2009-12-09

Cosa mai potrà unire due terre così lontane e diverse tra loro? Per gran parte di noi nulla, per Eugenia Porice invece esiste un legame imprescindibile tra le due dal momento che le Isole Seychelles sono la sua terra d'origine ed il Piemonte la sua terra d'elezione dov'è approdata in cerca di fortuna parecchi anni fa e dove attualmente vive felicemente sposata. Ha voluto rendere omaggio alle sue terre del cuore in questo libro in cui ai piatti della cucina di provenienza abbina i vini della terra d'adozione, e così un Cortese dell'Alto Monferrato accompagna mirabilmente degli astici al latte di cocco, un'Arneis sposa un piatto di banane fritte e così via. I SAPORI delle mie TERRE edito da Daniela Piazza non è solo un ricettario ma un viaggio sentimentale tra luoghi dell'anima come afferma Carlo Cerrato nella prefazione. Unica pecca le foto poco curate, lo stesso volume avrebbe potuto essere certamente più appetibile se i testi fossero stati corredati da foto più scenografiche, come quelle cui i moderni ricettari ci hanno abituato. Tornando alle ricette ho scoperto che uno dei sapori delle terre dell'autrice è anche uno delle mie, ovvero le frittelle di zucca che ho mangiato da quando ero bambina. Ho provato la versione della Porice che cuoce prima dell'utilizzo la zucca ed aggiunge pochissima farina, la differenza con le nostre è che grattugiamo la zucca a crudo e utilizziamo un po' più di farina, comunque le proviate ricordatevi che sono ottime in versione salata ma che conosco alcuni che dopo la frittura passano le frittelle nello zucchero semolato per una insolita versione dolce. Fate voi i vostri esperimenti ricordandovi che volendo ci sta bene nell'impasto anche un cucchiano di paprika dolce e una grattatina d'aglio.

Benyen Zironmen
Frittelle di zucca

Ingredienti:
500 g di zucca
2 uova
2 cucchiai di farina
olio d'oliva per friggere
sale e pepe
Cuocere la zucca in forno o al vapore e poi schiacciarla. Unire le uova e la farina, salare, pepare e mescolare bene formando una pastella che andrà fritta a cucchiaiate nell'olio bollente.
L'abbinamento che fa la Porice è con un Cortese dell'Alto Monferrato.
Reazioni:

Tra il Piemonte e le Seychelles

Cocò 2009-12-09 Media Voti 5,0 su: 1

2 commenti:

Mimmi ha detto...

Il vino non lo conosco, ma le frittelle promettono decisamente bene!!

Sandra ha detto...

Ho avuto la fortuna di assaggiare la cucina di Eugenia il mese scorso ad una serata organizzata da Slow Food Torino. Strepitosa! le frittelle buonissime. Quelle di banana anche. Adoro la sua cucina. Peccato per le foto, davvero
Un abbraccio

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!