nota ai più e forse non molto compresa, la storia di chi ha dovuto imparare a convivere con il nemico. Una lotta continua contro un nemico subdolo, una testimonianza che tanto ha da insegnarci.
Un modo per tentare di comprendere il mondo famminile o per comprendersi con maggiore consapevolezza e per cambiare noi stesse e il mondo come promette il sottotitolo di Sapori e Saperi delle donne di Paola Leonardi con le ricette  e i disegni di Serena Dinelli Dominko pubblicato dall'Editore Iacobelli. Dodici parole chiave, dall'amore alla salute passando per il desiderio e la libertà per citarne solo alcune, parole attorno a cui costruire un dialogo a due e un'autobiografia, quasi una stoffa pregiata fatta delle tante stoffe della vita dell'autrice cucite insieme per arrivare ad essere sè stessa. Racconti, immagini, ricordi ma anche ricette formano un libro prezioso per ogni donna ma anche per ogni uomo che voglia un po' impegnarsi a  comprenderci.
Tre thriller e 16 ricette afrodisiache in 19 sfumature di peperoncino del bravissimo Andrea Gamannossi che ci ha già abituati alle sue surreali e suggestive narrazioni. Il peperoncino simbolo per eccellenza dell'erotismo è il protagonista o comunque la nota accesa e colorita di ogni ricetta raccontata nel libro pubblicato da Mauro Pagliai. Tre racconti noir sono l'ideale accompagnamento di piatti afrodisiaci: Eros e Thanatos per non dimenticare che "una pietanza sconosciuta potrebbe nascondere l'insidia mortale di un veleno".
Un po' di leggerezza e romanticismo non possono mancare nel periodo vacanziero e se parlo di amore Parigi è sullo sfondo come nel nuovo romanzo di Jenny Colgan Un tramonto a Parigi pubblicato da Piemme. Non vi racconto la storia nel dettaglio altrimenti non avrebbe più senso leggerlo, vi dico solo che la voglia di partire per la capitale francese certamente ve la metterà addosso. Un intenso profumo di cioccolato si mescola al fascino delle viuzze della città dove tutto è possibile anche rinascere e trovare la propria strada quando si pensava di non poter più sorridere.
Per le ragazzine in lotta continua con il peso e con i primi problemi da adolescenti una storia che ha tutta la levità di una piuma Meno di niente di Assunta Morrone pubblicato da Coccole e Books. Arricchito dalle fantastiche illustrazioni di Francesca Carabelli è la storia di Lucilla una bambina dall'esistenza complicata che deve fare i conti con i cambiamenti. Un racconto che può aiutare le piccole di casa nei difficili passaggi che la vita di consuetudine impone, un racconto che può aiutare anche le mamme a capire un po' di più gli stati d'animo di queste sconosciute che diventano le nostre bambine nelle fasi di passaggio della loro esistenza.
Se per voi vacanza è solo starvene in giro e mangare nei posti migliori, se avete programmato un viaggio in Puglia mettete in valigia anche I Cento di Bari e Puglia, certamente non finirete in postacci per turisti seguendo i consigli degli autori Cavallito & Lamacchia e Iaccarino pubblicato da EDT. I 15 migliori ristoranti e le 15 migliori trattorie di Bari e in più 70 gite del gusto in tutta la regione. Una guida davvero piacevole da leggere, io me la studio per bene e poi a Settembre vado a provare qualcosa.
Norma da aperitivo 
 Ingredienti:
200 g di calamarata
1 melanzana
250 g di ricotta
1 fetta di pane raffermo
1 uovo
sale
pepe nero
basilico 
peperoncino
1 spicchio d'aglio
1/2 cucchiaino di curry
1 cucchiaiata di ricotta salata grattugiata
olio extravergine d'oliva 
2-3 cucchiaiate di pangrattato aromatizzato con aglio ed erbette
sugo di pomodoro fresco al basilico
Tagliare a cubetti la melanzana e soffriggerla con un po' d'olio, l'aglio (che poi va eliminato), sale, peperoncino e curry.  Amalgamare alla melanzana cotta la ricotta, l'uovo, sale, pepe, ricotta salata, basilico tritato e la mollica di pane sbriciolata. Farcire con il composto la calamarata (o anche mezzi paccheri) lessata al dente e passare la pasta nel pangrattato aromatizzato e disporla in teglia, irrorare con olio e infornare a 200° fino a doratura. Servire come stuzzichino o antipasto con del sugo di pomodoro fresco al basilico.

Non disertate troppo il mio blog e la pagina Facebook durante le vacanze perché dopo La Ricetta del Sabato è in arrivo una mia nuova rubrica su dirittodicronaca.it. Ve ne parlerò di sicuro appena la nuova veste grafica del sito sarà on-line e vi assicurò sarà interessante per molti, anche per chi non ama cucinare.
Reazioni:

Cercasi estate disperatamente

Cocò 2014-07-31 Media Voti 5,0 su: 1

2 commenti:

Daniela ha detto...

Appena la trovi me lo dici che corro anch'io a prenderla per il bavero?
Scherzi a parte, incrocio le dita affinchè qualche giorno di sole possa scaldarci nelle prossime settimane.
Questa Norma da aperitivo è molto sfiziosa, complimenti :)
Grazie anche per le utili informazioni sui libri.
Un bacio e buon fine settimana.

CoCò ha detto...

Daniela senz'altro regoleremo insieme i conti con l'estate. La pasta ripienae poi dorata è un vezzo che adoro. I libri tutti validi mi raccomando almeno uno prendilo

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!