2007-06-07


Le versioni di Torta caprese che circolano in rete sono infinite e se ci si mette a discuterne non si arriva mai ad un accordo sulla versione originale. C’è chi dice che si fanno pari mandorle, zucchero e cioccolato chi ci mette un poco di farina o di fecola, chi la fa bianca, in ogni caso non ho ben chiaro come si faccia una caprese a Capri, per cui ecco la mia Caprese taroccata.
Ingredienti:
200 g di mandorle con la pelle tritate
150 g di cioccolato
150 g di zucchero
150 g di burro
3 uova
una bustina di vanillina
mezza fialetta di essenza di mandorle
zucchero a velo due cucchiai
Lavoriamo il burro tenuto a temperatura ambiente con lo zucchero, aggiungiamo le essenze, la farina di mandorle, il cioccolato fuso ed i tuorli uno alla volta. A parte montiamo gli albumi e poi uniamoli delicatamente al composto. Versiamo tutto in una teglia (meglio di silicone, in mancanza rivestiamo il recipiente con carta da forno bagnata e strizzata) ed inforniamo per una mezz’ora circa. Una volta raffreddata spolveriamo con zucchero a velo.

n.b. in foto la torta ha una strana pendenza verso il centro, il motivo è il piatto sul quale l’ho sformata che ha i bordi rialzati.
Reazioni:

La Torta Caprese

Cocò 2007-06-07 Media Voti 5,0 su: 1

9 commenti:

marinella ha detto...

Che brava, questa la provo senz'altro, ero intrigata dalla caprese,adesso che ho la tua ricetta la provo, credo di avere già l'occorrente in casa. grazie

Roxy ha detto...

mai mangiata questa torta... ha un aspetto proprio accattivante...e anche la lista degli ingredienti mi attira....mi sa che la provo....baci

Dolcetto ha detto...

Sta caprese la devo provare, mi continua a tornare sotto mano la ricetta e mi sa che è un segno del destino.... Bellissima la tua, davvero appetitotsa!

CoCo ha detto...

marinella: anch'io ero sempre attratta da questo dolce e finalmente...
roxy: è di quei dolci che dici ne prendo solo un picccolo pezzetto che misembra pesante e poi stai lì a mangiare pezzetto dopo pezzetto
dolcetto: grazie anche se proprio bellissima co sta pendenza al centro non è

elisa ha detto...

Coco: qualsiasi versione sia originale o taroccata a me sembra perfetta e assolutamente da divorare..passamene una fetta!!!

CoCo ha detto...

Elisa: te la passerei volentieri ma ne ha fatta di strada! l'ho fatta pure bianca col cioccolato bianco e il limoncello deliziosa

Le mie Ricette ha detto...

La versione bianca con il limoncello l'ho provata anche io... i miei colleghi in ufficio non sanno decidere quale sia la migliore... io si: quella nera senza alcun aroma e con le mandorle delle mie campagne, profumate ed aromatiche.
Io trovai la ricetta di quella che anni dopo ho scoperto chiamarsi torta caprese per terra, alla standa... avevo tre o quattro anni. Mia madre provò subito la ricetta e da allora è la nostra "torta segreta", almeno nelle dosi, perché come dici tu, di versioni ne esistono infinite!
Un paio di queste le potete trovare nel mio blog con in più una alle mandorle e carote che vi stupirà! (perdonami per la pubblicità!) http://messagginbottiglia.wordpress.com alla sezione Le Mie Ricette!
Baci!

Le mie Ricette ha detto...

La versione bianca con il limoncello l'ho provata anche io... i miei colleghi in ufficio non sanno decidere quale sia la migliore... io si: quella nera senza alcun aroma e con le mandorle delle mie campagne, profumate ed aromatiche.
Io trovai la ricetta di quella che anni dopo ho scoperto chiamarsi torta caprese per terra, alla standa... avevo tre o quattro anni. Mia madre provò subito la ricetta e da allora è la nostra "torta segreta", almeno nelle dosi, perché come dici tu, di versioni ne esistono infinite!
Un paio di queste le potete trovare nel mio blog con in più una alle mandorle e carote che vi stupirà! (perdonami per la pubblicità!) http://messagginbottiglia.wordpress.com alla sezione Le Mie Ricette!
Baci!

CoCò ha detto...

@le mie ricette non preoccuparti non è pubblicità ci fa piacere vedere altre versioni, quanto agli aromi hai ragione se le mandorle sono buone se ne può fare a meno e la vanillina è meglio sotituirla con la vaniglia naturale la cui stecca può essere frullata insieme allo zucchero ottenendo un ottimo zucchero vanigliato.Prima usavo ogni tanto glia romi artificiali (più pratici ed economici) ma adesso ho scoperto che glia romi naturali sono veramente i migliori ed il prezzo pagato viene ampiamente ricompensato dal gusto.CD

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!