2009-02-04

Se nel titolo di una ricetta sentite un nome strano, immagino che sappiate già - avendo imparato a conoscermi - che trattasi di un formaggio. Anche stavolta ammetto che è così. Ho scoperto "el Stracon" veronese signori, e la scoperta l’ho fatta ovviamente su Esperya.
Una volta assaggiato il formaggio, che ha la consistenza gradevole e cremosa di uno stracchino alla cui famiglia appartiene, con mio marito che mi richiudeva di forza la confezione per evitare che lo mangiassi tutto, ne ho subito pensato un delicato accostamento con le zucchine.
Dite che non è stagione? Non avete tutti i torti però si trovano facilmente ed ogni tanto è impossibile resistere al richiamo, tanto più che le adoro.
Insomma ho pensato che con "el Stacon" avrei condito volentieri un risotto alle zucchine, una esaltazione di gusti delicati ma, complice una serata tra amici, non potevo permettermi di presentare un risotto come finger food e così ho pensato di dare un vestito più raffinato al mio risotto.
Ho tagliato la parte centrale delle zucchine a rondelle di 3 cm circa, le ho svuotate con uno scavino e poi le ho appena sbollentate, intanto con le code delle zucchine ho preparato un buon risotto con tanto di fondo di cipolla e brodo vegetale casalingo, ho mantecato alla fine il risotto con due cucchiai di parmigiano, una noce di burro e il mio cremoso Stracon. Ho amalgamato al risotto un uovo per legare il composto e poi ho farcito con questo impasto le zucchine che ho gratinato in forno. Una buona ricetta che si può rielaborare con tantissimi altri e diversi ingredienti
Per 12 rondelle:
4 zucchine medio-grandi
2 tazzine di riso
150 g c.a di Stracon
1 fetta di cipolla bionda
1 bicchierino di vino bianco secco
Brodo vegetale
Olio extravergine d’oliva
1 uovo grande
Pepe nero di mulinello
Sale
1 noce di burro
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
Ricaviamo dalla parte centrale di ogni zucchina tre rondelle di circa 3 cm ciascuna, scaviamone l’interno con un apposito scavino e lessiamo gli involucri per pochissimo tempo in acqua salata.
Tostiamo il riso senza alcun condimento, poi teniamolo da parte, lasciamo appassire la cipolla tritata in un filo d’olio, uniamo le code delle zucchine ridotte in piccoli pezzi e il riso, sfumiamo col vino, copriamo poi con il brodo e portiamo a cottura. Alla fine regoliamo di sale e pepe ed uniamo al risotto, il burro, il parmigiano e lo Staccon, mantecando bene. Leghiamo il composto con l’uovo e farciamo di riso le zucchine, poggiate in una teglia rivestita di carta da forno. Passiamo le zucchine in forno finché si sarà formata in superficie un bella crosticina dorata.
Reazioni:

Rondelle di zucchine ripiene di risotto allo Stracon veronese

Cocò 2009-02-04 Media Voti 5,0 su: 1

6 commenti:

Lo ha detto...

posso trovare qualcosa di simile allo stracon nella mia latteria personale e questa ricetta è davvero golosa! :)

Micaela ha detto...

che bella ricetta, molto originale!! mi piace il risotto presentato in questo modo!!! fa scena!!! lo proverò la prossima volta che lo faccio! baci!

manu e silvia ha detto...

nuovo questo formaggio per noi!
secondo il nostro parere...sarà anche presto per le zucchine, ma per una ricetta così..ci lasceremmo tentare lo stesso!
davvero molto brava!!
un bacione

CoCò ha detto...

@Lo come la tua latteria personale? Mi incuriosisci
@Micaela fa scena vero, però era anche gustoso e poi è buono sia freddo che caldo
@Manu e Silvia che poi è il mio stesso discorso, grazie

Moscerino ha detto...

ammiro la pazienza nel farcire le rondelle! un bel modo originale di presentare un risotto

CoCò ha detto...

@Moscerino oddio c'è di peggio quanto a pazienza che farcire rondellone di zucchine

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!