2012-05-30

Piatto  CHS Group, posate linea Gualtiero Marchesi di Broggi, Calice linea Fantasy di IVV

Il sidro o vino di mele che dir si voglia è tipico e molto diffuso oltralpe, in Italia è invece una rarità tanto che alla soglia del 35° anno di vita non avevo ancora avuto occasione di provarlo. L'ho fatto con un prodotto italiano e ne sono rimasta favorevolmente impressionata. Maley nel cuore della Valle d'Aosta e precisamente nel comune di Brissogne a 900 m s.l.m. produce dell'ottimo sidro, una bevanda fresca invitante poco alcolica e molto firzzante ricchissima di profumi che per secoli è stata presente sulle tavole di tanti villaggi alpini. Ho assaggiato il Jorasses methode traditionnelle, un vero e proprio metodo classico con sei mesi di elevage, prodotto dalla sola mela raventze proveniente dalla coltivazione di piante secolari nel solo villaggio di Seissogne ad oltre 1000 m nel comune di St. Marcel (Ao), ideale a tutto pasto e soprendente per la sua complessa aromaticità. Ho provato anche il Mont Blanc, prodotto secondo il metodo ancestrale con le due differenti e complementari mele del Monte Bianco, un prodotto più semplice ed immediato ma non per questo meno rilevante dal punto di vista del gusto. Ho utilizzato proprio il Mont Blanc per realizzare una cremina molto aromatica che ho servito d'accompagno al mio roast beef appena appena rosolato in un velo di burro di cacao. Ho servito la carne con semplici patate lesse al prezzemolo e accompagnato il pasto con lo stesso sidro, credetemi irresistibile per amanti della carne e del buon bere quali siamo io e il mio coniuge.
Roast-beef alla crema di sidro
Ingredienti per 4 persone:
600 g di roast beef preparato secondo la classica ricetta
30 g di burro di cacao da cucina*
300 ml di sidro
2 foglie d'alloro
1 cucchiaino di pepe nero in grani
100 g di polpa di patata
150 g di polpa dimela
olio extravergine d'oliva
sale
Porre la mela e la patata in una pentola, unire il pepe, l'alloro e coprire con il sidro. Portare a cottura evitando che asciughi eccessivamente. Eliminare il pepe e l'alloro e frullare il composto aggiungendo olio e filo fino ad ottenere una emulsione omogenea e densa ma non eccessivamente, regolare di sale. Tagliare il roast beef freddo a fettine di mezzo centimetro circa di spessore. Sciogliere il burro in padella e rosolarvi le fettine di roast beef per pochi istanti giusto il tempo di dare colore evitando che cuociano all'interno. Servire la carne con la salsa e volendo delle patate lesse condite con olio aglio e prezzeolo tritato. Annaffiare con fiumi di sidro.
* Per scottare il roast-beef è perfetta una padella della linea Bio-cook di Illa, il burro di cacao da cucina è la novità di casa Venchi
Reazioni:

Il sidro Maley per il mio roast beef

Cocò 2012-05-30 Media Voti 5,0 su: 1

2 commenti:

Ka' ha detto...

Ottimo, da provare al più presto!Baciii!

Clara ha detto...

Molto stuzzicante e itrigante. Bella ricetta! Clara

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!