2016-06-22

A trovare la cheesecake giusta per me ci ho messo del tempo, quelle che fino ad ora mi piacevano di più erano le crude e in effetti se sottili, non troppo dolci e neppure troppo formaggiose erano le mie preferite anche per quel tipo ho la mia ricetta del cuore e non ne faccio mistero.
Per quelle cotte tutt'altra storia solo a leggere chilate di philadephia mi vengono i brividi poi però per caso ho sentito questa ricetta della Parodi in una replica di una sua trasmissione in tv ed allora mi sono detta che bisognava provare. Ho cambiato i biscotti e le dosi del burro (perché non si reggeva) oltre alla frutta della decorazione che nell'originale erano fragole perché in questo periodo mi sembrava d'obbligo optare per le ciliegie (le ultime che il mercato offre utilizzate solo per decorazione) scegliendo comunque la Fiordifrutta alle ciliegie Rigoni di Asiago. Insomma alla fine se ve ne parlo significa che tutto è andato come doveva e ci terrei che la provaste anche voi tanto si fa in pochissimo tempo.
Piccola nota di chiusura prima della ricetta. Per mio figlio che non ama le marmellate e le confetture dopo lo strato di frutta (cui comunque ho dato una leggera frullata) ho aggiunto uno strato di ganache al cioccolato omettendo le ciliegie fresche, si tratta di un'altra versione ancora più peccaminosa ma se bisogna farsi male ogni tanto ci sta anche questa.
Cheesecake alle ciliegie
Ingredienti
Per la base:
150 g di savoiardi
70 g di burro 
Per la crema:
250 g di ricotta
250 g di mascarpone
2 uova
100 g di zucchero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
Per completare:
1 vasetto di confettura di ciliegie 
ciliegie fresche e zucchero di canna
Frullare i biscotti, mescolarli al burro fuso e stenderli in una teglia a cerniera (24 cm di diametro) foderata di carta forno. Montare le uova con lo zucchero e la vaniglia, unire il mascarpone e la ricotta, stendere il composto in teglia e infornare a 170° per 40-45 minuti comunque quando la superficie inizierà a dorare. Frullare un po' la confettura (se vi piacciono i pezzi lasciatela com'è) e stenderla sulla superficie del dolce in modo uniforme. Completare con le ciliegie bagnate e intinte nello zucchero di canna. SERVIRE CON UN BUON LATTE DI MANDORLA.

Reazioni:
Categories:

La cheesecake giusta per me

Cocò 2016-06-22 Media Voti 5,0 su: 1

4 commenti:

Maria Grazia ha detto...

Ottima! Ti dirò, non andavo matta per questo tipo di torta, né con ingredienti a freddo né in versione da forno, probabilmente perché quelle che avevo assaggiato erano tutte molto cariche di roba, in perfetto stile americano. Ho iniziato ad apprezzarla in tempi recenti, utilizzando proprio la ricotta, come hai fatto tu. Sarà anche merito delle nostre buonissime ricottine locali ^_^ Quoto la versione peccaminosa, con l'aggiunta della ganache al cioccolato, che goduria ! Ciao, buona serata :)

CoCò ha detto...

Maria Grazia puntualizzo poi che anche lo spessore per me è importante più è spessa e meno mi piace, come in foto è la mia altezza ideale. Quanto alle ricottine hai proprio ragione anche semplicemente quella della centrale è divina

Günther ha detto...

Una gran bella interpretazione di questo dolce che si adatta a versioni personalizzate e molto interessanti per l'occhio e il palato

CoCò ha detto...

GUNTHER è vero si tratta di un dolce molto versatile e personalizzabile

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!